561 Shares 9197 views

Il poeta francese Stefan Mallarme: biografia, creatività, foto

Stefan Mallarme è uno straordinario poeta e scrittore proveniente dalla Francia che ha vissuto nel XIX secolo. È il capo della scuola simbolista. Sai cosa altro Stefan Mallarme è conosciuto? La breve biografia presentata in questo articolo vi permetterà di saperne di più.


Origine, periodo di studio

Il futuro poeta è nato a Parigi il 18 marzo 1842. Suo padre era Numa Mallarme, che lavorava all'ufficio degli affari di proprietà. Quando Stefan aveva 5 anni, ha perso la madre, dopo di che i suoi genitori l'hanno presa. Stefan Mallarme era un bambino ricettivo. Ha studiato per la prima volta in una pensione di religiosi a Oteia (nel 1853), e poi, dal 1853, ha frequentato il liceo di Sans. La formazione in quest'ultima si è rivelata straordinaria per il futuro poeta. È diventato ancora più cosciente della sua solitudine dopo che la sua sorella di 13 anni Maria morì nel 1857. La laurea di primo grado, Mallarme ricevuto nel 1860. Suo padre voleva Stefan diventare un ufficiale, ma Mallarme rifiutò questa carriera. Persino allora sentiva che sarebbe diventato un poeta.

Due lati della vita Mallarme

Per diversi mesi nel 1862, Stefan era a Londra. Qui ha migliorato il suo inglese. Ritornato in Francia nel 1863, è diventato un insegnante inglese al Tournon Lyceum. Da allora, la vita di Stefano è divisa in due parti. Fu costretto a insegnare per un piccolo stipendio per la sua famiglia, prima a Turnon, poi a Besancon (1866-67), a Avignone (fino al 1871), a Parigi (fino al 1894). L'altro lato della sua vita era la creatività poetica.

Le prime opere, conoscenza con i rappresentanti della scuola di Parnaso

Nel periodo 1862-64 anni. Includi i primi versetti giovanili di questo autore. Esse mostrano l'influenza di Edgar Poe e Charles Baudelaire. Nel 1864 Stephan Mallarme si è incontrato con Coutell Mendes, Frederic Mistral, M.V. De Lille-Adana. È noto che è stato portato via dalla poesia del fondatore della scuola parnassiana, Theophile Gautier, e ha iniziato a scrivere opere nel suo spirito.

Ben presto, nel 1865, apparve la sua poesia chiamata "Pomeriggio resto del Faun". Mallarme ha presentato questo lavoro alla corte di T. de Banville, che era uno dei dirigenti della scuola di Parnassus. Questa poesia è un eclogo sensuale e raffinato. La gioia pagana di essere permeati tutto il lavoro.

Parnassiano periodo di creatività

Il 12 maggio 1866, si è tenuta la prima pubblicazione di Mallarme (10 poesie pubblicate in "Modern Parnassus"). Questo fatto significava che i Parnassiani lo riconobbero. Poi sono venuti gli anni della ricerca di nuovi modi di esprimere la propria personalità poetica (1868-1973). Mallarme alla fine degli anni Sessanta scrisse una favola fantastica, che egli chiamò "Igitur, o la Madness di Elbenon". Tuttavia, è stato pubblicato solo nel 1926. Inoltre, ha iniziato a lavorare su "Erodiadi", un dramma in versetto. Questo lavoro, purtroppo, non è stato completato. Il suo frammento è stato stampato nel 1871 nella seconda edizione della collezione Contemporary Parnassus.

Mallarme è un lavoro decadente e nuovo

Nei primi anni del 1870, Mallarme si separò dai Parnassiani e si unì ai decadenti. Nel 1872 scrisse "Funeral Toast", dedicato alla morte di T. Gauthier. Questo lavoro ha segnato la transizione di Stefan a una nuova poetica. La conoscenza con A. Rimbaud si riferisce al 1872, con E. Manet – nel 1873, con Emile Zola – dal 1874. Stefan Mallarme ha iniziato a collaborare con una rivista chiamata "Rinascita artistica e letteraria". Qui nel 1874 Stefan pubblicò la traduzione del poema di E. Poe "The Crow". Illustrazioni per lei compiuta E. Manet. Anche Mallarme ha collaborato con il Journal of the New World. Qui ha pubblicato numerosi articoli e saggi. La pubblicazione di A. Lemerra nel 1874 ha rifiutato di accettare la pubblicazione del lavoro di Mallarme "Pomeriggio del Fauno". Solo nel 1876 fu stampato. Nello stesso anno il poeta scrisse un sonetto intitolato "La tomba di Edgar Poe". E nel prossimo, nel 1877, apparve un libro di testo scolastico, autore di Mallarme. Era chiamato "parole inglesi". Un libro di testo sulla mitologia è stato pubblicato nel 1880 ("Gli antichi dei"). È un adattamento del libro. Cox.

