631 Shares 8268 views

Elizabeth il primo inglese: fotografia, biografia, anni di governo, madre

Elizabeth I governò l'Inghilterra nel 1558-1603. Grazie a una saggia politica estera e nazionale, ha reso il suo paese un grande potere europeo. L'epoca di Elizabeth oggi è giustamente chiamata l'età d'oro dell'Inghilterra.


Figlia di una moglie non amata

La futura regina Elizabeth First è nata il 7 settembre del 1533 a Greenwich. Era la figlia di Henry VIII e di sua moglie Anne Boleyn. Il re era molto ansioso di ottenere un figlio ed erede al trono. Fu per questo che ha divorziato la sua prima moglie, Caterina d'Aragona, che non aveva mai dato vita a un ragazzo. Il fatto che un'altra ragazza venisse nel mondo abbia irritato Enrico, anche se non sentiva alcuna disapprovazione personale per il bambino.

Quando Elizabeth aveva due anni, la madre fu fatta eseguire. Anna Boleyn è stata accusata di alto tradimento. Il giudice ha trovato i fatti presunti del tradimento della regina del marito. Il veloce Henry quindi decise di liberarsi di sua moglie, che divenne il suo peso e non poteva nascere un ragazzo. Più tardi si sposò ancora più volte. Dal momento che i primi due matrimoni sono stati dichiarati invalidi, Elizabeth e sua sorella maggiore Maria (figlia di Caterina d'Aragona) erano illegittime.

Istruzione di una ragazza

Già nella sua infanzia Elisabetta la prima ha mostrato le sue straordinarie abilità naturali. Ha padroneggiato perfettamente latino, greco, italiano e francese. Anche se la ragazza era formalmente illegittima, è stata addestrata dai migliori professori di Cambridge. Sono persone di tempi moderni, sostenitori della Riforma e oppositori del cattolicesimo osseo. Proprio in questo momento, Henry VIII, a causa dei suoi disaccordi con il papa, ha stabilito la costituzione di una chiesa indipendente. Elizabeth, che era sufficientemente libera pensando, successivamente continuò questa politica.

È stata insegnata insieme a Edward – il fratello più giovane del matrimonio successivo di Henry. I bambini sono diventati amici. Nel 1547 il re morì. Secondo la sua volontà, Edward ha ricevuto il trono (è diventato noto come Edward VI). In caso di morte, in mancanza dei propri figli, le autorità dovevano trasferire a Maria e ai suoi discendenti. Successivamente in fila era Elizabeth. Ma la volontà è diventata un documento importante anche per il fatto che il padre per la prima volta prima della sua morte ha riconosciuto le sue figlie come legittime.

Dopo la morte di suo padre

La matrigna Catherine Parr dopo il funerale di Henry ha mandato Elizabeth a vivere in Hertfordshire, lontano da Londra e dal palazzo reale. Tuttavia, lei stessa non viveva a lungo, morì nel 1548. Presto maturato Edward VI portò sua sorella alla capitale. Elizabeth era attaccata a suo fratello. Ma nel 1553 morì improvvisamente.

Poi vennero i guai, per cui la sorella maggiore di Elisabetta Maria venne al potere. Lei, grazie a sua madre, era un cattolico, che i nobili d'Inghilterra non piacevano. Contro i protestanti cominciò la repressione. Molti baroni e duchi cominciarono a guardare Elizabeth come legittima regina, sotto la quale la crisi religiosa sarebbe stata risolta.

Nel 1554 c'era una rivolta di Thomas Wyatt. Era sospettato di voler trasferire la corona a Elizabeth. Quando il supplizio fu soppresso, la ragazza era imprigionata nella Torre. Più tardi fu mandata in esilio nella città di Woodstock. Maria era estremamente impopolare tra le persone a causa del suo atteggiamento verso la maggioranza protestante. Nel 1558, morì di malattia, senza lasciare eredi. Elisabetta il primo ascese al trono.

Politica religiosa

Entrato in potere, la Regina Elisabetta Primo ha subito risolto la soluzione del problema religioso nel suo paese. A quell'epoca tutta l'Europa era divisa in protestanti e cattolici che si odiavano. L'Inghilterra, che era sull'isola, potrebbe stare lontano da questo sanguinoso conflitto. Tutto quello che aveva bisogno era un prudente sovrano sul trono che poteva prendere una decisione di compromesso e consentire alle due parti della società di vivere in pace. Saggi e lungimiranti Elizabeth the First era solo una tale regina.

