649 Shares 5854 views

tecnologia di formazione audiovisiva

Il mondo moderno è radicalmente diverso da quello che è noto a tutti noi era ancora una decina di anni fa. Più di recente, è sembrato abbastanza incredibile che oggi ci circonda ad ogni turno. E le nuove tecnologie audiovisive nell'insegnamento media e scuola superiore.


sistema educativo intrinsecamente è sempre stato più conservatore. Stranamente, ma era un vecchio insegnanti esperti spesso si oppongono l'introduzione nel processo educativo delle nuove tecnologie. Guidato dalla sua esperienza, gli insegnanti conservatori della vecchia scuola raggiungere tali risultati, che i giovani sostenitori dei nuovi metodi non hanno nemmeno sognato.

Così, le nuove tecnologie stesse assolutamente non significa nulla? Infatti, in primo luogo nel processo pedagogico – tutto il talento del maestro e la sua ricchezza di esperienza. Ma anche la formazione della tecnologia audiovisiva non può essere esclusa, così come altri nuovi sviluppi in corso jobrazovatelnom.

Ora è difficile immaginare che fino a poco insegnanti di sostegno sono stati solo mappe e una serie di poster a tema su argomenti, orgogliosamente denominato come "ausili visivi". E se tali prestazioni l'insegnante stesso ha fatto nel suo lezioni gratuite e notebook tempo di prova, ma ancora con i suoi discepoli sulle attività extra-curriculari, l'esperienza del maestro riassume e studiato i suoi seguaci.

Era un popolare e un mezzo di agitazione visivo del proiettore cinematografico del "allievo" e "Ucraina" per mezzo della quale in uno studenti delle scuole appositamente oscurati dimostrato film di divulgazione scientifica di geografia o di film educativi per la fisica, che mostrano i conducendo vari esperimenti per identificare certi schemi. Così la proiezione di un film o di diapositive di visualizzazione già essere definiti come i primi strumenti di apprendimento audiovisivi, anche se con qualche riserva. giocatore normale con grandi dischi in vinile nero può anche essere attribuito al primo audiovisivi.

Quello che realmente può dare una nuove tecnologie audiovisive di formazione del moderno processo educativo? Il fatto è che la tecnologia dei media moderni, in contrasto con i vecchi registratori convenzionali e lettori permettono agli studenti e agli insegnanti praticamente andare a un nuovo livello comunicativo, cioè, trasferire o acquisire nuove conoscenze è stato a livello dei media – allo stesso tempo di capire e, di conseguenza, per imparare il nuovo materiale molto più facile e più veloce.

E in effetti, si tratta di una cosa – per ascoltare la lezione e prendere appunti del docente, e un'altra – a partecipare alla creazione delle stesse lezioni in tempo reale insieme ad altri studenti, influenzando il corso degli eventi sulla lavagna interattiva. Inoltre, le avanzate audiovisivi interattivi metodi di insegnamento non consentono agli studenti di dormire un po 'proprio dopo la lezione rapidamente condotto durante la notte perché la domanda dalla partecipazione diretta e attiva dello studente nel processo di apprendimento. Inoltre, l'esperienza dimostra che queste classi gli studenti sono molto interessanti e sono disposti a fare loro visita – la percentuale di mancata frequenza è molto bassa.

Ora possiamo parlare di una nuova direzione in materia di istruzione, che si chiama l'apprendimento a distanza. Cos'è e quando viene utilizzato? Non è un segreto che le persone con disabilità non sono solo limitato capacità di muoversi completamente nello spazio. Essi sono limitati in termini di ottenere una buona educazione. Lo stesso si può dire per le persone che vivono nelle zone rurali e non hanno per qualche ragione, la possibilità di andare a studiare nelle principali città del paese.

Qui si tratta di un aiuto di tecnologie di apprendimento a distanza, consentendo Con Tutor utilizzando in remoto un tale potente mezzo di comunicazione come Skype. In questo caso, vengono utilizzati anche moderna tecnologia di formazione audiovisiva e altri metodi interattivi.

Ma ancora degno di ricevere questa educazione nel nostro paese sarà possibile solo se gli studenti e scolari cesseranno di essere "addestrati" e saranno ancora una volta gli studenti, cioè, i partecipanti attivi nel processo educativo.