349 Shares 6831 views

Buddismo per i principianti. Cosa è necessario sapere come una nuova pratica?

Alla fine del XX e l'inizio del XXI secolo. religioni orientali hanno cominciato espansione attiva verso l'Occidente. Tali religioni come il buddismo e l'induismo, hanno in sé uno straordinario, incredibile successo. Che ci sono molte ragioni – nabivshaya-vecchia cultura del consumo, imposto quasi come ideologia delle autorità democratiche, handicap e unilateralità delle proprie tradizioni religiose, craving per l'esotico, e, naturalmente, il desiderio di capire la conoscenza intima del Oriente, che è leggendaria. Questo articolo si propone di chiarire solo un aspetto di tutto questo contesto, – i principi fondamentali di pratiche religiose convertire buddista.


A proposito di sentiero buddhista

Buddismo unisce una grande varietà di scuole e tradizioni indipendenti. Ma tutti hanno una base comune – come i tre valori religiosi fondamentali di tutti i buddisti riconoscono il Buddha, il Dharma (vale a dire gli insegnamenti del Buddha) e il Sangha (la comunità spirituale buddista). Questo cosiddetto tre santuari. Il significato della pratica buddhista – il raggiungimento dell'illuminazione, la realizzazione della natura di Buddha nell'uomo. E 'alla luce di questo obiettivo, e per lei di eseguire tutti i rituali, recitano i mantra, la pratica della meditazione e così via. Tuttavia, Buddismo ha molte facce, e le sue varie denominazioni spesso differiscono notevolmente l'una dall'altra. Pertanto, per quanto riguarda la pratica iniziale di quanto richiesto dal adepto Zen giapponese, molto distante dal successore proposto tibetana Gelugpa. Ci si concentrerà principalmente sulle tradizioni del buddhismo tibetano, perché sono il più ampiamente rappresentati e distribuiti nel nostro paese, come tradizionale per tre regioni.

Auto-accettazione del Buddismo

Questo argomento è necessario toccare, perché molte persone, dopo aver letto la letteratura buddhista, improvvisamente decidono di diventare buddista, e subito iniziare a praticare certi rituali o la meditazione. Tuttavia, non tutto così semplice. Per credere nella verità della buddhista insegnamenti di una persona, naturalmente, può e deve possedere. Ma qui è quello di considerare se stesso un buddista a tutti gli effetti, che è un membro del Sangha, una soluzione semplice non è sufficiente. Al fine di entrare nella comunità spirituale, essa è tenuta ad adottare i cosiddetti tre gioielli. In caso contrario, si chiama i voti del rifugio. E 'stato lui che entra la persona nel Buddismo. Per i principianti, è importante che per la prima volta questo voto è stata accettata da uno dei servi autorizzati di Lamas. Ciò richiede un incontro personale con un lama e un rifugio cerimonia di giuramento. la maggior parte delle pratiche non ha senso senza la dedizione a questo trasferimento di rifugio.

visione chiara

La pratica buddista principale deve essere finalizzato a sviluppare l'abilità di pura visione. Quest'ultimo implica che si deve totalmente e completamente rimanere nel "qui e ora", liberando la mente dalla allineamento delle relazioni spazio-temporali. La mente non deve essere fornita da qualche parte in un altro tempo o di pensare in altri luoghi. Dovrebbe riflettere la realtà esistente – il tempo e il luogo in cui la persona è in questo momento. Una volta che questa abilità è sviluppata, la percezione cambia, diventa puro. E 'il primo passo per la divulgazione della natura di Buddha. Lo stato di "qui e ora" – è la meditazione, il suo contenuto interiore. Così, buddista, in qualsiasi modo facendo – bere il tè, la pulizia o la preparazione dei cibi, dovrebbe sforzarsi di essere in meditazione attraverso lo sviluppo di un senso di "qui e ora".

Inizio meditazione e gli errori

Nel Buddismo tibetano, un sacco di diverse tecniche di meditazione, e alcuni di loro sono estremamente difficile e anche pericoloso, ma perché sono passati in segreto. Ma la pratica del buddismo per principianti di solito sono sicuri e di fare un errore in loro è quasi impossibile, se non avvicinarsi, dicono, "creativo", che sta cambiando la pratica di portare nuovi elementi ed eliminando quelli vecchi. Inoltre, nel Buddismo si presume che convertono a praticare sotto la guida e con la benedizione del suo mentore, che gli ha insegnato i tre santuari (cioè portati al seno del buddismo e particolare scuola buddista), così come l'istruzione pratica. Indipendentemente accettiamo buddhismo senza questa cerimonia è in realtà impossibile.

