814 Shares 6098 views

Icona "Festa dell'ortodossia". Trionfo dell'Ortodossia: la storia del festival per i bambini

Nella prima settimana di Quaresima, i cristiani di tutto il mondo celebrano il Trionfo dell'Ortodossia. Chin è fatto il Domenica, tutte le chiese sono servizi di vacanza.


Festa del Trionfo dell'Ortodossia

Ogni anno, pronunciata nel nome della festa del Trionfo della parola di pastore dell'Ortodossia, il metropolita Kirill svolge tradizionalmente al servizio di Mosca Cattedrale di Cristo Salvatore. Successivamente Santo Patriarca compiuto particolare posizionamento, che è stato introdotto nel Rev. Fedossiev Kiev Grotte XI secolo.

Già nel VIII secolo dC, un evento che è tornato non solo ai credenti la possibilità di aprire la venerazione delle icone e le immagini dei santi, ma è stato anche la prova di restaurare l'unità della Chiesa, così come la vittoria sul eresia e dissenso. Pronunciate in una festa chiamata "Trionfo dell'Ortodossia" Patriarca predicazione rivela tutti noi il senso profondo di questo evento.

Storia vacanze

I documenti storici indicano che sulla base di Sacra Scrittura venerazione delle icone rimasto intatto personalizzato cristiana al VIII secolo aC. Ma l'imperatore bizantino Leone III Isaurico aveva imposto il divieto di venerazione delle immagini sacre. Distrutta migliaia di immagini, icone, statue di santi in tutto l'impero. I veri credenti, cristiani, monaci e ordinaria ortodossi furono perseguitati e brutalmente represso. La loro imprigionato sottoposto torturato, giustiziato.

Icon – un idolo sacro o immagine?

Immagine, simboleggia il trionfo dell'Ortodossia – icona – è così eloquente e senza peli sulla lingua, che è sicuro di colpire anche i più lontani dalla religione e la gente non iniziati. Questo vale per quasi tutte le immagini della chiesa. E 'difficile immaginare che in tempi antichi, qualcuno sollevò una mano per dissacrare le icone. Forse è per questo che le immagini sacre così profonde e così toccato il cuore delle persone che passano attraverso se stesso l'orrore di vandalismo e la barbarie?

La ragione più importante per il rifiuto delle icone è stata la negazione stessa della convinzione che il Figlio di Dio ha assunto un volto umano, e salvato il mondo dalla distruzione. Gesù visualizzare l'aspetto dello spirito divino, Dio si è fatto vicino e accessibile alle persone, l'opportunità di rappresentare e di catturare. Dio ha perso la sua aura di inaccessibilità e incorporeo, e apparentemente sempre più vicina alla gente di tutti gli altri. Ma nelle Scritture è stato detto che la creazione di idoli – è un peccato, molti ecclesiastici erano contro le immagini di santi. I seguaci di questa teoria, i governanti e imperatori, possibilmente armati con una teoria circa la peccaminosità della creazione di idoli, obbligano la gente a credere in l'inammissibilità di immagini religiose, e coloro che non seguono queste proibizioni, perdono la vita.

Produzione di icone

Nella creazione di icone presenti rituale. Con la costruzione del Monastero di Iversky in Valdai aver deciso di produrre una nuova chiesa con una lista di dell'icona iberica della Madre di Dio. La lista è stata fatta con molta attenzione, in conformità con una speciale tecnologia. Confraternita del monastero in preghiera acqua santa, per innaffiare il suo bordo di cipresso per scrivere l'immagine. Successivamente, l'acqua viene miscelata con i colori, i pittori hanno cominciato a scrivere l'immagine, che accompagna la scrittura di preghiera e digiuno.

modalità iconoclastia

E 'stato come un rituale di idolatria. Di conseguenza, molti funzionari della chiesa ha preso dalla parte degli iconoclasti. Imperatore Teofilo iconoclast, che governò l'impero bizantino fino 842 anni, non ha fatto eccezione. E sua moglie, la regina Teodora era un vero cristiano.

La prima festa del Trionfo dell'Ortodossia

C'è una teoria che un giorno, nel dodicesimo anno del suo regno, l'imperatore si ammalò gravemente e, realizzando i loro peccati, pentiti nella distruzione delle immagini sacre. Moglie preghiera gli affida l'immagine della Vergine, che ha baciato l'imperatore si sentì molto meglio.

Tuttavia, la malattia non si placa, e dopo la morte dell'imperatore Teofilo sua moglie, che ha giocato il ruolo di reggente per minori all'imperatore Michele III di, ha imposto un divieto sulla persecuzione dei cristiani e la distruzione delle icone. La regina ha dato l'ordine al Patriarca di Costantinopoli Metodio di tenere un Consiglio, e la prima Domenica di Quaresima 11 marzo 843 anni, nel Tempio della Sacra Sofia tutti i vescovi ortodossi sono stati chiamati a un servizio solenne. I membri del Consiglio hanno registrato negli eretici e il defunto imperatore, ma dopo un po 'il suo nome non è elencato.

