666 Shares 7822 views

Retina: La funzione e struttura. la funzione della retina dell'occhio

La possibilità di cancellare e una visione chiara – una caratteristica unica, non solo gli esseri umani ma anche gli animali. Mediante l'orientamento si svolge nello spazio e l'ambiente, una grande quantità di informazioni: sappiamo che con l'aiuto del corpo di uomo si alza al 90% di tutte le informazioni sugli oggetti e l'ambiente. La struttura unica e composizione cellulare della retina ha permesso non solo di percepire la sorgente di luce di irritazione, ma anche di distinguere tra le loro caratteristiche spettrali. Diamo un'occhiata a come costruire la retina, le sue funzioni e le caratteristiche dell'organizzazione neuronale. Ma parlare la sua struttura non sarà dal punto di vista di un uomo che trasportava un carico di conoscenze scientifiche, ma dal punto di vista del cittadino medio.


la funzione della retina dell'occhio

Cominciamo con i punti salienti. La risposta alla domanda, quali sono le principali funzioni della retina è abbastanza semplice. In primo luogo è la percezione dello stimolo luce.

Per sua natura, la luce è un'onda elettromagnetica con una frequenza di oscillazione specifica, che provoca la percezione della retina di diversi colori. La capacità di visione dei colori – una caratteristica unica dell'evoluzione dei mammiferi. Con l'aiuto dei risultati scientifici, attrezzature moderne, nuovi composti chimici fluorescenti in grado di guardare in profondità la struttura degli organi della visione, per chiarire i processi biochimici e capire meglio come la retina di funzionare attrezzi. Un loro come si scopre, molti, e ognuna unica.

La retina dell'occhio: la struttura e la funzione

Molte persone sanno che la retina si trova all'interno dell'occhio ed è il più interno del suo guscio. E 'noto che nella sua struttura contiene un cosiddetto celle fotosensibili. Direttamente attraverso di loro e svolge la funzione fotorecezione retina.

Il loro nome è venuto da, che forma hanno le cellule. Così, le cellule astiformi sono chiamati "bastoncini", e le cellule sono simili al contenitore chimico chiamato "lampadina" – ricevuto il nome "cono".

Bastoncelli e coni differiscono tra loro non solo caratteristiche della struttura istologica. La differenza principale tra loro è come percepiscono la luce e le sue caratteristiche spettrali. Sticks sono responsabili della percezione del flusso luminoso al crepuscolo – "tutti i gatti sono grigi" in un momento in cui, come dice il proverbio, Ma i coni sono responsabili della percezione visione a colori.

Caratteristiche funzionali dei coni

Tra i coni emettono tre classi distinte: coni sono responsabili della percezione delle parti verde, rosso e blu dello spettro rispettivamente. Ogni cono contribuisce alla formazione della visione dei colori, la lente elaborazione dell'immagine proiettata. Nel dipinto della formazione colore finale dipende dalle proporzioni in cui la vernice è inizialmente disegnato dall'artista. Analogamente, la retina trasmette informazioni sulle caratteristiche spettrali della luce: A seconda di come gli impulsi di scarica coni ciascuno dei gruppi abbiamo in corso una visione di un particolare colore.

Ad esempio, se vediamo il colore verde, i coni più pesantemente scaricati, responsabile per la regione verde dello spettro. E se si vede rosso – poi, rispettivamente, per il rosso. Così, la retina delle funzioni dell'occhio umano non sono solo nella percezione del flusso luminoso, ma anche nella valutazione iniziale delle sue caratteristiche spettrali.

Gli strati della retina, e perché sono necessari

Forse qualcuno pensa che subito dopo la lente luce colpisce direttamente le aste e coni, e hanno a loro volta collegate alle fibre del nervo ottico per trasmettere le informazioni al cervello. In realtà non lo è. Prima di raggiungere i coni e bastoncelli, la luce necessaria per superare tutti gli strati della retina (e numero 10), e solo allora agire sulle cellule fotosensibili (coni e bastoncelli).

