820 Shares 2304 views

Neofita – è … la sindrome significato e neofiti

Quando una persona si applica a qualsiasi religione, si parla di un nuovo convertito, o in greco – un neofita. Questo periodo ha le sue peculiarità, che abbiamo brevemente toccare in questo articolo.


Significato in Storia e oggi

La parola greca per "neofita" – "sposi piantagioni", un termine che si traduce come Essi rappresentano oggi tutti convertiti in qualsiasi dottrina. Ma storicamente questo termine ha un significato più ristretto. Così, anche in epoca pre-cristiana il neofita – era un nuovo membro di una società segreta o di culto. Ad esempio, la parola di cui le persone che passavano chiuso ai misteri eleusini non iniziati. Quando l'impero romano ha aumentato l'influenza del cristianesimo, il significato è cambiato. Vale a dire, ha cominciato ad essere chiamato cristiani, che era stato appena battezzati e ancora andare ai vestiti bianchi rituali (di solito la prima settimana dopo i sacramenti di iniziazione). Nel tempo, questa tradizione è venuto a nulla, e il termine ha un significato più ampio, che rimane a questo giorno. Inoltre, in Occidente, in alcune congregazioni religiose sono chiamati neofiti novopostrizhennyh monaci.

sindrome neofita

Nell'ambiente Chiesa ortodossa neofiti chiamato una sorta di malattia i principianti. Essa è caratterizzata, soprattutto, troppo zelo in materia di religione e impulsività. Neofita – di solito è radicale che, avendo acquisito un nuovo significato alla vita, pronto a sacrificarsi per lui quasi tutto e tutti, compresa la felicità e il benessere dei propri cari. Ci sono casi in cui questi impulsi improvvisamente risvegliato la religiosità distrugge le famiglie e causato notevoli danni, compresi i bambini. Neofita – questo, il più delle volte, una persona gravemente consapevole della propria responsabilità e troppo imponendo la volontà di Dio. Gli manca l'esperienza, la flessibilità, intelligenza e saggezza, perché ai suoi fratelli e sorelle più misurati vede quasi apostati. Queste persone differiscono massimalismo, che da un lato li rende quasi angeli, e dall'altro – gli estremisti. Ad esempio, possono aiutare chi ha bisogno gratis e donare ingenti somme, ma allo stesso tempo con la sfrenata odio caduta su tutti coloro che ritengono nemici della religione.