549 Shares 5785 views

OMON: la trascrizione è nota a tutti

Il compito principale di questa unità speciale del Ministero degli Affari Interni della Federazione Russa è quello di garantire la legge e l'ordine nei casi di complicazione della situazione operativa nelle regioni della Russia.


Venticinque anni di storia

La creazione dell'OMON MVD è avvenuta durante la perestroika, alla fine degli anni ottanta del XX secolo. Ed è stato causato dal fatto che nel paese in quel momento tutti gli strati della società furono risvegliati: oltre a conflitti politici e interetnici, furono anche le contese criminali. I miliziani ordinari non riuscivano a combattere con l'oscurità degli elementi.

Il capo del Ministero degli Affari Interni dell'URSS nell'ottobre 1988 ha firmato l'ordine n. 206 relativo all'istituzione di task force speciali. Così la decodifica della parola OMON suonava. Nove divisioni sono state formate nelle singole repubbliche dell'Unione Sovietica e nelle regioni del RSFSR. La formazione di tali unità speciali è stata giustificata. Quindi alla fine degli anni '90 il loro numero è stato selezionato già fino a cento, sono stati creati praticamente in tutte le grandi città russe.

Se si scava più a fondo

Il secondo reggimento del servizio di pattuglia e di guardia (PPS) era la testa di ponte sulla base della quale l'OMON fu stabilito a Mosca un anno prima (23 ottobre 1987). La decifrazione di questa parola era poi un po 'diversa: una speciale polizia.

Ma se si scava ancora più profondo, si scopre che il reggimento stesso (PPP) ha un legame con una società di sicurezza creata nel 1945 per garantire la sicurezza alla Conferenza di Yalta di Stalin, Roosevelt e Churchill. Non si può dire che i combattenti professionisti più esperti, politicamente competenti, sono stati selezionati. Questo è ovvio.

Le attività sono aumentate

In larga misura, è stata la lotta contro i criminali criminali armati ai denti che sono diventati la causa primaria della creazione dell'OMON (decifra: un distacco di milizia speciale). Tuttavia, la situazione pubblica si è deteriorata anno dopo anno. E 'stato direttamente collegato al crollo dell'URSS. E i soldati – "poliziotti di ribellione" sono diventati i primi ranghi di coloro che dispersero spontaneamente manifestazioni e manifestazioni.

Particolarmente difficile era la divisione di OMON nei primi anni novanta nelle repubbliche baltiche, dove i nazionalisti si presentarono e presto i veterani fascisti marciarono per le strade delle città.

Al tempo stesso, i combattenti di queste forze speciali cominciarono a essere inviate ai cosiddetti "punti caldi". I viaggi d'affari in Cecenia, al Caucaso settentrionale sono diventati la loro solita attività. Ma molti di questi ragazzi non tornarono a casa, e se tornarono, poi con una psiche ferita, quasi come l'Afghanistan.

La riforma ha colpito l'OMON

Nel 2011, durante la riforma del Ministero degli Affari Interni, l'OMON ha voluto rinominare, come la polizia, che è diventata la polizia. Infatti, in questo momento avrebbe dovuto essere OPON. Tuttavia, dopo un lungo dibattito, la ridenominazione non è iniziata. E 'stato deciso di mantenere la polizia di rivolta. La spiegazione dell'abbreviazione, tuttavia, ora sembra un po 'diversa: l'unità mobile (anziché la polizia) di uno scopo speciale.

I compiti delle forze speciali dopo la riforma sono rimasti uguali. Il primo posto è l'eliminazione di gruppi criminali. Altrettanto importante è il compito di garantire la legge e l'ordine negli eventi pubblici di massa, anche nei centri sportivi. E, ovviamente, non si può fare a meno di "poliziotti di scontri" nella soppressione delle rivolte di massa e in "punti caldi". Così giustifica il suo nome, la polizia di disprezzo, la cui trascrizione sembra una unità mobile special purpose.

Per compiere compiti così gravi, i soldati delle forze speciali sono armati e attrezzati molto meglio di quelli ordinari. Essi subiscono una formazione speciale, imparano non solo sparare da armi diverse, ma anche la tecnica della proprietà di coltello e di combattimento a mano.

In termini quantitativi, rispetto alla fine del ventesimo secolo, anche l'OMON è aumentato. Due anni fa il numero delle squadre speciali superava 120.

Dove è venuto il Bison?

"Zubr" è apparso nel 2006. Questo era il nome di un distaccamento speciale di task force, direttamente legato al Ministero degli Affari Interni della Federazione Russa. È stato creato sulla base dell'OMON della Direzione Affari Interni Centrali dell'area metropolitana. "Zubr" è in subordinazione diretta al ministro.

Nel 2011 subì una certa riorganizzazione, che per inciso non ha svolto un ruolo speciale nelle attività dell'unità.

I compiti del "Zubr" sono simili a quelli dell'intero OMON. Questa soppressione dei crimini, dell'applicazione della legge, partecipazione alla lotta contro i gruppi terroristici.

Anche se le informazioni sulle unità speciali sono considerate chiuse, i media hanno riferito che lo staff di Zubr conta più di 2.500 persone. Si basa su buone armi, tra cui BTR, elicotteri e altre attrezzature.

Per l'eroismo e la dedizione ai cinque impiegati dei "Zubri" premiati da Eroi di Russia (due postumo), 95 soldati sono cavalieri dell'Ordine di Coraggio. Quindi la polizia antisommossa, la cui interpretazione è interpretata come un distacco non è solo mobile ma anche un fine speciale, è una scuola di coraggio e coraggio. Solo persone coraggiose, che sanno possedere tutti i loro sentimenti, i patrioti della Russia possono diventare combattenti di questa unità speciale. Nel 2002, il giorno di OMON è stato anche stabilito, che si celebra ogni anno il 3 ottobre.