566 Shares 8225 views

"La vita Vasiliya Fiveyskogo": sintesi, l'analisi

In una serie di tali racconti e romanzi come "Judas Iscariot", "Sava", "Figlio dell'uomo", sulla base di idee senza Dio Leonid Andreyev, si può mettere "Life Vasiliya Fiveyskogo". Sinossi del lavoro è una vita umana, che a partire dai primi anni portato il fardello di dolore e di dolore, ma, nonostante questo, non ha perso l'amore e la fede in Dio.


protagonista

roccia misteriosa e austera accompagna la vita di Vasiliya Fiveyskogo. Sintesi delle idee che l'autore ha investito in questo lavoro, è quello di capire la vera fede. Poiché Dio è il personaggio principale – questo è l'amore, la giustizia, e la saggezza. Un esempio di grande umiltà era la vita di Vasiliya Fiveyskogo. Breve il contenuto della storia dice che per il suo autore Tema vero e falso fede era molto vicino.

Padre Basil – un prete, un uomo che di anno in anno, si sente nulla, ma la solitudine e la mancanza di amore. Egli è infelice nel suo matrimonio. In primo luogo il suo figlio è stato ucciso. Il secondo nato malato, come è stato concepito nella follia. Insopportabile sarebbe stato senza una vera vita di umiltà sovrumana Vasiliya Fiveyskogo. Sinossi di capitoli darà un'idea delle difficoltà e prove di questo personaggio letterario, che sembra essere impossibile fare l'uomo comune.

Guai al padre di famiglia di Basilio

La felicità nella sua vita. Ma è stato molto breve. Cloudless e luminoso erano solo i primi anni di matrimonio. Ma il figlio preferito di Bob è stato ucciso, e la moglie del prete, che era a quel tempo ancora giovane, come morto, anche. Divenne sparsi come se non si vede nulla intorno a lui: marito, non le figlie, nessun uomo. E per immergersi completamente in un mondo dove niente non era più un luogo diverso dalla nostalgia per il figlio defunto, è diventata una bevanda amara. L'autore dice che dopo la prima goccia, la moglie del prete ubriaco, padre Vasily divenne chiaro che durerà per sempre. Comprendendo questo, era spaventato, ha portato dal medico di curare una grave malattia e, rassegnato, era solo per vivere.

La gioia e la luce per sempre lasciato la vita Vasiliya Fiveyskogo. Una sintesi del primo capitolo – è la perdita di suo figlio e il dolore che il protagonista non è più a chiunque di condividere. Egli pronuncia la frase: "Io credo" – e così, cercando di uccidere un dubbio nella potenza divina e la giustizia.

la malattia della moglie del prete

In soli quattro anni dopo la morte di suo figlio Basilio, la moglie di Tebe era invecchiato. Nella parrocchia, e nessuno è senza un diacono. Ma quando il quartiere è venuto a conoscenza della moglie terribile abbuffate del prete, al padre Basilio sono stati trattati a tutti con disprezzo. Va detto che nella sua vita era un uomo privo di capacità di suscitare simpatia. servizio nella Chiesa, egli cattive regole. Ero totalmente disinteressata, ma i suoi movimenti goffi e scatti, con il quale ha preso di solito offerte che causano cattiva impressione sulla gente. Congregazione pensava che fosse molto goloso. Alla gente non piace perdenti. Vasiliy Fiveysky – un vivido esempio in letteratura, che conferma che il disprezzo degli altri è il risultato di fallimenti nella vita.

Nella chiesa, era costantemente sentiva gli occhi beffardi e il male. La sua casa in attesa che la moglie di un prete ubriaco, che nella sua follia credere che per rilanciare un Vasja annegato può utilizzare la nascita di un nuovo figlio. Chiede, richieste, supplicando: "Dammi Vasja, pop" E alla fine del secondo capitolo del protagonista, quasi in preda alla disperazione, ancora una volta, come se convincersi nella sua fede.

Master of Fine e brillante stile letterario era Leonid Andreev. La vita Vasiliya Fiveyskogo, una sintesi della quale è insopportabilmente dolorosa storia del destino dell'uomo è un lavoro quasi poetica. Esso utilizza una varietà di mezzi artistici e astenersi parole simboliche ripetute del protagonista: "Io credo"

Vasja

Il terzo capitolo racconta la storia della felicità di breve durata in casa Vasiliya Fiveyskogo. Sua moglie era incinta e in attesa di suo figlio ha portato la vita di una corretta e misurata. Ha smesso di bere, non fare lavori pesanti in casa, facendo di tutto per nascita è andato bene. Su dell'Epifania moglie del prete consegnato di. La testa del bambino era troppo grande e troppo sottili arti. Padre Basilio e la moglie hanno trascorso nella speranza e la paura per diversi anni. Tre anni dopo i suoi genitori fu chiaro che Bob è nato il figlio di un idiota.

idiota

Nel suo lavoro utilizzando vari simboli Andreev. La vita Vasiliya Fiveyskogo, una sintesi della quale non si limita alla tragica morte di suo figlio e la malattia di sua moglie, pieno di personaggi. La nascita del secondo Basil – un altro calvario sopportato dal personaggio principale della storia. Nel secondo capitolo c'è l'immagine di un idiota, domina tutta la famiglia. Gli occupanti soffrono di cimici. Ovunque sporchi e vestiti strappati. E il "polurebenok-poluzver" simboleggia il dolore e l'angoscia immeritata subita dalla famiglia del padre Basilio.

nastya

Vasily Tebe ma il figlio era ancora un idiota e figlia Nastya. A questo proposito il prodotto di cui al primo capitoli come una ragazza casual con uno sguardo imbronciato e arrabbiato. Padre Basilio è stato così tanto assorbito nel loro dolore, che non solo non ha prestato attenzione a sua figlia, ma anche sembrava aver dimenticato che ci sono altre persone sulla terra.

Ma un giorno nel confessionale, parlando con una donna anziana, si rese conto che, oltre al suo dolore per ogni congregazione ha il suo dolore. Su di loro pop, storditi la propria sofferenza, non il pensiero. E il mondo si è rivelata tanta miseria umana degli altri. Dopo questa realizzazione, ha prima guardato negli occhi della figlia – triste, ragazza amareggiata e inutile.

Sintesi della "Vita Vasiliya Fiveyskogo" Andreeva, ricorda la parabola del giusto Giobbe. Tuttavia, il protagonista di questa storia, in contrasto con il personaggio biblico, non solo cercando di ribellarsi contro il destino. Infine, cerca di cambiare qualcosa. Vuole lasciare il suo figlio Vasja in programma di mettere in un rifugio. Ma la moglie muore in un incendio. Padre Basil se stesso troppo muore. L'ultima cosa che vede – il cielo, percorsa dal fuoco. La morte di Tebe – il simbolo dell'idea che Andreyev ha espresso più di una volta nel suo lavoro. Secondo classici russi, l'uomo non ha senso per resistere l'onnipotente roccia. Ha senso solo nella fede e nell'amore.