Martedì letterario, fama

Malarme ha iniziato a organizzare i suoi "martedì letterario" dal 1880. Passarono nel suo appartamento su Roma Street. Nel "martedì letterario" hanno partecipato Saint-Paul Ru, Gustave Caen, Paul Claudel, Henri de Regnier, André Gide, Paul Valerie e Pierre Luis. Il poeta francese Stefan Mallarme divenne noto nelle cerchie letterarie. Questo ha contribuito molto a P. Verlaine, che lo ha classificato tra i cosiddetti "poeti dannati" (nel 1884 Verlaine ha scritto il saggio stesso). Anche la popolarità di Mallarme è stata promossa da J.-C. Huysmans. Nel suo romanzo chiamato "Al contrario", creato nel 1884, questo scrittore ha condotto un'analisi approfondita delle poesie di Stefan per la bocca di Dez Essent, suo protagonista.

Mallarme è la testa dei Simbolisti

Alla metà degli anni Ottanta del XIX secolo Mallarme fu considerato il leader fra i poeti decadenti che nel 1886 cominciarono a definirsi "simbolisti". La sua collezione, intitolata "Poesie di Stefan Mallarme", apparve nel 1887 e nelle successive traduzioni di poesie create da E. Po. Contemporaneamente, insieme a versi simbolici "scuri", Stefan ha creato piccole poesie di volume e comprensibili in varie occasioni. Sono stati pubblicati solo nel 1920 ("Verse in occasione").

Gli ultimi anni di vita

Nel 1894, l'autore dell'interesse per noi ha pubblicato una collezione di poesie in prosa e poesia. Poi ha lasciato il servizio, decidendo di dedicare la propria vita alla poesia. Mallarme decise di creare un libro universale perfetto in cui sarebbe stata data una spiegazione unica e completa del mondo. Dopo la morte di Verlaine, avvenuta nel 1896, Stefan fu eletto "principe dei poeti". La pubblicazione della sua poesia sperimentale dal titolo "La fortuna non abolirà mai il caso" si riferisce al 1897. Il prodotto in forma è una lunga frase, mancano segni di punteggiatura. È stato stampato con una scala, usando un font di diverse dimensioni. La poesia è stata posta su una diffusione di due pagine. Poi, nel 1897, Mallarme pubblicò una serie di articoli ("Musica e Letteratura", "La Crisi della Poesia", ecc.). Il loro nome comune è "Bredni". In queste opere l'autore ha espresso i suoi pensieri che la letteratura sta attraversando il declino, che è necessario ripristinare il suo valore sacrale precedente. Mallarme Stefan, la cui biografia e il suo lavoro rimane pertinente, è morto il 9 settembre 1898 a Parigi. La maggior parte dei suoi testi, così come la corrispondenza, sono stati pubblicati solo dopo la sua morte.

Valore e caratteristiche della creatività Mallarme

Bisogna dire che il poeta Stefan Mallarme, la cui foto trovata in questo articolo, è apparso nella letteratura francese all'epoca in cui si è resa evidente la necessità di nuove forme poetiche e l'esaurimento dei vecchi. Ha guidato il movimento del simbolismo, in cui il teorico nuovo pensiero artistico ha preso forma, che ha agito con le riforme del linguaggio della poesia e ha aperto la strada alla letteratura moderna in Francia.

Mallarme ripensò radicalmente la questione dello scopo della poesia. Credeva che non doveva insegnare o descrivere. Ci deve essere qualcosa di super-reale in esso. Secondo Mallarme, la poesia è la trasmissione di un significato nascosto attraverso l'uso del linguaggio umano. Dà l'autenticità della nostra vita. Il poeta è un intermediario tra il mondo della gente e i segreti imprigionati nell'universo. Può sollevare il velo che nasconde il trascendente, usando simboli di parole. È dietro di loro un'altra realtà, che Stefan Mallarme voleva trasmettere a noi, è indovinato. Il suo lavoro dimostra che egli è riuscito.