800 Shares 1194 views

George Vladimov: biografia. Il romanzo "Il generale e il suo esercito"

George Vladimov – scrittore, critico letterario. Le opere più significative di questo autore è il romanzo "Il generale e il suo esercito" storia "Fedele Ruslan" e "Big Ore". Quali sono le recensioni su questi libri? La particolarità di prosa Vladimova?


biografia

Vladimov Georgiy Nikolaevich è nato nel 1931. Padre e madre erano filologi. Il futuro scrittore è rimasto orfano in anticipo. Dopo la morte dei suoi genitori è cresciuto in una famiglia dello scrittore Dmitry Stonov.

George Vladimov è laureato in giurisprudenza, ma dopo la laurea ha deciso di dedicarsi alla letteratura. Nei primi anni settanta si è saputo articoli critici. Nel corso di questi anni, deliberando direttore di "Nuovo Mondo" esegue George Vladimov.

La biografia di questo scrittore è strettamente legata alla situazione socio-politica, tsarivshem nel paese nell'era Breznev. Come è noto, questi anni sono stati sfavorevoli alla creazione dell'autore, preferiscono sollevare questioni sensibili nei suoi scritti.

Early Works

Nel 1960, dopo una visita del Kursk Magnetic Anomaly Georgy Vladimov ho scritto un romanzo che ha causato una risonanza nella società. L'opera si chiama "The Big Ore". Negli anni in cui la storia è stato creato, tra gli intellettuali sovietici sono già diventati manifesta una certa opposizione. Si era nascosto ed espressa, di norma, nella lettura e la discussione della letteratura, non corrisponde all'ideologia sovietica. Il programma dei cosiddetti anni Sessanta ed è diventato il "Big Ore".

Prossimo lavoro di George Vladimov pubblicato solo nove anni. "Tre minuti di silenzio" – è il nome della seconda storia dell'autore, che nel fine degli anni sessanta, già apparteneva alla categoria "proibito" – completamente è stato pubblicato trentacinque anni dopo la scrittura. Il prodotto ha un carattere confessionale. Il libro riflette la vita di tutti i giorni della nave da pesca. Prima di scrivere un romanzo, uno scrittore per diversi mesi ha lavorato come marinaio in seiner Murmansk.

"Fedele Ruslan"

Pennellata Vladimova è stato apprezzato dalla critica. Soprattutto la sua prosa – la precisione, lirismo, le motivazioni accusatorie. Nel 1975 ha pubblicato il romanzo "Fedele Ruslan". La storia della fedele guardia dei campi sovietici è stato pubblicato per la prima volta in Germania.

Il libro racconta la storia di come il cane protegge la persona da se stesso tale. A proposito di come si controlla la vita di alcuni due zampe sotto la supervisione di altri. Vladimov ha parlato della tragedia dei tempi in cui visse. Ma lo ha fatto con un angolo speciale.

attività proibite

Vladimova desiderio di mettere in evidenza gli argomenti che parlare era pericoloso per la società sovietica, ha portato al fatto che fu espulso dall'Unione degli Scrittori. attività letteraria e pubblico in questo, naturalmente, non è finita.

Uno scrittore alla fine degli anni Settanta ha portato l'organizzazione che è vietato nel paese. Si chiama un'associazione di "Amnesty International". Come altri autori sovietici che si rifiutano di pubblicare a casa, l'eroe di questo articolo pubblicato le loro opere all'estero. E nel 1982, al fine di evitare l'arresto, lo scrittore George Vladimov emigrato.

Si dovrebbe prestare maggiore attenzione al libro, che è già stato menzionato in questo articolo. Nel 1994 ha completato la scrittura delle più famose opere di George Vladimov. "Il generale e il suo esercito" – un romanzo sensazionale. Il dibattito circa l'affidabilità dei fatti che hanno costituito la base di questo lavoro, i critici sono oggi.

"Il generale e il suo esercito"

Per questo romanzo, l'autore è stato assegnato il Booker Prize. Prima l'assegnazione di premi in tutto i libri erano dibattiti letterari. Essi sono stati causati dal fatto che il prodotto coperto la guerra Vladimova da una prospettiva diversa. Un critico ha notato che il parere del libro è sbagliata. L'impressione che il romanzo è ambientato in Unione Sovietica nei primi anni Quaranta, è ingannevole. Dopo tutto, la storia del paese è sconosciuto generale di nome Kobrisov. Città Myryatina Predslavlya e l'URSS non ha mai avuto questo. Romano Vladimova, secondo il critico Davydov, in generale, non può essere chiamato storico.

Nella sua opera "Il generale e il suo esercito" mostra i problemi psicologici, le preferenze e pregiudizi associati con il destino dell'autore. le realtà militari che sono presenti nel romanzo, svolgono il ruolo di alcuni dei entourage, schermatura estranei alle vicende della seconda guerra mondiale nella vita dello scrittore.

Secondo Oleg Davydov, Vladimova colpa per l'utilizzo dei dati inesatti è impossibile. Il romanzo "Il generale e il suo esercito" – il lavoro non è storica, ma piuttosto autobiografica. Quali sono le questioni sollevate nel acclamato autore del libro?

L'eroe del romanzo è in capo. Kobrisov commesso qualche reato che deve essere punito. Ma all'ultimo momento, la situazione sta cambiando. Il suo atto è stato un successo, e lui volentieri restituito. Questa è la trama del libro. L'idea di questo è che ci sia un tribunale superiore. E questo, secondo Davydov, l'idea principale del libro. eventi militari – uno sfondo con cui lo scrittore ha espresso la sua idea. Tuttavia, il libro contiene entrambi i personaggi immaginari e reali.

Il contenuto di un prodotto critico articolo Davydova dedicato Vladimova riduce al fatto che la storicità del romanzo non è e non può essere. Tuttavia, feedback positivo da parte dei lettori si basa su un'immagine originale di eventi militari.

Germania

In esilio, lo scrittore ha proseguito la sua attività letteraria e sociale. Ha lavorato per due anni sulla rivista "The Edge". Nel periodo della perestrojka suo lavoro a poco a poco ha cominciato ad apparire in riviste nazionali.

Nel 1990 Vladimov ripristinato la cittadinanza sovietica. All'inizio del duemila vissuto nel villaggio del leggendario scrittore a sud-ovest della capitale. Morì Vladimov Georgiy Nikolaevich nell'ottobre 2003. Writer è sepolto a Mosca, presso il cimitero di Peredelkino.