324 Shares 2037 views

Aborigeni – i nativi di una certa area

Questo termine si riferisce alla categoria di conoscenza comune. E 'stato utilizzato attivamente, e nella rivoluzione scientifica, e nel linguaggio colloquiale. Nel frattempo, non tutti hanno una chiara idea delle sue origini e connotazioni originali. Pertanto, non v'è ragione di riflettere sulla domanda: i nativi – chi è? E come si differenziano dagli altri gruppi di popolazione?


Dalla storia della civiltà

Popolazione dei territori e continenti non è mai stata stabile. Per secoli, si tratta di un processo di spostamento dei principali gruppi etnici nei nuovi habitat. Questo processo è determinato da una serie di ragioni economiche e politiche. Persone sono fuggite da carestie, guerre ed epidemie, o semplicemente alla ricerca di nuovi habitat, reggono bene il confronto con quelli del clima e la possibilità di aumentare la ricchezza. E sulla strada immigrati sono quasi sempre soddisfatte le cosiddette "nativi". Si tratta di coloro che hanno già vissuto nella zona. Con loro piegato in modi diversi. A volte erano piuttosto tranquillo. Ma durante la divisione coloniale del mondo, dal XVI al XVIII secolo, questi rapporti sono spesso acquisito il carattere di un conflitto armato. Per i nativi coloniale – è, soprattutto, coloro che hanno impedito a catturare nuova terra.

Dalla storia del termine

Il nome dei popoli indigeni del abbastanza antica, la parola è usata più per la civiltà cristiana. Questo termine, come tanti in campo scientifico e vocabolario professionale è di origine latina. Aborigeni – coloro che hanno vissuto in quei territori prima che essi hanno preso il controllo delle legioni di "capitale del mondo". Impero Romano è andato lungo, ma il termine della sua lunga esperienza e ampiamente usato. Si può essere ascoltato nella pratica politica contemporanea e nella rivoluzione scientifica. Spesso è utilizzato in una varietà di significato figurato. Ha quella parola e sinonimi. Aborigeni – queste sono le stesse persone che rappresentano le definizioni di "autoctoni" e "indigeni". E 'anche il mondo nella designazione di uso generale per aborigena è la frase "i popoli indigeni".

I nativi del Nuovo Mondo

Il più delle volte, gli indigeni ricordano, quando si tratta di storia dello sviluppo in Nord America. Forse da nessuna parte il destino degli aborigeni non era così triste come gli Stati Uniti continentali. La popolazione dei vasti territori del continente americano è stata praticamente distrutta dal avvicinamento da civiltà europea all'estero. E non sempre gli indiani d'America sono stati sottoposti a sterminio fisico. Per lo più erano morire di espulsione dal loro habitat ancestrale e costretti separazione dal tradizionale modo di vita. Questo inevitabilmente portato a l'abuso di alcol è stato portato da gente bianca. E di conseguenza – al pubblico e la degradazione personale con conseguente degenerazione. Non è la migliore situazione per gli aborigeni è stato durante lo sviluppo del continente australiano. Molto più felice era il destino della popolazione indigena del Sud America. Amazon aborigeni oggi costituiscono un numero molto elevato di gruppi etnici nel continente. Inoltre, vivono per lo più nello stesso ambiente naturale, e che molte generazioni di loro antenati, pur mantenendo la loro lingua, le tradizioni culturali, religiose e nazionali. Tra le altre cose, sono attratti al continente numerosi turisti provenienti da tutto il mondo. Aborigeni, le cui foto adornano le vetrine molte agenzie di viaggio sono una delle principali attrazioni del Sud America.

Aborigeni in Russia

Significativamente più prospera fu il destino dei popoli indigeni hanno tradizionalmente vissuto sulle distese nord-orientali dell'Impero Russo. Non possiamo dire alla colonizzazione della Siberia ha avuto luogo assolutamente senza conflitti. Molti subjugators trans-Ural spazi come Ermak, impegnarsi periodicamente nei conflitti armati con i nativi. Eppure la maggior parte dei popoli indigeni del russo integrato completamente volontaria. Per il loro sviluppo e benessere e molto è stato fatto prima della rivoluzione e durante il periodo sovietico della storia. Ma mentre il numero di indigeni popoli del nord ha la tendenza costante a diminuire. Non tutte queste persone desiderano mantenere un modo di vita tradizionale, molti scelgono il percorso di assimilazione e dissoluzione graduale dei gruppi etnici più grandi.