606 Shares 3568 views

Isaac Babel, "Cavalleria rossa": una sintesi delle analisi, i personaggi

Famoso per il suo lavoro dello scrittore e drammaturgo sovietico Isaac Babel. "L'armata a cavallo" (sintesi discusso sotto) – è noto per il suo lavoro. Ciò è dovuto principalmente al fatto che è in contrasto con la propaganda rivoluzionaria originale del tempo. S. Budyonny e Voroscilov prese il libro con ostilità. L'unica ragione per la quale è stato pubblicato il lavoro, – l'intercessione di Maksima Gorkogo.


Babel, "Cavalleria rossa": una sintesi

"Cavalleria Rossa" – una raccolta di racconti, che sono stati pubblicati nel 1926. Combina il lavoro temi generali – La guerra civile del 20esimo secolo. Servito come base per la scrittura di diari dell'autore al momento del servizio nel 1 ° Cavalry, comandata da Semyon Budyonny.

"Il mio primo Goose"

La collezione "L'armata a cavallo" offre esattamente questa storia. Il principale eroe lirica e narratore Lyutov lavorare sul quotidiano "L'armata a cavallo" entra nei ranghi della 1 ° Armata di Cavalleria, comandati da Budyonny. 1 ° Cavalleria combatte con i polacchi, quindi passa attraverso la Galizia e l'Ucraina occidentale. Avanti è l'immagine della vita militare, dove solo il sangue, la morte e le lacrime. Io vivo qui un giorno.

Cosacchi si fanno beffe e intelligentishkoy finta Liutov. Una hostess si rifiuta di dargli da mangiare. Quando ebbe fame in casi estremi, si trattava di lei e ha chiesto per nutrirsi. E poi sono andato fuori, prese la spada e fatto a morte con un oca. Poi ha ordinato la padrona di casa a cucinare. Solo dopo che i cosacchi cominciarono a considerare Lyutova quasi il suo e il ridicolo fermato.

"La morte Dolgushov"

Raccolta di racconti Isaaka Babelya storia continua addetto Dolgushov. Una volta Lyutov si imbatte in un commilitone ferito a morte, che chiede pietà per finirlo. Tuttavia, il personaggio principale non è in grado di uccidere anche la situazione di. Così chiede Afonka venuto a morire. Dolgushov e la nuova assistente di qualcosa parlare, e poi Afonka gli spara alla testa. soldato dell'Armata Rossa che aveva appena ucciso un compagno di rabbia precipita a Lyutova e lo accusa di inutili autocommiserazione, di cui solo un danno.

"Biografia Pavlichenko, Matveya Rodionycha"

Molta attenzione al suo personaggio principale Babel ( "L'armata a cavallo"). Sinossi parla ancora del ansie Lyutova che invidia segretamente determinazione durezza e cosacchi. Il suo desiderio principale – per diventare tra i quali la propria. Pertanto, si cerca di comprendere loro, ascolta con attenzione la storia del generale di come ha affrontato con il suo maestro Nikita, che prima della rivoluzione servita. Il proprietario spesso molestato la moglie di Matteo, di conseguenza, non appena è diventato un Armata Rossa, ha deciso di vendicare l'insulto. Ma Matteo non ha sparato Nikita, e stampato sulla fronte a sua moglie. Generale stesso dice che le riprese – questa compassione e misericordia, non la punizione.

"Salt"

Esso rivela il destino della ordinaria Rossa nel suo lavoro Babel. "Cavalleria rossa" (sintesi lo conferma) – una sorta di illustrazione della realtà post-rivoluzionaria. Così, Lyutov riceve una lettera da konarmeytsa Balmashev, che racconta il caso del treno. Ad una stazione di soldati raccolti una donna con un bambino e lasciare in macchina. A poco a poco, però, hanno cominciato a insinuarsi in dubbio. Pertanto Balmashev lacrime pannolino, ma al posto del bambino scopre un sacchetto di sale. l'uomo Armata Rossa è furioso, cade su una donna con discorso accusatorio, e poi la getta fuori dal treno. Nonostante la caduta, la donna è rimasta intatta. Poi Balmashev afferrato l'arma e le ha sparato, credendo che in tal modo lavato via la vergogna con le persone che lavorano.