Tutto il clero e laici comune guidato con la regina sono scesi in strada di Costantinopoli con icone in mano. Dopo che il servizio è stato effettuato processione di Costantinopoli, ei fedeli è tornato alle icone memorizzati nei loro posti nei templi.

Secondo la leggenda, durante la preghiera Theodore ha ringraziato Dio per il perdono del marito, l'imperatore Teofilo, che ha sostenuto per la distruzione delle icone, icone di ammiratori pensiero eretici e li distrusse. Questo evento ha segnato l'inizio di una commissione annua del rango del Trionfo dell'Ortodossia, che è la data più importante del calendario ortodosso nei nostri giorni.

Il significato della festa

Ma non subito venuto un trionfo dell'ortodossia, la storia della vacanza, anche se ha iniziato a partire dall'ottavo secolo, ma il processo di persecuzione dei cristiani continuò fino alla metà del IX secolo. Solo allora ikonopochitateli sono stati rilasciati dal carcere, sono tornati alle loro diocesi, e quelli che lo spettacolo attività iconoclaste è stato chiesto di accettare la venerazione delle icone, o per terminare il servizio nella Chiesa.

Il giorno del trionfo celebrato dell'Ortodossia, ha segnato non solo la vittoria della chiesa sopra i campioni di icone. La vittoria ha significato per la chiesa cristiana l'opportunità di entrare a pieno titolo nella profondità della coscienza del popolo la verità, per cancellare le loro menti e dare loro l'opportunità di tornare sulla strada giusta. Chiesa ha celebrato il trionfo su tutte le eresie, gli errori e le differenze.

celebrazioni ortodosse rango è stato impostato, il servizio speciale, in cui tutti i risoluzione descritte concili universali, benedetto ikonopochitateli hanno espresso punti di vista ai governanti defunti patriarchi e in seguito sono stati inclusi testi con il dogma ortodosso.

Chin anatema

Trionfo dell'Ortodossia è segnata dalla liturgia, che comprende una parte speciale – il rango di un anatema, che è, un elenco di azioni che portano alla scomunica. Così, la Chiesa mette in guardia i fedeli, non è accettabile da fare, e coloro che hanno commesso tali peccati, un anatema proclamato.

All'inizio del rango della celebrazione ortodossa di tutti era un anatema 20, e una lista di persone che sono stati esposti a un anatema, pari a 4 mila persone. In vari momenti nella lista incluso George Monastero Archimandrita Cassian, Stepan Razin, Grigoriy Otrepev, sacerdote Habacuc, Emelyan Pugachev, lo scrittore Leo Tolstoy, il monaco Filaret, Gleb Yakunin Pavlovich.

La storia della anatemi commissione rango

rito ortodosso è stato compiuto prima che le icone del Salvatore e la Madre del Duomo di Dio. Alla fine del XVIII secolo, nel 1767, nel rito ortodosso è stato modificato ed integrato. Metropolita di Novgorod e San Pietroburgo Gabriele si è adeguata ad escludere molti nomi. Dopo 100 anni di rango è stato anche ridotto. Fino al 1917, ci sono stati 12 anatema, vale a dire avvertimenti su ciò che una persona può essere scomunicato, e tutti i nomi di stati esclusi. Nel 1971, con i Vecchi Credenti è stato rimosso un anatema e sono stati restituiti alla Chiesa.

clero della Chiesa hanno sottolineato che l'anatema – non è una maledizione. persona pentita può tornare alla chiesa, e sarà accettata se non vi sono prove sufficienti della sincerità del suo pentimento. Anathema può essere rimosso dopo la morte.

Fino ad oggi un anatema di solito non comprende il rango del Trionfo dell'Ortodossia, sono presenti solo sui servizi episcopali.

Immagine della grande festa

Icona "Trionfo dell'Ortodossia" è stato scritto nel XV secolo a Costantinopoli (oggi Istanbul). Immagine originale del santo è nel British Museum di Londra.

Descrizione dell'icona "Festa dell'ortodossia"

Come la profondità del personaggio, la complessità e l'eterogeneità di tale celebrazione, come un trionfo dell'ortodossia, un'icona a lui dedicata, raffigura non un martire, ma diversi, e si compone di due parti. Nella parte superiore della composizione mostra l'icona della Madonna, Odigitria (Putevoditelnitsa) Greci icona preferita. punti Vergine a suo figlio, Gesù, che è seduto sul suo grembo, e la sua immagine è triste, perché sa già cosa lo attende in futuro. Si ritiene che l'originale Odigitrii dipinto dalla natura San Luca. Per molti anni l'immagine della pittura di icone sono stati distrutti, e l'icona del "Trionfo dell'Ortodossia" è un'icona nell'icona, sottolineando che l'icona non è più al di fuori della legge, che possono scrivere e distruggerli, nessuno lo farà.

