493 Shares 9800 views

"Van Gogh" – un cocktail, la concessione di una festa

I fan di bevande miste sono certamente in grado di valutare quanto è buono il "Van Gogh" – un cocktail (vedi foto sotto) che può rallegrare anche un misantropo, e mettere fuori la persona più stabile. Tuttavia, se limitato a un bicchiere, ci si può fermare al primo stadio. non bevitori convinto dovrebbero anche provare questa bevanda club – almeno per sapere che l'abuso.


Leggende sulla creazione

Tra i partecipanti attivi nella notte della vita di città potrebbe costituire il mito che miscela infernale era una volta Van Gogh stesso: cocktail, dice, era la sua bevanda preferita e ispirazione per le gesta artistiche durante le crisi creative. Storytellers concordano sul fatto che il gusto della bevanda in quei giorni era diverso, così come l'altro e dei suoi elementi costitutivi, ma il principio rimane lo stesso.

La leggenda è bella, ma improbabile. Come è noto, il pittore morì in povertà. È improbabile che egli ha "tutti i giorni" sono stati i fondi per acquistare high-end liquore. D'altra parte, forse l'artista ha trattato i fan del suo talento …

Cocktail "Van Gogh": ricetta

Riferendosi alla creazione di un alcool stordimento. In primo luogo, prendere in considerazione la bevanda più spesso servito nei locali notturni con il nome di "Van Gogh". Cocktail, la cui composizione è diversa la ricchezza di ingredienti, tra l'altro, è molto popolare. Dopo tutto, è notevole per la sua "potenza distruttiva". Servire Cocktail di cui in un bicchiere stretto su un lungo stelo sottile. E 'pieno di un centinaio di millilitri di buon champagne e 20 – assenzio. L'idea è quella di rispettare l'ordine di versare: prima versare assenzio se è scarsamente solubile nel "pop", e non lo stesso sapore. Una bellezza ed efficacia nel bicchiere si aggiunge una ciliegina al maraschino.

Vincent Van Gogh

Sarà un po 'più morbida, "Van Gogh": cocktail, ancora una volta, contiene assenzio, ma ha escluso lo champagne, in sostituzione di altri componenti. Inoltre, la composizione degli autori sostengono che la ricetta è corretto, perché il cocktail non è chiamato semplicemente "Van Gogh", ma ha aggiunto c'è anche il nome dell'artista. Non solo per la sua preparazione è richiesto shaker. Ci sono versati 20 grammi di assenzio, dieci – liquore al lampone e cinque – succo di mirtillo e limone. Le bevande scosso con ghiaccio, e poi filtrate in un bicchiere da cocktail.

"Giardino di Van Gogh"

Qui, gli inventori della ricetta non sono destinati direttamente al grande nome olandese, hanno solo "decorare" il suo tempo libero. Legends non è associato con un cocktail. Ma è lì per molto più lungo di un club, "Van Gogh" – un cocktail, che è apparso in tempi relativamente recenti. Per creare un "giardino" direttamente nel bicchiere di preriscaldamento di due fette di cetriolo e kiwi pelati. La farinata è stata agitata e versato sciroppo di zucchero (30 ml). Poi, mettere il ghiaccio, versato assenzio – anche una pila di 30 ml – condita e soda di volume prescelto. Delle decorazioni fetta di kiwi, montati sul bordo del bicchiere.

Alternative "Van Gogh"

Questo poco conosciuto in Russia, ma è molto popolare in Israele, "Van Gogh". Cocktail, a differenza di quelle già descritte, dispensa con assenzio. Ma include tutta una serie di altri ingredienti. Così preso, e un frullatore per metà è pieno di ghiaccio. Poi mettere un chilo di gelato alla vaniglia, 30 grammi di mousse al cioccolato e dieci – panna montata. componenti alcoliche sono: 60 ml di liquore "crema" irlandese, lo stesso volume di liquor "Franzheliko" e 120 ml di vodka "Van Gogh caffè doppio". E se il liquore opzionalmente può essere sostituito da altri, simile nel gusto, ma più accessibile, la vodka è di solo detto marchi. In caso contrario, cocktail perde il diritto al nome.

Vi proponiamo di cominciare con la prima ricetta testato e confrontato con il resto della bevanda sulla lista. Credo che, entro la fine della degustazione in sé degustatore sarà molto divertente!