779 Shares 9034 views

Vasilev Vladimir – biografia e opere

Vasilev Vladimir – uno scrittore, performer e cantautore. Insieme a Sergei Lukyanenko ha preso parte alla stesura del romanzo "Day Watch". Funziona con successo in molti generi che esistono in narrativa contemporanea – come kosmoopera, misticismo, storia alternativa, cyberpunk e fantasia.


biografia

Vladimir Nikolaevich Vasilev è nato a Odessa nel 1967. E 'successo l'8 agosto. Si è laureato dalla High School. Dopo aver studiato nella scuola professionale. Dal 1985 al 1988 ha fatto parte del confine meridionale dell'URSS. Ha iniziato a lavorare alla radio di serie, così come PBX ferroviario. La prima storia è stata pubblicata nel marzo 1987, sulle pagine di Nicola giornale "tribù di Lenin". libro d'esordio dal titolo "Voyager tempi" è apparso a Volgograd nel 1991. Vasilev Vladimir vivono a Nikolaev e Mosca. Secondo l'autore, il padre gli insegnò a leggere all'età di tre anni e mezzo.

di prima mano

Vasilev Vladimir, non solo la scrittura, ma anche con grande interesse finzione di lettura. Secondo lo scrittore, l'altra letteratura non esiste per lui. Gli autori riconoscono che, nonostante i punteggi più alti ottenuti nella scuola, cercando di diventare uno studente di un istituto di istruzione superiore ha fallito, e lui non se ne pentirà. Lo SPTS-21, ha studiato al materiale informatico regolatore. Dopo che è stato inviato a servire in Turkmenistan e smobilitati nel 1988 29 febbraio. Tra il 1990 e il 1997, che vivono in città come Minsk, Kerch, Odessa, Tiraspol, Ivanovo, Novosibirsk, Yuzhno-Sakhalinsk, Sverdlovsk, Volgograd, Magnitogorsk, Kharkov, Vinnitsa, Yalta, Yevpatoriya, Riga, San Pietroburgo, Mosca Kiev, Nikolaev. Portato di zucchero a Magnitogorsk da Mosca. Ha venduto libri a Mosca presso il "Olimpico". Ha lavorato come specialista di computer presso una delle aziende ben note.

Il successo e la famiglia

Vasilev Vladimir, per sua stessa ammissione, ha cominciato a vivere in tasse dal 1996, anche se la fantasia cominciò a scrivere a scuola. L'autore riconosce che non è coinvolto nella prima pubblicazione. A quel tempo, quando ha servito nell'esercito, i suoi colleghi a Nikolaev Fiction club di letteratura sono stati in grado di stampare una storia in un giornale locale. L'editore del primo libro è stato fatto da Boris Zavgorodniy. Il pubblico la salutò con approvazione.

Da qualche tempo, l'autore ha collaborato con la casa editrice con il titolo "Lokid". Dal 1996, lo scrittore entra nel comando di ACT. In questa casa editrice ha pubblicato più di una dozzina di prodotti, e più di 40 libri. Hanno una varietà di edizioni. Ufficialmente, lo scrittore non è sposato. Ha una figlia, che è nato nel 1997. E 'appassionato di nautica da diporto, il calcio e la musica. Vladimir Vasilyev sogno di registrare un album, facendo riferimento allo stile di hard rock. Suona la chitarra come elekro- e acustico, così come percussioni. Un fan della squadra "Manchester United" Kiev "Dinamo" e "Locomotiva". Lo scrittore, nelle sue stesse parole, non determinato in base alla nazionalità come suo padre – Vologda russo, e sua madre – un ucraino da Zhitomir.

bibliografia

Ora che sapete come avviare la vostra vita e la carriera di Vladimir Vasiliev. I suoi libri sono molto interessanti e abbondante. Nel 1999 ha pubblicato due libri dell'autore: "Le stelle di cui sopra Shandalar" nel genere di fantasia e "testimone Black", che può essere attribuito a spazio finzione. Nel 2001, c'è un lavoro di «UFO: Enemy Unknown ". È scritto nel genere della fantascienza militare e della scienza. Nel 2003 ha pubblicato il libro "La guerra della mobilità Guerra dei giganti". Il suo genere può essere definito come una fantasia spazio.

Comic book "The Witcher dal Grande Kiev" apparirà nel 2004. Allo stesso tempo, fuori l'autore di "Death or Glory", "infermiere", "lame", "selezione artificiale". Nel 2005 apparve il libro "Patria indifferenza", "Nessuno, tranne noi", "Confessioni di un suicidio famigerato", "prezzo di emissione", "La guerra della mobilità. Nessuno tranne noi "così come una raccolta di" Signori nepruha".