Lo strato più esterno è uno strato di pigmento della retina. Il suo obiettivo è quello di mantenere la retroilluminazione. Questo strato è un pigmento cellule una macchina parvenza pellicola fotografica nero (cioè colore nero non crea abbagliamento, e questo significa che l'immagine è più nitida, riflessi di luce scompaiono). Questo strato assicura la formazione di un'immagine nitida utilizzando il supporto ottico dell'occhio. Molto vicino allo strato di cellule pigmentate barre adiacenti e coni, e questa caratteristica rende possibile vedere bruscamente. Risulta che gli strati retinici sono, per così dire all'indietro. Lo strato più interno è uno strato di cellule specifiche, che per il tramite delle cellule strato intermedio trattate con informazione in entrata da aste e coni. Gli assoni di queste cellule si riuniscono da tutta la superficie della retina e lasciare il bulbo oculare attraverso il cosiddetto punto cieco.

A questo punto, non v'è alcuna coni e bastoncelli fotosensibili, e dal bulbo oculare il nervo ottico. Inoltre, qui sono vasi che forniscono trofismo retina. Condizioni del corpo può alterare lo stato della retina, che è un criterio convenienti e specifici per la diagnosi di varie malattie.

Localizzazione dei coni e bastoncelli

Natura destinato modo che le aste e coni sono situati in modo non uniforme attraverso la superficie della retina. Nella fovea (zona migliore visione) ha la più alta concentrazione di cellule cono. Questo è dovuto al fatto che questa regione è responsabile per la visione più chiara. Dato che la distanza riduce il numero di coni della fossa centrale, un numero di bastoni – aumenta. Così, la periferia della retina è rappresentato solo bastoncini. Questa caratteristica della struttura ci fornisce una visione chiara a alti livelli di luce e aiuta a distinguere i contorni di oggetti a basso.

retina organizzazione neuronale

Immediatamente dietro lo strato di aste e coni si trovano due strati di cellule nervose. It strati bipolari e cellule gangliari. Inoltre, v'è ancora un terzo (centro) strato di cellule orizzontali. Lo scopo principale di questo gruppo è la prima trasformazione di impulsi afferenti, che proviene dalle barre e coni.

fatti interessanti circa la struttura della retina

Ora sappiamo che cosa la retina. La struttura e la funzione di esso, abbiamo già discusso. Va ricordato anche i fatti più interessanti relativi a questo argomento.

Al fine di raggiungere lo strato di pigmento, la luce deve passare attraverso tutti gli strati di cellule nervose, penetrare le aste e coni e raggiungere lo strato di pigmento!

Un'altra caratteristica della struttura della retina è l'organizzazione per garantire una visione chiara di giorno. La conclusione è che nella fovea ciascun cono è collegato con il suo cellule gangliari, e la distanza dalla periferia ha una cella ganglio raccoglie informazioni da diverse bastoncelli e coni.

patologie retiniche e loro diagnosi

Allora, qual è la funzione della retina? Naturalmente, questa percezione del flusso luminoso, che è formata mezzi rifrangenti dell'occhio. La violazione di questa funzione porta a violazioni di visione chiara. In oftalmologia, ci sono molte malattie retiniche. Questa malattia, a causa di processi degenerativi e malattie che sono basate su processi degenerativi e tumorali, delaminazione, emorragia.

Di base e sintomi primari che possono indicare la malattia della retina, è un disturbo di acuità visiva. In futuro, ci possono essere i cerchi ottici, perdita di campo visivo e una varietà di altri sintomi. Va ricordato che, con una diminuzione della acuità visiva dovrebbe consultare immediatamente un oculista, e superare l'esame necessario.

conclusione

Vision – un grande dono di natura, e la funzione retina e la sua struttura – finemente organizzata come elementi strutturali e funzionali del bulbo oculare.

la consultazione tempestiva e esami preventivi da parte di un oculista aiuteranno ad identificare l'analizzatore visivo della malattia e iniziare il trattamento in tempo. Fortunatamente, la medicina moderna dispone di tecnologie uniche che possono letteralmente 20-30 minuti per sbarazzarsi di disturbi visivi e riottenere la possibilità di cancellare la visione. E sapendo quale sia la funzione della retina, è possibile ripristinarlo.