Nel 1559, ha adottato la "legge di uniformità". Questo documento ha confermato il desiderio del monarca di seguire il corso protestante del padre. Allo stesso tempo, ai cattolici non fu proibito adorare. Queste indulgenze ragionevoli hanno permesso di guidare il paese dal precipizio della guerra civile. Che cosa sarebbe successo se i sostenitori della Riforma e dei cattolici si trovassero ancora di fronte alle fronti, si può comprendere attraverso i conflitti sanguinosi in Germania di quell'epoca.

Espansione marina

Oggi la biografia di Elizabeth the First è principalmente associata all'età dell'Inghilterra – l'epoca della rapida crescita della sua economia e dell'influenza politica. Una parte importante di questo successo fu il consolidamento dello status di Londra come capitale del più potente potere marittimo europeo. Fu durante il regno di Elisabetta Primo nell'Oceano Atlantico e soprattutto nel Mar dei Caraibi che molti pirati inglesi apparsi. Questi ladri impegnati in contrabbando e saccheggiando navi mercantili. Il pirata più famoso dell'epoca era Francis Drake. Elizabeth usava i "servizi" di questo pubblico per eliminare i concorrenti in mare.

Inoltre, i marinai e gli immigrati intraprendenti, con l'approvazione dello Stato, cominciarono a stabilire le proprie colonie in Occidente. Nel 1587 apparve Jamestown – il primo insediamento degli inglesi in Nord America. Elizabeth the First, il cui regno ha durato diversi decenni, tutto questo tempo ha sponsorizzato generosamente tali eventi.

Conflitto con la Spagna

L'espansione marittima dell'Inghilterra inevitabilmente ha portato ad un conflitto con la Spagna, il paese con le colonie più grandi e più redditizie dell'ovest. L'oro peruviano scorreva continuamente nel tesoro di Madrid, fornendo la grandezza del regno.

Infatti, dal 1570 le flotte dell'Inghilterra e della Spagna erano in stato di "guerra strana". Formalmente, non è stato annunciato, ma collisioni di pirati e galeoni, caricati d'oro, si sono verificati con una invidiabile regolarità. Il fatto che la Spagna era il principale difensore della Chiesa cattolica, mentre Elizabeth continuò la politica protestante del padre, aggiunse olio al fuoco.

Distruzione dell'armata invincibile

Le manovre dei monarchi potrebbero solo rinviare la guerra, ma non abolirlo. Un conflitto armato aperto cominciò nel 1585. Essa è scoppiata nei Paesi Bassi, dove i ribelli locali hanno cercato di sbarazzarsi del potere spagnolo. Elisabetta li segretamente li sosteneva, fornendo con soldi e altre risorse. Dopo una serie di ultimati degli ambasciatori di entrambi i paesi, è stata ufficialmente dichiarata la guerra tra l'Inghilterra e la Spagna.

Il re Filippo II ha inviato un'imballa imbattuta alle sponde britanniche. Questo è il nome della Marina spagnola, che conta 140 navi. Il conflitto era quello di decidere le forze navali più forti e quale dei due poteri è diventare l'impero coloniale del futuro. La flotta inglese (con il sostegno degli olandesi) consisteva in 227 navi, ma erano molto più piccole degli spagnoli. Vero, avevano anche il vantaggio di un'elevata manovrabilità.

Fu quella che fu utilizzata dai comandanti della squadriglia inglese – il già citato Francis Drake e Charles Howard. Flotillas si è scontrata l'8 agosto 1588 nella battaglia di Gravelina, vicino alla costa francese nella Manica. L'Armata Spagnola Invincibile è stata sconfitta. Sebbene le conseguenze della sconfitta non si riflettessero immediatamente, il tempo ha dimostrato che è stata questa vittoria che ha reso l'Inghilterra il più grande potere marittimo dei tempi moderni.

Dopo la battaglia di Graveline, la guerra durava altri 16 anni. Battaglie avvenivano anche in America. Il risultato di una lunga guerra fu la firma della pace di Londra nel 1604 (dopo la morte di Elizabeth). Secondo lui, la Spagna ha infine rifiutato di interferire negli affari della chiesa dell'Inghilterra, mentre la Gran Bretagna ha promesso di fermare gli attacchi alla colonia degli Asburgo in Occidente. Inoltre, Londra ha dovuto smettere di sostenere gli insorti olandesi che lottano per l'indipendenza dal tribunale di Madrid. La conseguenza indiretta della guerra era il rafforzamento del parlamento nella vita politica inglese.

