179 Shares 1879 views

I virus – forme di vita non-cellulari. Le forme di vita: non cellulari e cellulari

Tutti gli organismi sono composti da cellule – la più piccola unità strutturale e funzionale della struttura. Ma ci sono anche forme non-cellulari della vita: virus e batteriofagi. Quali sono le caratteristiche della struttura ha permesso loro di occupare il suo posto degno tra i regni della natura? Cerchiamo di saperne di più.


I virus – forme non cellulari di vita

Tradotto dal nome greco per questi organismi si traduce come "veleno". Questo non è un caso. L'occhio nudo che non aveva mai visto, ma quasi tutti spostati su se stessi la loro influenza. Dopo tutto, sintomi simil-influenzali in inverno bussa a casa nostra senza chiedere.

E 'ormai noto che il virus – della forma di vita non cellulare. Biologia di questi organismi è rimasta un mistero per secoli. Fu solo nel tardo 19 ° secolo fisiologo russo Dmitriy Iosifovich Ivanovsky ha dimostrato che gli agenti causali di molte malattie sono solo virus. Gli scienziati hanno studiato la pianta del tabacco, che è stato colpito da mosaico del tabacco. Ha detto che se la linfa delle piante malate penetrare in buona salute, sarà sconfiggerlo.

La struttura del virus

Perché i virus – forme non-cellulari di vita? La risposta è semplice: il loro corpo non è costituito da cellule. Si tratta di una molecola di acido nucleico circondato da un involucro proteico – capside. Distinguere DNA e virus a RNA contenenti.

A seconda delle caratteristiche strutturali delle forme di vita non cellulari – virus – sono divisi in semplici e complessi. I primi hanno la classica struttura degli acidi nucleici e proteine. Una seconda parte durante il montaggio inoltre divisoria della membrana plasmatica. Serve come un involucro protettivo supplementare.

Perché vivono?

Così, i virus – le forme di vita non-cellulari, non hanno la solita membrana e organelli – strutture cellulari normali che svolgono funzioni specifiche. Con quali segni si riferiscono a organismi viventi? Essi sono in grado di processo di allevamento. Inoltre, essendo al di fuori dell'organismo ospite, non mostrano alcun segno di vita. Una volta che il virus è nella cellula, comincia a sintetizzare le loro proteine. Quando questo processo inizia soppressione funziona proprie molecole di proteine del corpo.

proteine virali agiscono come enzimi – una sostanza biologicamente attiva. Essi accelerare la riproduzione di acidi nucleici. Così, la quantità di particelle estranee aumenta e propri processi di sintesi vengono interrotte. Di conseguenza, il corpo si ammala, come il processo per avviare la riproduzione del virus ha bisogno di energia e delle cellule di materia organica ospite.

batteriofagi

I virus – forme di vita non-cellulari che sono in grado di parassitare in tutti gli organismi. E batteri procarioti unicellulari non fanno eccezione.

"mangiatori" di questi organismi sono chiamati batteriofagi. Per la penetrazione nella cellula ospite, si limitano a iniettare una propria molecola di acido nucleico attraverso la membrana nel citoplasma cellulare. Nel giro di mezz'ora in un singolo batterio formato un centinaio di particelle virali.

Come batteriofago è nella natura della loro preda? Il fatto che questa particella virale ha particolari recettori che riconoscono e organismi procarioti.

i virus entrano nel percorso per il corpo

forme acytota – virus, aventi una struttura primitiva, sono in grado di penetrare nell'organismo ospite in modi diversi. Esse dipendono dalle caratteristiche della sua struttura. Per l'uomo il più comuni di questi sono penetrazione percorso airborne attraverso le membrane mucose, cibo e acqua.

Vector pericolose malattie come l'encefalite, la febbre gialla, sono accettati. In questo caso, zecche e zanzare, rispettivamente. Durante i rapporti sessuali possibile infezione da epatite B e C, HIV e herpes.

La natura diffusa e virus che infettano piante e funghi. Penetrazione di questi organismi avviene attraverso aree di danno nella parete cellulare.

Una caratteristica importante del virus è la loro selettività. Ciò significa che le particelle che colpiscono l'uomo, non influenzano la pianta e organismi batterici, e viceversa.

Virus: beneficio o danno

Quali benefici può portare questi organismi se causano il rischio di malattie letali: la rabbia, l'influenza, il vaiolo, e altri. Il fatto che sia il virus – forme non-cellulari di vita – sotto forma di immunità. Questo concetto si riferisce alla capacità di un organismo di resistere alle infezioni. Immunità è congenita, che è rappresentato dagli anticorpi sangue e acquisito.

Ultimo è diviso in naturale e artificiale. Nel trasferire la memoria di malattie infettive di particelle virali rimane nei globuli speciali – anticorpo. Il contatto ripetuto con organismi alieni che riconoscono il virus e distruggerlo dal digestione intracellulare – fagocitosi. immunità artificiale è acquisita a seguito della vaccinazione. La sua essenza sta nel fatto che il corpo umano infettare il virus indebolito e gli anticorpi cominciano a che fare con essa, formando memoria immunitaria.

A causa delle diverse forme di immunità del corpo mantiene la sua vitalità dal primo respiro di un bambino per tutta la vita. Ogni minuto il flusso sanguigno entra in una pluralità di particelle virali. Se la quantità di anticorpi è sufficiente per la loro completa distruzione, una persona è sana. La malattia si verifica in un altro caso in cui le particelle virali predominano e le risorse del sistema immunitario non è sufficiente per renderli inoffensivi.

forme di vita non cellulare – virus e fagi – sono rappresentativi delle singole regni della natura, che si chiama Vira. Negli ultimi decenni, il compito principale di epidemiologi è quello di creare nuovi vaccini contro molte pericolose malattie virali. Il fatto è che nel processo di auto-assemblaggio di una mutazione e la formazione di nuovi virus. Ciò è particolarmente vero per l'HIV che infetta il sistema immunitario molto, rendendo il corpo completamente indifesi. Questo è un problema serio per la scienza moderna. Ci auguriamo che possa essere risolto in un prossimo futuro.