374 Shares 8072 views

Automazione – la scienza della gestione senza intervento umano

desiderio umano di spostare il lavoro monotono pesante sulle spalle di macchine e meccanismi è direttamente correlata al modo, a prima vista, una caratteristica sfortunata della psicologia come pigrizia. Tuttavia, qualsiasi dispositivo dovrebbe essere gestito, che è, ovviamente, è più facile che io lavoro, ma può anche essere difficile.


Quindi c'era una scienza, il cui nome deriva da due parole greche che significano "sé" e "azione". Così, automazione – un sistema di conoscenza, permettendo di forzare la macchina a funzionare senza intervento umano. Questa disciplina è studiato presso le università tecniche e reputato tra gli studenti non è meno complicata di quanto il proverbiale "termehu". E non c'è da meravigliarsi, per imparare la teoria del controllo automatico (TAU) è impossibile senza un buon livello di formazione in matematica superiore e fisica.

Automazione della produzione è parzialmente o completamente integrato, si differenziano per il grado di alienazione dell'uomo dal processo di controllo di processo. La ragione principale è la sua fattibilità economica diffusa, così come il contenuto del materiale tecnico è più conveniente che il personale. Tuttavia, l'esperienza ha dimostrato che la qualità dei prodotti finiti è anche più alta nei casi in cui il fattore umano è ridotto al minimo.

Se esaminiamo questa teoria in una forma semplificata, si presenta non è così difficile, soprattutto, imparare i suoi concetti di base. termine TAU capo – l'oggetto di controllo, cioè, alcuni produttori di dispositivi o per uso domestico, alcuni dei parametri che devono guidare l'automazione. Questo potrebbe essere, per esempio, un serbatoio in cui il livello del liquido o la temperatura necessaria per mantenere una determinata precisione. Lo schema a blocchi rappresentato dalla lettera "A".

Il secondo dispositivo, necessarie per creare il circuito di controllo è un sensore. Senza di essa, è impossibile giudicare lo stato del sistema, cioè il valore del parametro di uscita (nel nostro caso, livello o temperatura). Esso è rappresentato da un cerchio blu.

Un terzo dispositivo, senza la quale non può automazione, – un regolatore (β). Può essere molto semplice (on-off), come nell'esempio ferro, o complessa, che rappresenta l'unità elettronica con la configurazione che fornisce un algoritmo speciale (proporzionale, proporzionale-integrale o proporzionale-integrale-differenziale). task di controllo automatico è quello di sviluppare un segnale di comando fornito al quarto ed ultimo elemento di profilo – un attuatore (MI). Qualunque sia il sistema intricato di tutto il sistema, se le sue decisioni non vengono effettuate, non funzionerà. MI cerchio designato di colore bianco, ed i segni "+" e "-" rappresentano una natura negativa del feedback, è l'opposto delle sue azioni verso la modifica l'impostazione di uscita.

In base a questo schema funziona con quasi tutti i processi di automazione in qualsiasi settore. Nonostante l'apparente semplicità, è efficace, anche se richiede uno studio approfondito di tutte le funzionalità di gestione delle strutture. Il fatto che essi, come le persone, reagiscono in modo diverso alle variabili di disturbo (cosiddetto esperti di automazione vari fattori destabilizzanti). In primo luogo, tutti hanno un ritardo di tempo. In secondo luogo, il coefficiente di trasmissione, cioè l'efficienza dell'impatto varia anche per oggetti differenti. E la velocità di "accelerazione" di ciascun canale di controllo diverso.

Dopo il montaggio caratterizzazione e controllo e controlla la fase più importante comincia, che termina automazione. Questa regolazione e impostazione.