834 Shares 5239 views

Lahdenpohja: luoghi e la storia della città Carelia

In questo articolo, ci concentreremo sulla città Carelia, con un nome interessante Lahdenpohja. Attrazioni della zona attira turisti da tutto il paese solo per il nome insolito insediamento. Guardando al futuro, vale la pena di dire che oggi è una città insignificante. Ma gli oggetti interessanti sono ancora lì.


Lahdenpohja – brevi informazioni sulla città

La città è il centro amministrativo del distretto omonimo (Lahdenpohja) – la più sud-occidentale Carelia. Situato sulle rive del Lago Ladoga Yakimvarskogo Bay sul fiume Aura-Joki, che si trova a 300 km da Petrozavodsk. Il nome della città è letteralmente tradotto come "l'angolo più lontano, alla fine del Golfo." Fino al 1924 la città fu chiamata Xi eklahti, vale a dire "Shito-Bay."

Sul territorio di Lahdenpohja secondo i circa 8.000 abitanti nel 2010. la sua superficie di 9 chilometri quadrati.

dati storici

In primo luogo è quello di fare la conoscenza con la città Lahdenpohja – viste un po 'di attesa. La sua fondazione è necessaria al XVI secolo, quando c'era da organizzare un insediamento Yakkima. In quei giorni la regione nord-occidentale Ladoga faceva parte della Madre di Dio Kiryazhskogo sagrato della Carelia County quinti Novgorod Russia.

Poi, nel '24 del secolo scorso, in questo luogo c'era l'insediamento Lahdenpohja. ha ricevuto il titolo di città solo in Unione Sovietica nel 1945. Contemporaneamente a questo evento c'era una regione Lahdenpohja formazione.

Lahdenpohja scavare nella storia, possiamo evidenziare alcuni punti. Nel 1323 Karelia fu divisa in due parti. Questa è la prima frontiera tra il governo svedese e l'Impero russo, che potrebbe portare lo status di ufficiale. Ma già nel XV secolo il territorio è diventato interamente di proprietà della Russia. Tuttavia, non per molto: un secolo più tardi, quando infiammata russo-svedese guerra, gli svedesi spostato Carelia – vincente lato. Un po 'più tardi, l'esercito russo liberò il territorio. Questo è accaduto nel 1721.

Nel 1918 Karelia fu nuovamente portata via – questa volta i finlandesi. Tornò in Unione Sovietica repubblica solo dopo il 1940, quando oltre russo-finlandese in guerra. Questa è una storia così interessante. e attrazioni Lahdenpohja anche attraente. Anche se sono molto piccoli.

Il fatto che è meglio sapere in anticipo

Passeggiando per la città, è sempre meglio portare un passaporto. Così, non appena la zona era una zona di confine è ancora possibile incontrare l'avviso militari, anche se il regime non è più da molto tempo. Tuttavia, per risparmiare tempo e non rovinare l'impressione, si raccomanda di mantenere il vostro passaporto con voi.

Lahdenpohja: attrazioni

Sul territorio di questo piccolo "stati", che si conserva ancora la placca dei colori finlandesi, disordinato, mescolato con "design" sovietica, ci sono solo alcune attrazioni. Ma questi luoghi meritano una visita. Pertanto, se mai cadere nel caso in cui Lahdenpohja andare, dove andare e cosa vedere sarà già noto.

  1. Partendo direttamente inerenti a punti panoramici Lahdenpohja, devono prima di tutto parlare delle rovine della Chiesa luterana. Un tempo interessante edificio è stato costruito nel 1850. Si occupa della progettazione conosciuto al momento della architetto finlandese di origine tedesca Charles Engel, che ha pienamente rispettato la disposizione di Helsinki e ha creato molti oggetti belli. Le sue opere possono essere rintracciate classicità, e la Chiesa luterana – non fa eccezione. Le rovine sono rimasti dopo l'incendio del 1977. Vicino al monumento ai soldati finlandesi.
  2. Manor Rauhala. L'impianto è stato costruito alla fine del 1800 la famiglia inverno. La tenuta è situata alla periferia della città.
  3. Parlando delle attrazioni Lahdenpohja, per non parlare di Huuhkanmyaki. Questo complesso architettonico della città militare dei primi anni del 1900. Ora questa zona è un sacco di servizi di intrattenimento (area turistica), ma rimane un monumento militare dell'architettura finlandese Huuhkanmyaki.
  4. fossa comune. Situato nel cuore della città ed è stato istituito in memoria di quelli uccisi nel 1941 soldati sovietici. Nelle vicinanze si trova la cappella Georgiya Pobedonostsa. Lei, a sua volta, è stata programmata per il 50 ° anniversario della vittoria sulla Germania nazista.
  5. Ancora c'è una chiesa luterana in Lumivaara. E 'stato costruito nel 1935, e accanto a questo punto di riferimento architettonico formato dal cimitero militare finlandese.
  6. cappella ortodossa nel nome di San Valentino. Temple si trova sul lungomare Yakkimvarskogo Bay.

Uno dei luoghi più interessanti – bunker abbandonato

Le attrazioni della città Lahdenpohja sono divisi in "spesso" e "raramente visitati." Una delle ultime è un bunker abbandonato. I suoi autori appaiono sugli americani, che hanno progettato un nascondiglio segreto sotterraneo nel 1930 appositamente commissionato dai finlandesi. Ora questo luogo è abbandonato, ma è molto attraente per i turisti e gente del posto. Pertanto, al fine di esplorare l'intera città, è necessario ottenere di più in questo posto.

Lahdenpohja – "riservato Russia"

La più attraente punto di riferimento naturale regione Lahdenpohja – Kuhkaa. Si tratta di un'isola pittoresca, che è famosa per le sue spiagge sabbiose ed è perfetto per una vacanza rilassante. Soprattutto per quelle persone che amano essere circondati dalla natura.

Sul lago il Falco, è un monumento naturale e parte delle "riservati russi" turisti possono ammirare le rocce di grandi dimensioni. Questo posto si trova sul confine di regione della Carelia e Leningrado. La proprietà è un massiccio roccioso di circa 60 metri di altezza, che sembrava appeso sopra il lago. Ospita competizioni a salire, e coloro che non sono appassionati di questo sport possono rilassarsi – aria pulita e piacevole scenario è sempre utile.

Città Lahdenpohja, le cui attrazioni sono coperti in questo articolo, è davvero irrilevante località. Ma una volta sepolto un destino a questo angolo della Russia, non perdere tempo inutilmente – è meglio per visitare i luoghi popolari, soprattutto perché sono pochi.