378 Shares 8144 views

Ventennale tragedia del conflitto osseto-Inguscio

osseto-Ingush sono due piccole persone che vivono fianco a fianco nella stessa zona per molti secoli. Affilato la fase di confronto è iniziata nel 1992, ma gli scontri armati ha avuto luogo solo cinque giorni – con il trentuno di ottobre al 4 novembre dello stesso anno.

prerequisiti

Il principale "pomo della discordia" è stato il quartiere Prigorodny, sul cui territorio in tempi diversi ha vissuto Alani, quindi ingusci.

Durante la repressione stalinista del ingusci e ceceni furono deportati in Kazakistan e Siberia, e la terra vacante incluso nella Ossezia del Nord e osseti risolta.

Quindici anni dopo gli eventi tragici, si è deciso sulla riabilitazione e il ritorno dei ceceni e ingusci nel loro territorio nativo, e ha cominciato a prendere di nuovo il loro villaggio. Ma gli osseti non erano disposti a rinunciare alla terra, che già crescono le radici. Pertanto, il distretto di Prigorodny lasciato una parte di Ossezia del Nord, e in cambio la Repubblica socialista Cecenia-Inguscezia sovietica autonoma ricevuto diversi altri territori.

Nell'estate del 1992 come parte della Federazione Russa si è formata Ingush Repubblica, ma i suoi confini non sono stati chiaramente definiti, e il Distretto Prigorodny rimasto nella zona di interessi del osseti e ingusci. Sullo sfondo di questa difficile situazione è stata provocata da un conflitto armato.

Scoppio delle ostilità

30 ottobre 1992 ha iniziato a bombardare villaggi dell'Inguscezia del distretto Prigorodny al Inguscio lasciato queste terre per sempre. Nella notte dal 30 al 31 ottobre si è svolta un conflitto tra le forze militari delle repubbliche in guerra, e la prima di novembre al territorio delle truppe russe sono state introdotte. Allo stesso tempo, la popolazione organizzata Rescue Committee emergenza ingusci, il cui scopo era l'evacuazione di persone dalla zona di guerra. Dopo che le truppe russe accese le parti in conflitto, gli osseti ha iniziato a presa di ostaggi e l'uccisione di ingusci. Praticamente tutta la popolazione ingusci è stata costretta a lasciare le loro case e fuggire verso il territorio di Inguscezia.

effetti

Osseto-Ingush conflitto ha causato molti morti, uccidendo più di 600 persone, quasi 1.000 feriti, molte persone sono ancora disperse. Tredici villaggi ingusci del distretto Prigorodny è stato distrutto, e dove c'erano le operazioni militari. Più del novanta per cento dei valori culturali e storici della zona sono andati perduti per sempre.

Il conflitto circa trentamila ingusci furono deportati dalla Ossezia del Sud. Tuttavia, molti sono morti durante il lungo passaggio della frontiera.

Eventuali eventi significativi in Inguscezia e Ossezia dopo che non è accaduto, e ora il conflitto si trascinavano.

ulteriori sviluppi

azioni attive, pari al conflitto osseto-Inguscio, ci sono stati più di venti anni fa, ma in quel momento i loro effetti e non sono stati pienamente eliminato. Entrambe le parti hanno ripetutamente stipulato diversi accordi, che, tuttavia, non favoriscono la risoluzione delle cause del conflitto. Così, Inguscezia chiede la restituzione del quartiere Prigorodny nella sua composizione e sostiene che ritarda il processo di reinsediamento Ossezia. E che, a sua volta, indica che il numero di rifugiati ingusci gonfiati alla stessa nella zona non ha ancora l'ambiente morale e psicologico necessario per la convivenza dei due popoli.

I tentativi di risolvere il conflitto

Nel 2004, Putin ha firmato un decreto, in base al quale l'obbligo di reinsediare i profughi sono stati assegnati al suo ufficio nel Distretto Federale Meridionale.

Nel 2005, Inguscezia è stata l'unica regione russa che ha sono stati definiti confini amministrativi. Secondo una delle leggi, che dovrebbero essere determinati tenendo conto del terreno sequestrato in una parte dell'Ossezia. In un altro la stessa legge, un cambiamento dei confini dei territori può avvenire solo per mutuo consenso delle parti, che non potrebbero essere raggiunti. In seguito, è stato fatto nello stesso anno il piano strategico, che è quello di completare il conflitto osseto-Inguscio. A questo proposito, descritto in dettaglio i termini della restituzione ingusci, i luoghi dove erano da regolare, e molti altri dettagli. Ma Dzasokhov, presidente dell'Ossezia, ha rifiutato di firmare il documento.

Così, il conflitto in Ossezia del Sud, che ha avuto inizio a causa di un piccolo appezzamento di terreno, ha continuato per due decenni, e non ha alcun vero modo per finirlo.