"Lettera"

Non solo gli uomini adulti, ma anche i bambini descrive Isaac Babel. "Cavalleria Rossa" – una raccolta, che è un prodotto dedicato al ragazzo Vasiliyu Kurdyukovu, che scrive una lettera a sua madre. In una lettera che chiede qualcosa da mangiare e parlare, come sono fratelli in lotta per i Reds. Immediatamente diventa chiaro che Fedor, uno dei fratelli, fu catturato e ucciso il proprio padre, combattendo dalla parte dei Bianchi. Ha comandato una compagnia di Denikin e suo figlio ucciso lungo, tagliando un pezzo di pelle. Dopo qualche tempo fu costretto a nascondersi Bianco Guardia, ridipinta per questa barba. Tuttavia, l'altro figlio, Stepan ha trovato il padre e ucciso.

"Prischepa"

La storia successiva è dedicata al giovane Kuban Prischepa Isaac Babel ( "L'armata a cavallo" racconta la storia). L'eroe dovette fuggire dai bianchi che hanno ucciso i suoi genitori. Quando bandito dal villaggio di nemici Prischepa restituito, ma riesce comunque a saccheggiare la proprietà dei vicini. Poi prende un carrello e va a cercare i suoi beni di casa in casa. Nelle capanne in cui è riuscito a trovare le cose che appartengono ai genitori, lascia Prischepa cani e donne impiccato sopra i pozzi e sporchi escrementi icone.

Quando tutti erano riuniti, mette le cose negli stessi luoghi e bloccato in casa. Qui ha sonoramente bere per due giorni, tagliando le tabelle spada e cantando canzoni. E la terza notte della sua casa impegnati nella fiamma. Prischepa va nella stalla, stampe di mucca, il resto dei genitori, e uccide. Dopo di che, si siede sul cavallo e se ne andò senza meta.

"La storia di un cavallo"

Questo lavoro continua la storia di "L'armata a cavallo" di Babele. Konarmeytsa per il cavallo – questo è più importante, lui e un amico e compagno, fratello e padre. Una volta nachdiv Sawicki ha preso il cavallo bianco del comandante del primo squadrone di Khlebnikov. Dal momento che Chlebnikov nutriva rancore ed era in attesa di un'occasione di vendetta. E una volta Sawicki ha perso il lavoro, ha scritto una petizione che gli venga restituito al stallone. Dopo aver ricevuto una risposta positiva, Chlebnikov è andato a Savitskij, che ha rifiutato di dare il suo cavallo. Poi il comandante è il nuovo capo di stato maggiore, ma lui lo spinge via. Chlebnikov poi si siede e scrive una dichiarazione dicendo che è stato offeso dal partito comunista, che non è in grado di restituire la sua proprietà. Dopo di che, è stato smobilitato, in quanto dispone di 6 ferite ed è considerato non valido.

"Ban Apolek"

E influisce tema chiesa funziona Babel. "L'armata a cavallo" racconta la storia di Bogomazov Apolek, che è stato affidato con la pittura della chiesa Novgorod nella nuova chiesa. L'artista ha presentato il diploma e alcune delle sue opere, in modo che il sacerdote ha preso la sua candidatura senza dubbio. Tuttavia, quando il lavoro è stato commissionato, i datori di lavoro fortemente indignato. Il fatto che l'artista ha reso le persone comuni in santi. Così, a immagine del volto di Paolo indovinato zoppo Janek e Mariya Magdalina era molto simile a Elke, una ragazza ebrea, la madre di un numero considerevole di bambini podzabornyh. Apolek ha guidato, e al suo posto di assumere un altro Bogomazov. Tuttavia, egli non ha il coraggio di dipingere la creazione di mani degli altri.

Lyutov – doppia Babele di "L'armata a cavallo", ha incontrato l'artista in esilio nella casa di un prete fuggitivo. Alla prima riunione del Pan Apolek collegato a fare un ritratto di lui nell'immagine Blazhennogo Frantsiska soli 50 marchi. Inoltre, l'artista ha raccontato una storia blasfema di Gesù sposato Bezrodnaya fidanzata Deborah, dalla quale ebbe un figlio.

