639 Shares 8049 views

La teoria è … Il significato della parola "teoria"

Tutta la scienza moderna si sviluppò da ipotesi che in un primo momento sembravano mitiche e implaudibili. Ma nel tempo, avendo accumulato prove evidenti, queste ipotesi diventarono una verità socialmente riconosciuta. Così c'erano delle teorie su cui si basa tutta la conoscenza scientifica dell'umanità. Ma qual è il significato della parola "teoria"? La risposta a questa domanda che imparerai dal nostro articolo.


Definizione concept

Ci sono molte definizioni di questo termine. Ma quelli ottimali sono quelli che l'ambiente scientifico utilizza. Tali definizioni vengono prese come base.

Una teoria è una sorta di sistema di rappresentazioni in un dato campo di conoscenza, che dà una visione olistica delle leggi esistenti legate alla realtà.

C'è una definizione più complessa. Una teoria è un complesso di idee chiuse rispetto alla razionalità. Proprio questa definizione astratta del termine "teoria" è data dalla logica. Dal punto di vista di questa scienza, qualsiasi idea può essere chiamata teoria.

Tipologia delle teorie scientifiche

Per una comprensione più accurata dell'essenza delle teorie scientifiche, si dovrebbe rivolgere alla loro classificazione. I metodologi ei filosofi della scienza distinguono tre tipi principali di teorie scientifiche. Li consideriamo separatamente.

Teorie empiriche

Il primo tipo è tradizionalmente considerato teoria empirica. Un esempio è la teoria fisiologica di Pavlov, la teoria evolutiva di Darwin, la teoria dello sviluppo, le teorie psicologiche e linguistiche. Si basano su una grande massa di fatti sperimentali e spiegano un certo gruppo di fenomeni.

Sulla base di questi fenomeni vengono formulate generalizzazioni e, di conseguenza, le leggi che diventano la base su cui viene costruita la teoria. Questo vale anche per altri tipi di teorie. Ma la teoria del tipo empirico è formulata come risultato di una natura descrittiva e generalizzata, senza osservare tutte le regole logiche.

Teorie matematiche

Le teorie scientifiche matematiche costituiscono il secondo tipo di teorie in questa classificazione. La loro caratteristica è l'uso di apparecchiature matematiche e modelli matematici. In tali teorie viene creato un particolare modello matematico, che è un tipo di oggetto ideale che può sostituire un oggetto reale. Un esempio sorprendente di questo tipo sono teorie logiche , fisica delle particelle elementari, teoria del controllo e molti altri. Di regola, essi sono basati su un metodo assiomatico. Cioè, sulla derivazione delle proposizioni di base della teoria da diversi assiomi di base. Gli assiomi fondamentali devono necessariamente soddisfare i criteri dell'obiettività e non contraddicono l'un l'altro.

Sistemi teorici deduttivi

Il terzo tipo di teoria scientifica è sistemi teorici deduttivi. Sono apparse a causa del compito di comprendere e sostenere razionalmente la matematica. La prima teoria deduttiva è di solito considerata la geometria euclidea, che è stata costruita con l'aiuto del metodo assiomatico . Le teorie deduttive sono costruite sulla base della formulazione delle disposizioni principali e della successiva inclusione nella teoria di tali affermazioni che possono essere ottenute come risultato di conclusioni logiche dalle posizioni iniziali. Tutte le conclusioni logiche e i mezzi utilizzati in teoria sono chiaramente fissati per formare la base di prova.

Di regola, le teorie deduttive sono molto generali e astratte, per cui spesso si pone la questione della loro interpretazione. Un esempio sorprendente è la teoria della legge naturale. Questa è una teoria che non si presta a una valutazione inequivocabile, quindi viene interpretata in modo diverso.

Filosofia e teoria scientifica: come si riferiscono?

Nella conoscenza scientifica, un ruolo speciale, ma allo stesso tempo specifico, è assegnato alla filosofia. Si dice che gli scienziati, nel formulare e comprendere determinate teorie, alzano al livello non solo della comprensione di un particolare problema scientifico, ma anche della comprensione dell'esistenza e dell'essenza stessa della cognizione. E questo, naturalmente, è la filosofia.

Così si pone la questione. Come influisce la filosofia sulla costruzione di una teoria scientifica? La risposta è abbastanza semplice, perché questi processi sono inestricabilmente legati. La filosofia è presente nella teoria scientifica sotto forma di leggi logiche, metodologia, sotto forma di un quadro generale del mondo e della sua comprensione, della visione del mondo dello scienziato e di tutte le fondamentali fondamentali scientifiche. In questo contesto, la filosofia è sia la fonte che l'obiettivo finale di costruire la maggior parte delle teorie scientifiche. Anche le teorie scientifiche e organizzative (ad esempio, la teoria della gestione) non sono senza una base filosofica.

Teoria e sperimentazione

Il metodo più importante di conferma empirica della teoria è un esperimento che deve necessariamente comprendere la misura e l'osservazione, così come molti altri metodi di influenzare l'oggetto o il gruppo di oggetti in studio.

Un esperimento è un certo impatto materiale sull'oggetto studiato o sulle condizioni che lo circondano, che vengono prodotte allo scopo di studiare ulteriormente questo oggetto. La teoria è ciò che precede l'esperimento.

Nell'esperimento scientifico è consueto individuare diversi elementi;

  • L'obiettivo finale dell'esperimento;
  • Un oggetto che verrà studiato;
  • Condizioni in cui si trova questo oggetto;
  • Mezzi per il comportamento dell'esperimento;
  • Impatto materiale sull'oggetto studiato.

Con l'aiuto di ogni singolo elemento, è possibile costruire una classificazione di esperimenti. Secondo questa affermazione, è possibile distinguere tra esperimenti fisici, biologici e chimici, a seconda dell'oggetto su cui viene condotto. Inoltre, gli esperimenti possono essere classificati secondo gli obiettivi perseguiti nel loro comportamento.

Lo scopo dell'esperimento è quello di scoprire e comprendere alcune regolarità o fatti. Questo tipo di esperimento è chiamato un motore di ricerca. Il risultato di questa esperienza può essere considerato un'estensione dei dati sull'oggetto in esame. Ma nella maggior parte dei casi un tale esperimento è condotto per confermare un'ipotesi separata o la base della teoria. Questo tipo di esperimento è chiamato test. Come sapete, una linea abbastanza chiara tra queste due specie non può essere effettuata. La stessa esperienza può essere posta nell'ambito di due tipi di esperimenti, o con l'aiuto di uno si possono scoprire i dati che sono caratteristici dell'altro. La scienza moderna si basa su questi due principi.

L'esperimento è sempre una sorta di domanda alla natura. Ma deve sempre essere significativo e fondato sulla conoscenza precedente per ottenere una risposta decente. È questa conoscenza che la teoria dà, solleva delle domande. Inizialmente, la teoria esiste sotto forma di oggetti astratti e idealizzati, e poi il processo di verifica per i titoli di validità.

Pertanto abbiamo considerato il significato della parola "teoria", le sue tipologie, i legami con la scienza e la pratica. Possiamo tranquillamente dire che non c'è niente di più pratico di una buona teoria.