Nella parte superiore del l'artista raffigurato l'imperatrice Teodora e suo figlio Michael. Nella riga inferiore della icona "Trionfo dell'Ortodossia dimostra le persone che furono martirizzati in nome della venerazione delle icone. A destra del trono si erge San Metodio e San Feodor Studit. L'icona con l'immagine di Gesù Cristo in possesso di un santo Feofan Sigriansky Confessore e Stefan nuovo monaco. A destra di loro, Vescovo Nikomidiyskiy Feofilakt Confessore, fratelli, Theodorus e Teofane (imperatore Teofilo ha detto nel volto dei fratelli disegnare versi in segno di sfida iconoclastia). a sinistra gli abbracci Trono Martire Teodosio quota di Cristo. Secondo fatti storici, ha accettato la morte, non permettendo un soldato di perdere l'immagine del Salvatore, con le porte di Costantinopoli.

Icona "Festa dell'ortodossia", e la foto originale, trasmette l'unità e la solidarietà dimostrata negli uomini di tela. In effetti, tutti presentano le loro barbe, e sono vestiti nello stesso stile. Osservando tale identità, l'artista probabilmente ha voluto sottolineare che il numero di ikonopochitateley molto grandi, molte persone sono ancora attratti dalla fede santa e pura.

Il significato profondo dell'icona

Se si guarda più da vicino, l'icona "Festa dell'ortodossia", a prima vista, ha alcune imprecisioni. Un dettaglio curioso è che il pittore del XV secolo raffigurato le persone che vivevano nel IX secolo. Perché sono ricordati postumo? Il fatto che nel XV secolo nell'impero bizantino ha rifiutato con forza sufficiente confini. Empire è cresciuto più poveri, ha subito incursioni dei nemici, compresi i musulmani, che erano feroci sostenitori di tutte le immagini di persone come le immagini sacre. Bizantini avevano altra scelta che chiedere aiuto nella fornitura di armi e fondi da parte dei vicini europei, in particolare la Francia, per la difesa contro i musulmani. Ma la parte francese loro negato.

Preso pro soluto e rimedi, i Bizantini hanno deciso di scrivere un icona come la sua ultima possibilità, l'ultimo riferimento al momento in cui l'impero era ricco e potente. L'immagine di quel tempo era un tentativo di dimostrare a noi stessi e credere nel fatto che il potere dell'impero non era ancora prosciugato. E così l'artista ha raffigurato la gente del passato, del IX secolo, simboleggia l'impero fiorente. bizantini, come tutti i veri credenti, cristiani, credevano che l'immagine sacra che sarà certamente di aiuto per sopravvivere e ancora una volta riguadagnare il terreno perduto.

Purtroppo, questo non funziona, il grande impero è caduto, ma non è stato rotto un forte spirito del popolo, i veri credenti nella santità di Dio, in quanto egli avrebbe salvato i suoi figli, che sono fedeli a lui fino al midollo.

Che cosa si può dire ai bambini circa la vacanza?

In primo luogo, la settimana più grave quaresimale termina con la festa, "Festa dell'ortodossia". omelia del sacerdote, la preghiera e la fede sincera potranno contribuire a sostenere l'intero post del tutto. Se il post è osservato credenti ortodossi su tutti i canoni, dopo rigorosa astinenza viene un senso di leggerezza e di gioia per il segmento del percorso fatto. E in questo modo la gente non solo a superare e una migliore passarlo. Soprattutto se si astengono non solo dal cibo, ma non il peccato, per evitare conflitti e litigi con i vicini, la gente di famiglia, riempiendo i loro cuori con il suo amore e la cura.

Beh, se il trionfo dell'Ortodossia per i bambini diventeranno vacanza come importante per gli adulti. In precedenza nelle scuole per insegnare materie in cui i bambini hanno frequentato la chiesa galateo, studiare le Scritture. Oggi non lo è, ma hanno bisogno di capire i punti chiave, almeno per lo sviluppo comune. Se, prima della moderna generazione più giovane trasmettere correttamente il significato di "trionfo dell'ortodossia", la storia di una festa per i bambini sarà molto interessante e profondamente toccare i loro cuori, naturalmente, se credono sinceramente in Dio in tenera età e non si separano dalla chiesa. Dopo tutto, inizia ogni persona nel suo cuore.

Per le vacanze, che segna il trionfo dell'Ortodossia per bambini e adulti, dovrebbero originariamente emergere l'anima di ogni essere umano è come una preghiera sincera e fervente e il digiuno. Se una persona è sul modo in cui le credenze, la sua anima è piena di gioia, amore, un senso di appartenenza a qualcosa di vero ed eterno. Possiamo dire che ognuno di noi può celebrare la propria festa del trionfo dell'Ortodossia di una volta l'anno e più spesso se si sceglie quello giusto, modo pulito di amore e gentilezza.