249 Shares 4710 views

Come viene prodotta l'olio? Dove estraggono l'olio? Il prezzo del petrolio

L'olio è un liquido oleoso combustibile, avente un colore dal marrone chiaro (quasi trasparente) al marrone scuro (quasi nero). La densità è divisa in luce, media e pesante.


Al momento, è impossibile immaginare un mondo moderno senza olio. È la principale fonte di carburante per vari trasporti, materie prime per la produzione di diversi beni di consumo, medicinali e altro. E come estrarre l'olio?

disegno

L'olio, insieme al gas naturale, si accumula in rocce porose, chiamate collettori. Possono essere diversi. Buono è il collettore, che rappresenta lo strato di arenaria, che si trova tra gli strati di argilla e scisto. Ciò elimina la perdita di petrolio e gas dai serbatoi sotterranei.

Una volta individuati i minerali, vengono valutati i loro stock nel serbatoio, la qualità viene sviluppata e viene sviluppata una modalità di estrazione e trasporto sicuro all'impianto di trasformazione. Se si stima che la produzione di petrolio e gas in questo settore sia economicamente conveniente, inizia l'installazione dell'apparecchiatura operativa.

Caratteristiche della produzione di petrolio

Nei serbatoi naturali, dove viene estratto l'olio, è in uno stato umido. Tipicamente, il liquido infiammabile viene miscelato con gas e acqua. Spesso sono sotto pressione elevata, sotto l'influenza di cui l'olio viene spostato in pozzi non attrezzati. Ciò può portare a problemi. A volte la pressione è così bassa che è necessaria una pompa speciale.

Il processo di produzione di petrolio può essere suddiviso in tre fasi:

  • Movimento del fluido lungo la formazione verso il pozzo. Viene eseguita a causa di una differenza di pressione naturale o artificiale.
  • Movimento del fluido lungo il pozzo – dal viso alla bocca.
  • Raccolta di olio con gas e acqua sulla superficie, loro separazione, purificazione. E poi il liquido viene trasportato negli impianti di trasformazione.

Esistono diversi metodi di produzione di petrolio, che dipendono dal tipo di deposito minerale (terra, fondale), dal tipo di serbatoio, dalla profondità del deposito. Inoltre, il metodo può cambiare quando il serbatoio naturale viene svuotato. Va notato che la produzione di petrolio offshore è un processo più complesso, in quanto richiede l'installazione di installazioni sottomarine.

Estrazione naturale

Come viene prodotta l'olio? Per questo si utilizza una forza di pressione, naturale o creata artificialmente. L'operazione del pozzo all'energia della formazione è chiamata fontana. In questo caso, sotto pressione di acqua sotterranea, il gas aumenta l'olio verso l'alto, senza richiedere l'uso di attrezzature aggiuntive. Tuttavia, il metodo della fontana viene utilizzato solo per l'estrazione primaria dei minerali, quando la pressione è significativa e in grado di sollevare il liquido verso l'alto. In futuro, è necessario utilizzare attrezzature aggiuntive che permettano all'olio di essere completamente pompato.

Il metodo della fontana è il più economico. Per regolare il flusso dell'olio, è installato un apposito raccordo, che sigilla il pozzetto, controlla il volume dell'alimentazione.

Dopo l'estrazione primaria vengono utilizzati metodi secondari e terziari per massimizzare l'utilizzo del deposito.

Metodi primari, secondari e terziari

Con il metodo naturale della produzione di petrolio viene utilizzato un metodo graduale:

  • Primaria. Il liquido viene sotto l'influenza dell'alta pressione nella formazione, che si forma da acque sotterranee, dall'espansione di gas e così via. Con questo metodo, il fattore di recupero dell'olio (CIN) è di circa il 5-15%.
  • Secondario. Questo metodo viene utilizzato quando la pressione naturale non è sufficiente per sollevare l'olio attraverso un pozzo. In questo caso viene utilizzato un metodo secondario, che consiste nel fornire energia dall'esterno. In questa capacità, l'acqua iniettata, il gas associato o il gas naturale. A seconda delle rocce del serbatoio e delle caratteristiche dell'olio, il metodo secondario CIN raggiunge il 30% e il valore totale è del 35-45%.
  • Terziario. Questo metodo consiste nell'aumentare la mobilità dell'olio per aumentarne il ritorno. Uno dei modi è TEOR, per cui la viscosità diminuisce a causa del riscaldamento del liquido nel serbatoio. A questo scopo si usa spesso il vapore acqueo. Meno comunemente, la combustione parziale del petrolio viene utilizzata in loco, direttamente nel serbatoio stesso. Tuttavia, questo metodo non è molto efficace. Per cambiare la tensione superficiale tra olio e acqua, è possibile introdurre speciali tensioattivi (o detergenti). Il metodo terziario consente di aumentare il CIN di circa il 5-15%. Questo metodo viene utilizzato solo se la produzione di petrolio continua ad essere redditizia. Pertanto, l'applicazione del metodo terziario dipende dal prezzo del petrolio e dal costo della sua estrazione.

Metodo meccanizzato: sollevamento gas

Se l'energia per il sollevamento dell'olio viene fornita dall'esterno, allora questo metodo di estrazione viene chiamato meccanizzato. È suddivisa in due tipi: compressore e pompaggio. Ognuno dei metodi ha le proprie peculiarità.

Compressore è anche chiamato gaslift. Questo metodo prevede il pompaggio di gas nel pozzo, dove viene miscelato con olio. Di conseguenza, la densità della miscela è ridotta. Anche la pressione del fondo inferiore diminuisce, diventa più bassa della pressione del serbatoio. Tutto ciò porta al movimento dell'olio alla superficie della terra. A volte il gas sotto pressione viene fornito da strati adiacenti. Tale metodo si chiama "sollevatore di gas non compressore".

