470 Shares 9504 views

FM Dostoevskij – il giocatore e lo psicologo (tratto dal romanzo "Il giocatore")

Eccitazione, rischio, gioco spesso ritardando persona in modo che non diventino solo un passatempo, intrattenimento, ma anche il senso della vita.


Sapevo in prima persona FM Dostoevskij. Player per natura, egli non era solo appassionato di carte e roulette, ma visto come qualcosa di più, una sorta di filosofia. Non c'è da meravigliarsi che in linguistica ci sono diverse interpretazioni della parola "gioco". E 'anche un concetto di psicologico, culturale e filosofico. Parlando del gioco, si intende espressione materiale "battaglia" dei due rivali, l'inganno, la finzione, il rischio e così via.

A proposito di eroe che mettere il gioco nella fondazione della sua vita dice FM Dostoevskij. "Player" – uno dei suoi cinque romanzi, al centro della quale si erge l'eroe-ideologo. Alexei Ivanovich, innamorato di una giovane ragazza Polina vince in denaro rulektu per aiutarla. Da allora, il gioco diventa la sua mania. Ha messo tutta la sua forza, tutti i miei sogni, pensieri sull'altare del gioco. Questo scrive Dostoevskij. Dostoevskij Il giocatore non è un wimpy, debole, è a suo modo un poeta. E 'stato anche vergognarsi di quello che è stato un gioco, ma allo stesso tempo, ci si sente quasi un eroe, perché tutto il tempo v'è un rischio.

la psicologia di Dostoevskij, così come in altri suoi romanzi – è colpa dell'anima, monologhi interiori, parti e simboli. Writer gestisce sorprendentemente luminoso e vivido raffigurano le emozioni e lo stato d'animo del suo eroe. E non è un caso. Durante tutto il decennio di Dostoevskij stesso era appassionato di un metro a nastro, ha perso ogni centesimo. E camminò per il casinò di nuovo. Per tutto questo tempo era solo un giocatore, ma lo psicologo sperimentale studiare noi stessi e gli altri. Quel giocatore Dostoevskij, sapeva tutto, ma è stato in grado di vincere la dipendenza stessa. Il romanzo rivela la psicologia e la filosofia del gioco. Naturalmente, soprattutto grazie allo stile dello scrittore. opere di lingua, la polifonia, un enorme numero di personaggi – questi sono i tratti caratteristici di "giocatore" del romanzo. Dostoevskij (sintesi ancora non può passare in pieno) crea un mondo speciale, immergersi in cui inizia attivamente all'esperienza e entrare in empatia con l'eroe.

E ciò che vediamo nel riassunto? Alexey, una giovane insegnante, vive in una città immaginaria in una famiglia di loro pupilli. Lui è molto innamorato della sua figliastra proprietario Pauline della casa. Ma lei non ricambiare esso. Tra di loro formato uno strano rapporto. che difficilmente può essere chiamato amicizia. Pauline gestisce Alexei arrogante e altezzosa. Alla fine, si rende conto che per raggiungere la sua posizione è possibile solo con l'aiuto di denaro. Spero che la famiglia sulla morte della ragazza e l'eredità della nonna scomparve, lasciando Pauline ha rotto con il suo fidanzato Des Grieux, che era in arretrato patrigno Pauline. Alex vuole guadagnare i soldi per la sua amata. Va a casa da gioco, è fortunato, ma Pauline non ha preso i soldi. Secondo tempo prosshestvii quando l'eroe ha già avuto una palla gli uni dagli altri, scopre che Polina lo ama. Alex vuole salire di nuovo in amore, ma il gioco è già completamente di loro catturato.

romanzo di Dostoevskij "Il giocatore" non è tanto un sociale, cioè, mostrando gli effetti negativi di case da gioco, come concetto filosofico.