118 Shares 8478 views

Chi ha scritto "Non lo so"? Nikolay Nikolaevich Nosov – Sovietica scrittore per ragazzi

Nikolay Nikolaevich Nosov – il famoso scrittore, in cui romanzi e racconti sono cresciuti molti cittadini del nostro paese. In realtà, che non ridere l'Orso cercando di catturare il porridge in fuga, o cane da guardia, comporre finzione al fine di vantarsi al tuo amico Bobby. Una Città dei fiori e dei suoi abitanti era piccolo mondo un vero e proprio per i bambini, che vuole ottenere quasi tutti i bambini. Secondo le opere Nosov girato film, ha prodotto cartoni animati, libri continuano ad essere pubblicati. Tutto perché lo scrittore è interessante per i bambini, si insegna ai giovani lettori la semplice verità in un linguaggio semplice, con esempi che sono vicino a loro.


Nikolai Nosov – uno straordinario scrittore per ragazzi

Come molti scrittori, Nosov scopre il suo talento per la scrittura a poco a poco. Scrive racconti per intrattenere il suo piccolo figlio ei suoi amici. Più tardi Nicholas giunge alla conclusione che questo è ciò che vuole fare nella vita. Insieme a questo deriva una comprensione di come sia difficile scrivere per un pubblico di bambini, perché è necessario essere informati in molti campi, tra cui la psicologia dei giovani lettori.

E ha iniziato la sua carriera Nosov. I primi racconti appaiono prima della Grande Guerra, nel 1938. Tuttavia, il lavoro attivo sviluppato dopo la vittoria del 1945. Fu allora che i giovani lettori sono introdotte per l'Orso, Koley Sinitsynym, Vitey Maleevym (per la storia su di lui Nosov è stato assegnato il Premio Stalin).

I suoi racconti e romanzi sottilmente educare i giovani lettori, promuovere l'amicizia, bontà, diligenza, onestà, e condanna la pigrizia, la menzogna, l'ipocrisia, la mancanza di rispetto per i genitori e gli insegnanti.

Insieme con le storie di scolari uscire e racconti dei meravigliosi personaggi – abitanti Shorty Flower City. Questi racconti particolare come i bambini, perché sono semplici, sincero e pieno di puro umorismo infantile. Autore Boh potrebbe sottilmente catturare il linguaggio per comunicare con un pubblico giovane, che cosa immagini per presentare per ottenere non solo l'interesse sostenuta, ma anche scopi pedagogici.

informazioni biografiche

Nikolai Nosov, che ha scritto "Non lo so" e molti altri libri ben noti, è nato nei pressi di Kiev nel 1908. Suo padre era un attore di professione, ma a causa delle circostanze è stato costretto a parte il lavoro di specialità sulla ferrovia.

Fin da bambino il futuro scrittore si sente l'amore per il lavoro creativo: affascina suonare il violino, frequenta felicemente il teatro, gli piace per scattare foto. Purtroppo, come tutti i bambini di quel tempo, Nosov rapidamente maturato. anni di magra che ha avuto inizio dopo la prima guerra mondiale e la guerra civile, costrette Nicola per andare al lavoro, così la famiglia non morivano di fame.

Dopo la laurea presso la scuola sette anni, Nosov po 'di tempo alla ricerca di se stesso, infine, in età di 19 va al Kiev Art Institute. Dopo aver studiato per due anni, si è trasferito all'Istituto di Mosca di Cinematografia. Nosov rimane fedele alla sua occupazione preferita: 1938-1951 è stato impegnato nella produzione del film per bambini e giovani.

Shorty – eroi di libri su Boh

La prima opera, che descrive le avventure di Boh, è stato il racconto "Cog, Shpuntik e un aspirapolvere." Dopo aver visto come i lettori è piaciuto-Shorty caratteri Nosov ha scritto la famosa trilogia fiabesca. Egli diventa quello che ha scritto "Non lo so" e lo presentò giovani lettori.

È interessante notare che il primo libro della trilogia Nosov dedicata alla sua seconda moglie, Tatiana. I bambini non hanno avuto (figlio Pietro era dal suo primo matrimonio). Nel inizio carriera di scrittura Nosov non è ancora noto, come quello che ha scritto "Non lo so." Le sue storie di studenti ordinari, proprio lo stesso come pubblico, leggere le opere. Ma anche allora lo scrittore ordito un piano per scrivere un lavoro con una trama fantastica.