Nei vecchi campi viene utilizzato anche un sistema di airlift, in cui viene utilizzato l'aria. Tuttavia, questo metodo richiede la combustione del gas petrolifero e la condotta ha una bassa resistenza al danneggiamento della corrosione.

L'ascensore del gas per la produzione di petrolio è utilizzato nella Siberia occidentale, in Kazakistan occidentale, in Turkmenistan.

Metodo meccanizzato: utilizzo delle pompe

Con il metodo della pompa, le pompe vengono abbassate ad una certa profondità. L'attrezzatura è suddivisa in diversi tipi. Le pompe ad asta più utilizzate.

Considerate come estrarre l'olio in questo modo. Il principio di funzionamento di tali apparecchiature è il seguente. Il tubo viene abbassato nel foro, all'interno del quale sono posizionati la valvola di aspirazione e il cilindro. Quest'ultimo ha uno stantuffo con una valvola di scarico. Il movimento dell'olio è dovuto al movimento alternativo dello stantuffo. In questo caso, le valvole di aspirazione e di scarico alternano e si chiudono.

La capacità delle pompe a ventosa è di circa 500 metri cubi. M / giorno con una profondità di 200-400 m, ea una profondità di 3200 m – fino a 20 metri cubi. M / giorno.

Per l'estrazione dell'olio può essere utilizzato e il sedimento del rodless. In questo caso, l'energia elettrica viene fornita all'apparecchiatura attraverso il pozzo. Per questo viene utilizzato un cavo speciale. È anche possibile utilizzare un altro tipo di flusso di trasporto energetico (portatore di calore, gas compresso).

In Russia, la forma centrifuga della pompa elettrica è più spesso utilizzata. Con l'aiuto di tali attrezzature, la maggior parte dell'olio viene estratto. Quando si utilizzano pompe elettriche a terra, è necessario installare una stazione di controllo e un trasformatore.

Estrazione nei paesi del mondo

Si è considerato come estrarre l'olio dai serbatoi naturali. Vale la pena familiarizzare con il ritmo di sviluppo. Inizialmente, fino alla metà degli anni '70, la produzione di petrolio è raddoppiata quasi ogni decennio. Poi il ritmo dello sviluppo è diventato meno attivo. Il volume dell'olio che è stato pompato dall'inizio della produzione (dal 1850 al 1973) ammontava a 41 miliardi di tonnellate, quasi la metà dei quali è scesa nel 1965-1973.

I maggiori produttori di petrolio al mondo sono paesi quali l'Arabia Saudita, la Russia, l'Iran, gli Stati Uniti, la Cina, il Messico, il Canada, il Venezuela, il Kazakistan. Questi stati sono i principali nel mercato di "oro nero". Va notato che la produzione petrolifera negli Stati Uniti non è nelle prime posizioni, ma il paese ha acquistato grossi depositi in altri stati.

I più grandi bacini di petrolio e gas in cui vengono estratti petrolio e gas sono il Golfo Persico, il Golfo del Messico, il Caspio meridionale, la Siberia occidentale, il Sahara algerino e altri.

Riserve di petrolio

L'olio è una risorsa non rinnovabile. Il volume dei depositi noti è di 1200 miliardi di barili e la scoperta – circa 52-260 miliardi di barili. Le riserve petrolifere totali, tenendo conto del suo consumo moderno, durano circa 100 anni. Nonostante ciò, la Russia intende aumentare la produzione di "oro nero".

I paesi che producono la maggior parte del petrolio sono:

  • Venezuela.
  • Arabia Saudita.
  • Iran.
  • Iraq.
  • Kuwait.
  • Emirati Arabi Uniti.
  • Russia.
  • Libia.
  • Kazakistan.
  • Nigeria.
  • Il Canada.
  • Stati Uniti.
  • Qatar.
  • Cina.
  • Brasile.

Olio in Russia

La Russia è uno dei paesi leader nella produzione di petrolio. Non è solo ampiamente utilizzato nel paese stesso, gran parte di esso è esportato in diversi stati. Dove in Russia estraggano l'olio? I maggiori depositi si trovano nel distretto autonomo Khanty-Mansiysk, nel distretto autonomo Yamal-Nenets e nella Repubblica di Tatarstan. Queste regioni rappresentano più del 60% del volume totale del liquido prodotto. Inoltre, la regione di Irkutsk e la Repubblica di Yakutia sono i luoghi dove l'olio viene prodotto in Russia, mostrando ottimi risultati in aumento dei volumi. Ciò è dovuto allo sviluppo di una nuova direzione di esportazione in Siberia – Oceano Pacifico.

Prezzi del petrolio

Il prezzo del petrolio è formato dal rapporto tra offerta e domanda. Tuttavia, in questo caso ci sono alcune peculiarità. La domanda è quasi invariata e ha poco effetto sulla dinamica dei prezzi. Naturalmente, cresce ogni anno. Ma il fattore principale nella formazione dei prezzi è la fornitura. Una piccola diminuzione porta ad un salto del valore.

Con l'aumento del numero di automobili e di attrezzature simili, la domanda di petrolio sta aumentando. Ma i campi si stendono gradualmente. Tutto questo, secondo gli esperti, porterà alla fine ad una crisi petrolifera, quando la domanda supera di gran lunga l'offerta. E poi i prezzi saliranno.

Vale anche la pena notare che il prezzo dell'olio è uno degli strumenti politici più importanti dell'economia mondiale. Fino ad oggi, questo è di circa 107 dollari al barile.