682 Shares 2362 views

Operazione "Cittadella": la sconfitta del nemico con la sua stessa arma

Durante la seconda guerra mondiale, nel 1943, sul fronte orientale ha cominciato a cambiare radicalmente la situazione. Durante questo periodo ci fu una rottura definitiva, che ha avuto inizio con la battaglia di Stalingrado, quando nel corso dell'operazione "Uranus" dalle truppe sovietiche è stato circondato e sconfitto il sesto esercito della Wehrmacht. Poi, durante l'offensiva combattere l'inverno del 1943 sono stati spinti in modo significativo le truppe tedesche. Fronte stabilizzato in primavera, quando le truppe tedesche durante il contro-attacco non è riuscito a fermare il movimento dell'Armata Rossa. Allo stesso tempo, ed è stata costituita da una sporgenza, che durante l'estate dello stesso anno, è scoppiata una delle più sanguinose e più grandi battaglie della storia – la battaglia di Kursk. Operazione "Cittadella" – un piano del comando tedesco per sconfiggere le forze sovietiche nella regione di Kursk – ha subito un crollo completo.


comando tedesco ha iniziato a sviluppare un piano per l'implementazione delle operazioni militari in estate 1943. Una delle principali proposte è stato quello di mettere un pieno impatto nel saliente di Kursk, che è stato adottato. Nel mese di aprile ha approvato un piano chiamato "Operazione" Cittadella "" in base al quale le truppe tedesche erano in stato di shock da due direzioni per tagliare le difese sovietiche in due. Inizio era previsto per metà estate.

Grazie all'intelligenza erano testi che svela pienamente l'operazione "Cittadella", i suoi compiti principali e le direzioni delle mani del comando sovietico. Durante il Soviet Supremo Comando della riunione si è deciso di mantenere la difesa, e dopo che l'avversario è esausto e dissanguato, per avviare e sviluppare la propria controffensiva.

Entro luglio 1943, nella zona del saliente di Kursk si sono concentrati forze significative sia da tedeschi e da parte dell'Unione Sovietica. Tra i veicoli blindati e carri armati della Wehrmacht erano nuovi sviluppi, come ad esempio il "Tiger" e "Panther" e cannoni semoventi "Ferdinando", ma la maggior parte erano già obsoleti per il momento la serie di vasche Pz III e IV.

Secondo il piano, l'operazione tedesca "Cittadella" è stato quello di iniziare la notte del 5 luglio importante sbarramento di artiglieria, ma dal momento che il comando dell'Unione Sovietica è venuto a conoscenza delle prossime azioni del nemico, si è deciso di tenere kontrartpodgotovku con la quale l'offensiva tedesca è stata ritardata di 3 ore e ha iniziato solo la mattina.

Percussione unità corazzate tedesche hanno lanciato un attacco contro le posizioni sovietiche su entrambi i lati. Il gruppo tedesco degli eserciti "Center" è stato messo in avanti con l'Aquila, contro la quale la parte sovietica era il fronte centrale. Le forze militari sotto il nome di "Sud" spostato da Belgorod alla posizione Voronezh anteriore. Durante il primo giorno ci sono stati sanguinosi scontri, i piani tedeschi originali devono essere adeguati, in quanto le unità serbatoio non ha raggiunto la posizione di destinazione. Tuttavia, l'operazione "Cittadella" sviluppato in pieno svolgimento, e, anche se con grande difficoltà e perdita, ma la Wehrmacht è riuscito a sfondare la difesa.

12 luglio è stato il più grande scontro cisterna nella storia. Sotto la stazione ferroviaria Prokhorovka battaglia scoppiata tra gli avversari. Durante i combattimenti pesanti e perdite enormi, le truppe sovietiche sono stati in grado di invertire l'esito della battaglia a loro favore. Hanno costretto le truppe tedesche a ritirarsi.

Già entro il 15 luglio, le truppe delle risorse offensive Wehrmacht esaurito, e se ne andò sulla difensiva. Completamente fallito operazione offensiva tedesca "Cittadella". La seconda guerra mondiale è entrata in una nuova fase – da questo momento l'iniziativa è completamente trasferito alla coalizione anti-Hitler.