Rapporti con la Russia

Fino al 1551, i commercianti di Londra stabilirono la compagnia di Mosca. Ha cominciato a gestire tutto il commercio inglese con la Russia. Elisabetta la prima, il cui consiglio si è spento per il soggiorno nel Cremlino di Ivan il terribile, ha mantenuto una corrispondenza con il re e ha potuto ottenere diritti esclusivi per i suoi mercanti.

Gli inglesi erano estremamente interessati alle relazioni economiche con la Russia. La flotta mercantile in crescita ha permesso di organizzare la vendita e l'acquisto di numerose merci. Gli europei hanno acquistato pellicce in Russia, metalli, ecc. Nel 1587, la compagnia di Mosca ha ricevuto il diritto privilegiato del commercio duty free. Inoltre, ha fondato i propri cantieri non solo nella capitale, ma anche a Vologda, Yaroslavl e Kholmogory. Grande contributo a questo successo diplomatico e commerciale è stato fatto da Elizabeth the First. La regina inglese ha ricevuto dal caro russo un totale di 11 grandi lettere, che oggi rappresentano monumenti storici unici.

Elizabeth e l'arte

L'età dell'oro, con cui l'era elisabettiana è associata, ha trovato la sua riflessione nel primo della cultura inglese. Fu in questo periodo che Shakespeare scrisse il principale drammaturgo della letteratura mondiale. La regina, interessata all'arte, ha sostenuto i suoi scrittori in ogni modo possibile. Shakespeare ei suoi altri colleghi nel reparto creativo sono stati coinvolti nella creazione della rete di teatri di Londra. Il più famoso di loro era il "Globe", costruito nel 1599.

Il governatore ha cercato di rendere gli occhiali e l'intrattenimento accessibili al più ampio pubblico. La sua corte ha creato una truppa reale. A volte Elizabeth I stessa ha suonato nelle esecuzioni. Le foto dei suoi ritratti della vita mostrano chiaramente che era una bella donna, oltre ad essere sul trono all'età di 25 anni. I dati esterni furono allegati alle abilità naturali della regina. Non era solo un poliglotta, ma anche una buona attrice.

Ultimi anni

Anche alla vigilia della sua morte, la vecchia Elizabeth, il primo inglese, continuava a impegnarsi attivamente negli affari pubblici. Per l'ultimo periodo del suo regno, c'è una tensione crescente tra il potere reale e il parlamento. Particolarmente dolorose erano le questioni economiche e il problema della tassazione. Elisabetta ha cercato di ricostituire il tesoro in caso di future campagne militari. Il Parlamento si è opposto.

Il 24 marzo 1603, il paese apprese che Elisabetta Primo, amata da tutti i popoli, era morta. La regina inglese ha apprezzato molto la posizione dei suoi concittadini – ha ricevuto il nome dalla Good Queen Bess. Elizabeth fu sepolta nell'abbazia di Westminster con una grande folla di soggetti.

Il problema della successione al trono

L'intero governo di Elizabeth era molto preoccupato per la questione della successione al trono. La regina non si sposò mai. Aveva diversi romanzi, ma erano informali. Il governatore non voleva essere vincolato dal matrimonio a causa delle sue impressioni d'infanzia della vita familiare di suo padre che, tra le altre cose, ha ordinato alla madre di Elizabeth di essere giustiziato.

La Regina non ha giocato il matrimonio, anche nonostante la persuasione del Parlamento. I suoi membri in forma ufficiale hanno appello a Elizabeth con le richieste di sposarsi con uno dei principi europei. Per loro era una questione di importanza nazionale. Se il paese fosse rimasto senza un successore inequivocabile, potrebbe cominciare una guerra civile o un colpo di stato senza fine . Negli sposi la Regina inglese fu nominata Filippo II dell'arciduca spagnola della tedesca dinastia degli Asburgo, il principe ereditario svedese Eric e persino il caro russo Ivan il terribile.

Ma non si è mai sposata. Di conseguenza, Elizabeth prima di morire scelse come suo erede Yakov Stewart – figlio della regina scozzese Mary. Secondo sua madre, era un nipote di Enrico VII, fondatore della dinastia Tudor, a cui apparteneva Elisabetta il primo inglese.