610 Shares 9112 views

Mongolia Xiv B.

Tutti i nomadi che vivono nel territorio di Otok è la dipendenza delle persone del proprietario: in letteratura mongola sono chiamati "albatu" (letteralmente, "imponibile"). Era proibito di passare da un host all'altro.


classe feudale consisteva di nobiltà, alti funzionari e alti lama nei monasteri buddisti. Ogni signore feudale era in possesso di un'Otok, o uno o l'altro dei albatu su terreni Otok. pastori classe oppressa, Kharachoy albatu (letteralmente, "nero") è stata presentata, shabinarami (letteralmente "Gli studenti con i lama, gli insegnanti di insegnamento buddista" – un eufemismo per Arats-Kharachoy, presentati ai signori feudali come un dono Lamas gradi superiori) e schiavi (Bohol ).

Albatu sottoposto a sfruttamento pesante da parte del proprietario. Distribuzione di Noyons bestiame ARATS per il pascolo o utilizzarli per lavorare direttamente nelle fattorie Noyons erano pratica comune in questo periodo. Contemporaneamente Arats annualmente Noyon dato un certo numero di pecore al macello. Inoltre, Noyon albatu carica i loro cavalli, buoi, carri e dei prodotti lattiero-raccolta, latte vodka e sentì nell'organizzazione di eventi o migrazioni.

Arata effettuato il servizio Yamskaya all'interno di questo principato, ed erano tenuti ad esibirsi in una campagna militare o andare per la caccia in battuta alla prima chiamata di Noyon. Mongolia Xiv in …

Nel contesto dei disordini e turbolenze derivanti dalla frammentazione politica del paese, noyonstvo doveva essere più forte della religione dei loro antenati – sciamanesimo, sostegno ideologico. Tale sostegno hanno trovato nel Buddismo. Nell'ultimo quarto del XVI e XVII nel primo tempo. Buddhismo si diffuse rapidamente tra i mongoli e divenne spostare sciamanesimo, con il sostegno di nobili potenti. Nel corso del XVII secolo. in tutto il paese sono state decine di monasteri con migliaia di lama.

Apparecchiatura di potenza è stata rappresentata nella persona del righello ereditario della Tumen o otok. Righello (edzhen) eseguì il giudizio e la punizione; Egli prelievi e doveri anche consolidati, comandava un esercito – ospite della proprietà. Nelle sue mani era tutta la pienezza dei militari, amministrativi e le autorità giudiziarie.

Dopo l'espulsione dalla Pechino Gran Khan Toyon Temur (1333-1370) e il suo successore Ayushiridara (1370-1378), mantenendo il nome dell'Impero Yuan, cercando di raccogliere le forze e di mantenere il resto nelle mani dei loro zone di confine dell'impero. Ma Minsk esercito più volte fatto viaggi in Mongolia, sconfitto l'esercito di Ayushiridary in Inchane nel 1370 le truppe dell'impero di dell'ultimo Gran Khan Togus-Tam-pa (1378-1388) sono stati sconfitti là nel 1388 130000e Ming esercito.

Mongolia nel XIV.