236 Shares 9040 views

pressa idraulica – dal concetto alla potenza di 1.000 tonnellate

La pressa idraulica funziona grazie ad una caratteristica molto importante di acqua normale. È molto mal compresso, in modo che quando viene posta in un recipiente avente una parete chiusa, esercita su di loro in tutte le direzioni stessa pressione. Ma se un tale recipiente riempito con acqua, è dotato di due pistoni, da un lato – un piccolo, dall'altro – una grande, quindi facendo clic sul piccolo con una certa forza, è facile comprimere o scegliere il secondo. Maggiore è la differenza delle loro zone, maggiore è la forza di impatto aumenta. Questo effetto operare tutte le presse idrauliche mondo.


La scoperta di questo rapporto appartiene a Pascal, ma nessuno può trarre vantaggio durante la sua vita. Dopo la sua morte, un trattato sulla pressione idrostatica è stato rilasciato, e da esso seguì che il pistoncino in un recipiente chiuso con acqua controllata dagli sforzi di una persona può bilanciare pistone è cento volte più grande, se si stampa solo un centinaio di persone. Mi piaceva l'idea molto, ma di creare una pressa idraulica per molto tempo non si potrebbe.

Cento anni di inventori lottato con la soluzione di questo problema, ma in nessun caso, nessuno poteva ottenere l'assoluta integrità del sistema idrico, perché non appena la pressione aumenta, il liquido inizia a fuoriuscire e tensione per promuovere la pressione introduzione è stata perduta. Solo alla fine del XVIII secolo, Henry modelli inventati strato di tenuta per pistoni. Da allora e fino ad oggi è considerato per essere vero, che senza la sua invenzione potrebbe avere fino ad ora, nessuno, e non ha creato una pressa idraulica. Il caso è venuto subito per uscire dall'impasse, e cominciò a svilupparsi.

Entro sette anni di una pressa idraulica con le proprie mani fatto l'inglese Brahma. Questo è stato il primo campione per innumerevoli grandi e piccoli dispositivi, tra i quali la gravità di ogni martinetto, e una pressa per punzonatura metalli teneri.

Tuttavia, presse idrauliche di grande potenza per il ferro e sono apparsi solo a metà del XIX secolo. Questa era l'epoca di dimensioni grandi spazi vuoti forgiatura, quindi ci sono voluti un potente martelli. Sviluppo di ingegneria meccanica ha stimolato un rapido sviluppo, l'introduzione di nuove tecnologie, e molte fabbriche hanno già iniziato ad applicare stampaggio, molto rumoroso maglio a vapore, del peso di centoventi tonnellate.

Autore della prima pressa idraulica forgiatura è stata D. Gazvel – capo della Vienna laboratori negozi della ferrovia che si trovavano all'interno della città, e l'uso delle attrezzature a vapore per la formazione di residenti spaventati metallo. D. considerando che Gazvel ha deciso di installare il martello al posto di una pressa idraulica con una capacità di settecento tonnellate e di utilizzarlo per produrre parti di locomotive.

Due anni più tardi, la sua invenzione è stata presentata alla mostra di Londra, che ha dato impulso alla creazione anche di pistoni più potenti in tutto il mondo. E 'diventato un eccezionale pressa Whitworth – studente modello G. che timbrare il prodotto direttamente dalle sbarre di ferro. Sostituzione pressa idraulica martello, ha fatto significativi a ridurre i costi di produzione, e questo a sua volta ha portato alla modernizzazione di molte piante macchine da costruzione, in cui i martelli a vapore cominciarono a buttare fuori e sostituirli con l'idraulica. Entro l'inizio del XX secolo il potere di presse idrauliche hanno raggiunto migliaia di tonnellate.