Sull'altare casa

Per quanto riguarda la disposizione di una casa santuario, va detto che questo è considerato molto utile. Tuttavia, allo stesso tempo, non è necessario. Secondo lo scopo all'altare serve come la messa a fuoco, che è quello di concentrarsi umano e organizzare il proprio spazio di vita in modo che si ricordò che il suo obiettivo più importante – l'illuminazione. Pertanto, gli elementi d'altare devono incoraggiare la pratica regolare. Pertanto, se preso la decisione di creare un santuario, non è necessario rivolgersi a una mostra dedicata all'arte buddista. di solito sufficiente per mettere l'immagine del Buddha, l'immagine del suo guru e alcune specie importanti sculture e icone. Ma è meglio non andare oltre cinque. Inoltre, su un altare fatto per mantenere la purezza dei simboli del corpo, della parola e della mente. Ciò significa che, oltre a icone o statue di Buddha sull'altare, è desiderabile avere estratti da scritture buddiste (come opzione – "Sutra del Cuore" o Lamrim) ed il cosiddetto stupa – il simbolo della purezza della mente di Buddha.

voti di aggiornamento

Entrando nel percorso del buddismo tibetano, una persona collegata al Mahayana, che dichiara ai suoi seguaci non solo alla pratica della liberazione personale e l'illuminazione, ma anche la cosiddetta via del Bodhisattva. Quest'ultimo è chiamato persone illuminate, che, però, danno una promessa che andranno nel nirvana solo quando saranno rilasciati tutte le altre creature. E la loro pratica religiosa non si concentra solo su se stessi, ma per il bene di tutti gli esseri senzienti. Per iniziare la pratica, un buddista convertito nella tradizione Mahayana porta il voto del Bodhisattva. Ma attraverso varie azioni ingiuste li violano. Pertanto il voto del Bodhisattva deve essere periodicamente aggiornato. Tuttavia, il buddismo per i principianti è estremamente complessa, e le sue esigenze sono impigliati. Ad esempio, i monaci voti, costituito da diverse centinaia di regole chiare. Ma per i laici più produttivo sarà un approccio diverso.

Pratica il buddismo per principianti migliori non nel contesto di una serie di comandamenti, e nel contesto della giusta motivazione. Questo vuol dire che nella mia vita e un buddista dovrebbe sforzarsi di portare il massimo beneficio per il maggior numero di esseri. In questa luce, una violazione del voto sarà alcuna azione, parola o pensiero, che verrà utilizzato per male a nessuno. E 'anche una violazione del voto delibererà esclusione di chiunque (animale, nemico, o l'uomo semplicemente sgradevole, e così via. D.) Per compassione. Quando il voto è rotto, deve essere presa di nuovo. Tuttavia, questo voto viene aggiornato regolarmente. Per esempio, nella pratica di prostrazione, che comprende il buddismo. Per i principianti, può essere almeno un arco o 3, 7, 21, 108. A proposito, alcune scuole pratica completa include 108.000 prostrazioni.

pratica iniziale

pratiche iniziali del Buddismo sono chiamati Ngondro. In tutti e quattro scuole del buddismo tibetano sono circa lo stesso. Essi sono costituiti da quattro parti (anche se ci sono diversa classificazione). Essi comprendono 100.000 prostrazioni con rifugiandosi, nachitka 100.000 volte mantra cento sillabe di Vajrasattva, 100.000 offerte del mandala e ripetizioni 100000 Yoga guru. Questa procedura è, in linea di principio, può essere cambiato, ma è meglio seguire questo schema. Inoltre, va aggiunto che questa pratica può essere effettuata, e coloro che non hanno ricevuto i voti rifugio trasmissione, che non è formalmente un buddista. Tuttavia, secondo gli insegnanti buddisti, beneficiare di Ngondro in questo caso sarà molto meno.

Buddismo per i principianti – libri

Infine, parliamo di come leggere a chi fa il primo passo nella direzione del Buddismo. Per iniziare menzione un libro come "il buddismo per principianti". Ghesce Jampa Thinley – il suo autore, il Dott filosofia Gelug buddista, è molto rispettato, onorato maestro del Dharma nella CSI. Il suo libro è dedicato alle principali questioni di fondo che hanno bisogno di capire per i principianti di avere una corretta idea del percorso scelto. Questo lavoro descrive la storia di insorgenza di insegnamento, i suoi aspetti principali sono illustrate, oltre che dato un insieme di linee guida pratiche per la pratica quotidiana.

Il prossimo lavoro – un libro con lo stesso nome di quella precedente – "Buddismo per principianti". Thubten Chodron, lo ha scritto – è un monaca buddista dall'America, che per molti anni spesi a studiare il percorso buddista in Nepal e in India sotto la guida del Dalai Lama e altri insegnanti di alto livello. Oggi, nel mondo occidentale, è uno dei più autorevoli esperti nel loro campo. Il libro Thubten Chodron "Buddismo per principianti", sotto forma di domande e risposte offre le risposte alle domande più popolari su l'essenza degli insegnamenti, la sua applicazione in vari campi dell'attività umana e, di fatto, la pratica religiosa quotidiana. In altre parole, una sorta di catechismo del buddismo tibetano.

altri libri

Oltre a questi due libri, alla domanda "da dove iniziare a studiare il buddismo?" Siamo in grado di consigliare opere come "La pratica buddista. Il modo di vita, piena di significato, "il Dalai Lama XIV e" 8 "di apertura Errori già accennato Geshe Thinley.