133 Shares 8423 views

N. A. Nekrasov, "Benedetto è il dolce poeta." l'analisi della poesia

Riflettendo su quale ruolo viene svolto dallo scrittore nella società, Nikolai Nekrasov, nel 1852, ha creato la sua brillante poesia "Benedetto è il poeta gentile", dedicandolo alla anniversario della morte di Gogol, il cui nome non è specificamente menzionata in questo lavoro, come era allora in disgrazia. Nekrasov, tuttavia, era convinto che la Russia ancora una volta ha perso un altro grande klasska russo, contributo alla letteratura che non hanno ancora valutare suoi discendenti.


N. A. Nekrasov, "Benedetto è il dolce poeta." analisi delle

L'autore nota molto chiaramente che il poeta – non è una professione, e non anche chiamando. Se una persona viene dato il vero dono poetico da parte di Dio, non ha utait e non può più tacere. Ma i veri poeti possono essere solo i pochi che non ha funzionato per il bene di lode e gloria. Altri, invece, di lavorare esclusivamente per il bene dei loro contemporanei nel corso della vita di erigere monumenti e, curiosamente, fortemente sostenuta loro, dal momento che in alcun modo infastidito e non parlare di questioni urgenti. Tali poeti immersi nel bagliore della sua gloria, e hanno anche, in una certa misura, il permesso di controllare la folla, costringendolo a pensare e preoccuparsi di quello che sarà comandato dall'alto.

Veramente benedetta delicato poeta. L'analisi della poesia conclude che con la morte di uno di questi poeti frivoli di tutte le sue creazioni molto presto dimenticato dai suoi contemporanei, e ricordato non i discendenti di vuoto e poco interessante, perché non si sente alcuna riflessione e di lotta per gli stessi valori umani e Prioriti su che è società basata.

folle di accusatori

Ma il tipo di poeti, che non è così compiacenti e forte nello spirito, mai in silenzio, e, pertanto, è molto scomodo per i poteri costituiti. Essi sono la coscienza del popolo che spazzano sempre l'attuale ingiustizia, l'inganno e l'ipocrisia, tutti i tipi di crimini sociali e raccontano direttamente sui problemi urgenti criticati in forma dura e accusatoria.

Questo è ciò che è letteralmente urlando nel suo lavoro, "Beato il dolce poeta" Nekrasov.

I veri poeti non sono di piacere a nessuno, e il loro sarcasmo sarebbe impossibile da nascondere. Coloro che vedono riflessa in queste opere condanneranno e li maledicono. E 'questa la risposta e indicherebbe che l'autore è stato in grado di toccare l'animo umano per i malati e per rivelare le vere cause della malattia. E la manifestazione di emozioni negative, vivo e presente, sarà meglio che lusinghieri elogi, a cantare i poeti del primo tipo.

verità poetica Ingrato

Di solito opere di poeti, i ribelli sono pieni di sarcasmo, tra l'altro, come la poesia "Beato è il dolce poeta." Si strappano, anche se amara, ma la verità, rivolgendo la loro attenzione a tutti i mali della società umana. Ma la gente, invece di lavorare su se stessi, analizzare se stessi e di impegnarsi in ulteriori auto-miglioramento, cominciano a diventare amareggiati. Per loro, la persecuzione e l'odio dell'autore diventa quasi il senso della loro vita. Dopo tutto, a loro avviso, l'autore passa ogni limite di ciò che è permesso, disturbare la loro pace.

La poesia "Beato il delicato poeta." Nekrasov

Il poeta Nekrasov ha scritto che il destino della dolce per cui è facile, tutto riconoscere ed accettare, tuttavia, solleva la questione: "È felice con il suo destino, se così piacevole lode umana ha guadagnato solo una delle sua presentazione e la compiacenza?". Ma poi ha aggiunto che dopo la morte di lui e le sue opere scompaiono, e dietro di lui cambierà, che è esattamente nello stesso modo inizierà a creare una nuova polvere.

Una profonda analisi del lavoro, "Beato è dolce poeta," porta al fatto che, a differenza del primo tipo, il secondo tipo di poeti in lotta per la sua verità per tutta la vita, che è piena di tragedie, che non riconosceranno, espellere e ferocemente odio, ma nonostante questo reazione, che non tenere la loro pace. E faranno tutto quanto in loro potere per guarire la società, e tutto il mondo umano pieno di armonia, la giustizia e la bontà.

La morte come ricompensa

Dopo la loro partenza dalla vita di questa verità coraggiosa saranno sempre ricordare, e col passare dei decennio e gloria secolo saranno solo si moltiplicano e brillare ancora più luminoso all'orizzonte letteraria.

Sulla base delle opere immortali di tali geni non riconosciuti, che non ha risparmiato se stesso, attraverso la sua poesia ha reso il mondo più pulito, e far crescere una nuova generazione di talenti.

Molto bella e le parole esatte di questi poeti conclude la sua poesia "Beato il dolce poeta" Nekrasov. Si dice che non appena il poeta ribelle muore, la società comincia a rendersi conto di quanto questo uomo ha fatto e come ha amato, odiato.