Nel 1952, mentre a Minsk, Nosov condivide l'idea con l'editor della rivista "Pervinca" Bogdan Chaly. Un ultimo pensiero sui pantaloncini della città così ispirato che offre Nosov rilasciando capitoli di libri a poco a poco, con la loro pubblicazione nella rivista. Così lo scrittore e arriva: in 1953-1954 anni nel "Vinca", pubblicato il primo libro della trilogia, che descrive le avventure di Boh.

Cosa stanno, Shorty? Si tratta di piccoli uomini, non più grandi di un cetriolo. Tra loro ci sono individui, maschi e femmine. Vivono nelle loro città: floreale, pieno di sole. Tutte le persone brevi sono occupati: ideare, preparare, trattare gli altri, disegnare, scrivere poesie e musica. In mezzo a loro si distingue tipo di leader (Znayka), erudita in tutto. A lui Shorty ascolto. "Non lo so," Eroi hanno nomi molto interessanti sulla appartenenza a una professione (Cog, Shpuntik, Pillman), o per la natura delle qualità fisiche particolari: Donut (piena, mangiare un sacco), Swifty, Avoska.

Per le piccole frasi e gli episodi il lettore viene a sapere che il piccolo uomo può morire (per Boh paura che egli è "come morto"), ci sono le relazioni tra loro e Avoska Neboska – fratelli.

La vita tranquilla di shorties porta dissonanza Boh, sembra essere al contrario di tutti, perché non è impegnato in ogni caso specifico, sarà o prevenire altri, o ottiene in situazioni ridicole. Attorno ad essa e le trame costruite su tutte e tre le storie.

La prima parte della trilogia sulle avventure di Boh

La prima parte descrive i pantaloncini volo senza successo in un palloncino, che è stato progettato Znayka. Così si scopre che hanno un incidente. E 'successo tutto nel modo seguente: durante il volo della palla sul caso di guasto. Znayka decide che Shorty è necessario lasciare la palla e saltare giù. Essa mostra un esempio di, ma dopo il salto comincia a risollevarsi. introduce Boh tutta la confusione, dicendo che deve essere così. Tutti calma, ma la situazione è ancora una volta fuori controllo e la palla è ancora rotto.

Soffrire un po 'Shorty raggiungere l'ospedale Green City, dove ci sono sotto lo stretto controllo del medico lungwort. Possiamo dire che i personaggi sono tenuti in cattività. Tutti tranne Boh. Si trova a una certa distanza dagli altri. Negligente Shorty inizia spudoratamente ingannare gli abitanti della Città del Sole, dicendo che egli si avvicinò con il progetto palloncino, per convincere tutti della sua illuminazione in molte scienze, tra cui talento artistico e canto.

E la vita scorre nella città verde, fino ad arrivare Znayka. Si scopre che per tutto questo tempo era alla ricerca di suoi amici. Dunno inganno si rivela, tutte annunciare il suo boicottaggio, ma perdona e ben presto permesso di visitare sfera universale. Shorty Flower City Presto capisce che è il momento di tornare a casa. Al ritorno Boh decide di cambiare, si mette con un altro Gun'ko e comincia a educare se stessi.

Il libro parla delle avventure di Boh nella Città del Sole

"Non lo so in the City Sun" – è un'altra parte che racconta le avventure di un piccolo uomo sfortunato. Nosov qui presenta un significato completamente diverso. Attraverso magica avventura già noti personaggi di Boh e pulsanti Nosov fa conoscere i giovani lettori con una città del tutto ideale e sistemi sociali. Si rende evidente che quello che ha scritto "Non lo so," come un esempio specifico per mostrare ai bambini che cosa significhi il concetto di "comunismo". Sottolinea magia elemento inaccessibilità del sistema del genere nella realtà.

Infatti, nella Città del Sole regna un'atmosfera progressiva: la gente non sa cosa sia il denaro, ma tutti hanno una macchina personale, non c'è divisione in classi – tutti sono uguali, ognuno fa quello che gli piace.

Particolare attenzione è rivolta ad un tale concetto Nosov, come la coscienza, si materializza addirittura: Boh conduce dialoghi con lei ogni sera.

Tale "Boh sulla Luna"

L'ultima parte della trilogia "Non lo so on the Moon" – una sorta di storia del sistema capitalista. Era una specie di delineazione satirico di questo ordine sociale.

Boh, insieme a ciambelle, dopo aver rubato un razzo progettato da Znayka caduta sulla Luna e sono immersi nella brutalità della Lunar Society, in cui v'è la disuguaglianza, la corruzione, tutto si compra e si vende, una società governata dagli oligarchi. Di conseguenza, i personaggi vengono a Wacky Island, dove si trovavano, mezzo morto, salva la spedizione della Città dei Fiori.