"Gedali"

Lyutov di fronte a un gruppo di vecchi ebrei che hanno ingiallito le pareti della sinagoga di un mestiere. Eroe tristezza comincia a ricordare il modo ebraico di vita, che ora è distrutto durante la guerra. Si ricorda la sua infanzia, il suo nonno, che accarezzava i numerosi volumi di saggio ebreo Ibn Ezra. Lyutov va al mercato e vedere il lucchetto chiuso su vassoi che erano stati associati con la morte.

eroe poi cattura l'occhio del vecchio negozio ebraico Gedali. Qui si può trovare di tutto: dalle scarpe e la finitura con dorati rotto pentole. Il proprietario stesso fregandosi le mani bianche, passeggiate lungo i contatori e lamenta gli orrori della rivoluzione: tutti soffrono, uccidere e rubare. Gedali vorrebbe un'altra rivoluzione, che egli chiama la "brava gente Internationale". Tuttavia Lyutov non sono d'accordo con lui, egli afferma che l'Internazionale inseparabili dai fiumi di sangue e polvere da sparo colpi.

Poi l'eroe chiede dove si possono trovare cibo ebraica. Gedali riferisce che prima che questo potrebbe essere fatto nel quartiere, ma ora ci sono solo piangere e non mangiano.

"Rabbi"

Lyutov alloggiato in una delle case per la notte. La sera, l'intera famiglia si siede al tavolo, che è guidato dal rabbino Motale Bratslav. Qui siede il figlio, Ilya, una faccia come Spinoza. Combatte nella parte dell'Armata Rossa. In questa casa regna tristezza e sentito vicino alla morte, anche se il rabbino e incoraggia tutti essere contento che sono ancora vivi.

Con un sollievo incredibile Lyutov lasciare questa casa. Si reca alla stazione dove il treno è già il primo Cavalleria, ed è in attesa di giornale non finito "L'armata a cavallo".

analisi delle

Egli ha creato un indissolubile unità artistica di Babele storia ( "L'armata a cavallo"). L'analisi dei prodotti sottolinea questa caratteristica, come legame specifico per plot rivelato. Inoltre, l'autore è vietato scambiare storie nella seconda edizione della collezione, che sottolinea anche l'importanza della loro posizione.

ciclo combinato ed una composizione Babele. "Cavalleria rossa" (analisi ci permette di vedere questo) – epico inseparabili e narrativa lirica dei tempi della Guerra Civile. Esso combina descrizione militare e naturalistica della realtà, e il pathos romantico. Le storie non hanno la posizione dell'autore, permettendo al lettore di trarre le proprie conclusioni. E le immagini del protagonista-narratore e autore si intrecciano così forte che danno l'impressione della presenza di più punti di vista.

"L'armata a cavallo": eroi

Kirill Vasilevich Lyutov – il personaggio centrale in tutto il libro. Esso agisce come un narratore e come un partecipante inconsapevole in alcuni degli eventi descritti. Inoltre, è il doppio di Babele "L'armata a cavallo". Kirill Lyutov – questo era lo pseudonimo dell'autore, quando lavorava come corrispondente di guerra.

Lyutov – un Ebreo, la cui moglie a sinistra, si è laureato presso l'Università di San Pietroburgo, la sua intelligenza impedisce sposarsi con i cosacchi. Per gli uomini si tratta di uno straniero, e provoca solo l'indulgenza da parte loro. In realtà, egli intellettuale che cerca di conciliare i principi umanistici con le realtà dell'epoca rivoluzionaria.

Ban Apolek – pittore di icone, e il vecchio monaco. Lui è un ateo e un peccatore che bestemmiando costo con Chiesa verniciata a Novgorod. Inoltre, vettore stock enorme distorto scene bibliche in cui sacro raffigurato vizi umani suscettibili.

Gedali – il proprietario di antichità negozio in Zhitomir, un Ebreo cieco con un giro filosofica di carattere. Lui è gentile e disposto ad accettare la rivoluzione, ma non gli piaceva il fatto che sia accompagnato da violenze e spargimenti di sangue. Pertanto, non v'è alcuna differenza tra la controrivoluzione e la rivoluzione per lui – entrambi sono solo la morte.

"Cavalleria Rossa" – un libro molto franco e senza pietà. Il lettore arriva al solito la realtà militare dura nella quale tessuto cecità spirituale e per la verità, tragica e divertente, la brutalità e l'eroismo.