165 Shares 2790 views

Il buco nero e un viaggio nel tempo

Anche nel 1795 da Pierre-Simon Laplace predetto l'esistenza di stelle con una grande densità e di massa che la gravità che emana da loro non consente di passare dai raggi del sole di raggiungere la superficie terrestre. Tuttavia, il termine astronomico "buco nero" è entrato in uso solo nel 1968 grazie a Wheeler, ma fino a quel momento utilizzato il nome "stella congelato" o "collapsar".


buchi neri – è una regione di spazio e di tempo, in cui agisce il campo gravitazionale di una grande capacità tale che qualsiasi oggetto (anche fascio di raggi) non può fuoriuscire da esso.

Come fa un buco nero

L'evoluzione delle stelle in base alla loro massa avviene in modi diversi. Gli astronomi ritengono che buco stella-nero è formato dal collasso di stelle molto massicce. Alla fine si verifica combustione idrogeno, allora l'elio, e poi arriva un punto "x", quando la densità degli strati superficiali non può più essere bilanciata dalla pressione interna e processo di compressione peso inizia. Se la massa della stella è da 1,2 a 2, 5 masse solari, quindi una potente esplosione che accade. Durante un disastro la maggior parte della stella è gettato fuori, e la luminosità della stella aumenti delle centinaia di milioni di volte.

Questo focolaio è molto raro, secondo Almeno nella nostra galassia, accade circa una volta ogni cento anni. C'è un nuovo e molto luminosa stella, chiamata anche la "supernova". Tuttavia, se dopo una tale esplosione di massa della sostanza è ancora superiore a 2,5 solare, frutto della potente forza gravitazionale comprime le stelle di dimensioni molto piccole. Dopo la fine della termonucleare elabora la stella non può più essere in uno stato di stabilità – è completamente compresso, e lo zoo cosmica aggiunge un altro occhi inaccessibili buco nero. Questo fenomeno è nelle menti di molti scienziati.

Black Hole – una macchina del tempo?

Molti scienziati stanno ancora grattarsi la testa sopra, è possibile utilizzare o meno il buco nero per il viaggio nel tempo. Nessuno sa cosa c'è oltre questo vortice cosmico. Nel 1935, Einstein e Rouzenom è stato ipotizzato che una piccola incisione in un buco nero potrebbe essere collegato ad un'altra sezione di un altro buco nero, formando così uno stretto tunnel spazio-temporale.

Sulla base di questa teoria, astrofisico Kip Thorne ha inventato l'algoritmo che utilizza un rigoroso formula matematica descrive il principio di funzionamento e la macchina del tempo della fisica. Tuttavia, per la costruzione di un portale temporanea del livello tecnologico moderno, purtroppo, non è sufficiente.

Allo stesso tempo, l'autorevole il cosmologo britannico Stiven Hoking ritiene che l'oggetto catturato nel buco nero non scompare del tutto – la sua massa, l'energia viene restituita con l'universo, sotto forma di informazioni. A quel tempo, la teoria originale dei buchi neri Hawking è diventato un vero e proprio passo avanti nel campo dell'astrofisica. Ora, secondo una nuova teoria, i buchi neri obbediscono alle leggi della fisica quantistica. La nuova teoria proposta da S. Hawking, il che rende impossibile l'uso di buchi neri di viaggiare nel tempo o di movimento nello spazio.

Vedremo una macchina del tempo Kip Thorne e devono vivere con la teoria di Stephen Hawking? Come si suol dire, il tempo ci dirà. Nel frattempo, possiamo solo speculare e la speranza per i nuovi ricercatori.