443 Shares 4824 views

Ricardo Lopez piccolo gigante boxe

Oggi, molti appassionati di boxe stanno prestando molta attenzione a tali combattenti illustri come Chavez, Jr., Tayson Fyuri, Gennady Golovkin, Adonis Stevenson, Sergei Kovalev, Menni Pakyao, Mayweather Jnr. Ma, come si sa, le persone fanno la storia, è impossibile da dimenticare. Uno di quei pugili che indossavano il soprannome ufficiale del magnifico (e meritatamente), è stato Ricardo Lopez. Purtroppo, a causa di alcuni di leadership desiderio federazioni di pugilato oscuri compiacere i "grandi" scontri pubblici, l'atleta spesso passava le sue lotte più significative sul undercard degli altri pugili che erano più la sua dimensione, ma ben al di sotto del livello di abilità. Ricardo Lopez – l'uomo, in una conferenza d'addio stampa in occasione di lasciare lo sport è considerato un onore per me stesso di essere Erik Morales, Marco Antonio Barerra.

inizio

25 luglio 1966 in una piccola città messicana con estremamente difficile per la pronuncia del nome di Cuernavaca è nato il futuro maestro di boxe. La sua scuola elementare nel pugilato Ricardo Lopez è stato un pugile dilettante. Carriera nei dilettanti non è stato troppo a lungo, ma allo stesso tempo molto brillanti e saturi. Anche se lui non ha parlato alle Olimpiadi, ma che il suo record è stato non meno significativo: 37 vittorie stava vincendo in 38 partite. Una cifra impressionante, non è vero? Tra l'altro, l'unica sconfitta nei dilettanti è stato l'unico in tutta la vita sportiva.

Profi

Ricardo Lopez entrò nel ring per la prima volta nella status professionale del 18 Gennaio 1985 nella sua città natale. Il debutto è stato un grande successo. Il suo avversario – Rogelio Hernández, è stato eliminato al terzo turno. Nonostante un buon inizio, il percorso per il vertice si è rivelata piuttosto lungo. soldati latino-americani, in contrasto con la stessa asiatico, alla lotta per il titolo va un tempo molto lungo, rovesciando fuori del loro modo di fare qualche decina di persone. Per il nostro eroe il modo di combattere per la cintura ha preso cinque anni e mezzo. Durante questo tempo, ha combattuto 25 volte e non ha mai perso o non ha terminato il combattimento con un pareggio. Inoltre, le 18 vittorie è stato prima del previsto e le prime 8 – ko puliti. Oggettivamente parlando, in questo periodo, ha combattuto con le "borse", e delle vittorie più importanti può solo dire Victor su Ray Hernandez, che ha permesso Lopez per diventare il campione continentale WBC. Tutto questo ha permesso nell'ottobre 1990 Ricardo a prendere il primo posto dei rating World Boxing Council. Anche se ha meritatamente guadagnato una reputazione come combattenti a casa perché fuori del paese ha combattuto molto raramente.

In primo titolo mondiale e la prima difesa

Ricardo Lopez – boxer, la cui biografia è piena di tante battaglie brillanti. Durante la sua prima cintura, è andato in Giappone. In Giappone ha preso la cintura del campione allora regnante Hideyuki Okasha. Tuttavia, la concorrenza decente giapponese e messicano non era stanco di resistere già nel quinto round.

Nello stesso stato, ma in sei mesi, è stato sconfitto, un altro erede del samurai – Kimio Hirano. I due lottano ha mostrato chiaramente chi è chi, dimostrato dal fatto che la testa Lopez e spalle sopra tutta la concorrenza.

Caratteristiche della tecnologia

Ricardo aveva una tecnica fenomenale. Per lui non c'è alcuna difficoltà, "abbattuto" l'avversario, se necessario. Nel corso del boxer battaglia teneva le mani in alto (molto vicino alla testa) e abilmente eluso il corpo, facendo uno swing e sottili manovre di tutto il corpo, che aiuta a ridurre al minimo gli effetti di attacchi nemici. Ma la più terribile arma messicano aveva il suo lato sinistro. debolezze troppo evidente nella caccia no. In ogni caso, nella sua carriera, nessuno del suo avversario e non riusciva a trovarli.

incontro unificazione

23 agosto 1997 Ricardo Lopez – boxer foto qui sotto, sono incontrato con Aleksom Sanchezom – campione WBO.

Messicano nella lotta usando il suo vantaggio in altezza sul rivale. Lopez appena zabombit conficca portoricana, in parallelo hard-punzonatura per il corpo. Nel secondo turno, Ricardo manda un avversario alla tela, e nel quinto – un ko.

Confronto con Rosendo

Ricardo Lopez – un pugile che non ha mai avuto paura della concorrenza e colpi duri. Nel 1998, ha combattuto solo tre cinture con pericolosa Rosendo Alvarez. Il loro primo incontro ha mostrato un vero e proprio dramma cruento che si è conclusa pareggio abbastanza logico.

In una rivincita di Alvarez non poteva "fare il peso", e perché la lotta non era un titolo per esso. stessa lotta era sanguinante come il primo incontro tra i combattenti, in base ai risultati è stata annunciata una decisione giudiziaria distinta a favore di Lopez. Tra l'altro, dopo la lotta che è stata la prima volta nella mia vita sembrava picchiato.

risultato

Nei sedici anni della sua movimentata vita sportiva Ricardo speso 51 lotta, di cui 50 che ha perduto. 37 lotte che finito prima del previsto. Così, ha lasciato lo sport imbattuto e atleta di tutto rispetto sempre a scrivere il suo nome nella storia della boxe.