507 Shares 4481 views

La rivoluzione inglese del XVII secolo


La rivoluzione inglese del 17 ° secolo molti storici chiamano la guerra civile o la rivoluzione borghese. Dopo alcuni anni il governo britannico si è trasformata in una monarchia costituzionale con un fortissimo parlamento, che ha aperto l'accesso ai rappresentanti del potere della classe borghese.

Tuttavia, la rivoluzione inglese non era solo una lotta contro il potere assoluto del monarca. C'è stato un confronto e religioni – tra i Puritani e gli aderenti della Chiesa d'Inghilterra è in costante scontrati. Balenato come ribellione permanente tra gli scozzesi e irlandesi.

Le cause della rivoluzione inglese

Dopo la morte di Elizabeth Tudor paese era in una posizione molto difficile. Vale la pena notare che negli ultimi anni della grande parere Parlamento regina è praticamente non presi in considerazione. Ma il punto di vista della nobiltà cambiato drammaticamente dopo il trono ha preso James English, che ha creduto che il monarca – l'unico che ha il diritto di governare.

La situazione ulteriormente intensificato dopo l'incoronazione di Carlo I, che ha tenuto idee politiche del padre. In primo luogo, il re ha cercato di unire la popolazione d'Irlanda, Inghilterra e Scozia, e non ha causato entusiasmo per entrambi i lati. In secondo luogo, ha cercato di governare senza l'assistenza della Camera dei Lord. Nei primi cinque anni del monarca di convocare e sciogliere il parlamento per tre volte, dopo di che ha rinunciato il suo aiuto per 11 anni.

Inoltre, Carl ha sposato un cattolico, che non poteva passare inosservato dai puritani, che ha fatto ogni sforzo per sradicare il paese anche i più piccoli germogli cattolicesimo.

In connessione con la rivolta scozzese nel 1642, Karl ha chiamato il Parlamento, che è passato alla storia come "lungo". Il monarca non poteva sciogliere la Camera dei Lord e fuggì a New York.

La rivoluzione inglese e le sue conseguenze

Come risultato della ribellione, e per conoscere i membri del parlamento sono stati divisi in due campi. Cavaliers mantenuto dato da Dio il potere del monarca. Per il re ha aderito la maggior parte della nobiltà di tutto il paese che per primo gli ha dato un vantaggio militare. L'altra parte della popolazione – a tutto sesto – ha sostenuto l'idea di una monarchia costituzionale e il governo parlamentare. La maggior parte delle Teste Rotonde consisteva di puritani, guidati da Oliver Cromwell.

Le prime truppe di Cromwell avevano addestrato difficile resistere cavalleria. Tuttavia, il vantaggio era dalla parte delle Teste Rotonde. Nel 1644 una battaglia ha avuto luogo presso Marton Moor, che ha portato a Cromwell ha assunto quasi tutta la parte del nord dell'Inghilterra.

Già il nuovo esercito modello è stata costituita nel 1645, che consisteva esclusivamente professionali, soldati addestrati. Nello stesso anno ci fu una battaglia di Naseby, che ha cementato il potere delle Teste Rotonde.

Nel 1649, Carlo I fu catturato e giustiziato. Nello stesso anno, l'Inghilterra è stata proclamata una monarchia costituzionale.

Tuttavia, il governo non potrebbe pretendere di essere costituzionale. Già nel 1653 Oliver Kromvel si è dichiarato Signore (protettore) in Inghilterra regnava dittatura militare.

Solo dopo la morte di Cromwell, il Parlamento ha deciso di riprendere lo stato della monarchia. Gli storici ritengono che dopo l'ascesa al trono del figlio del monarca eseguito rivoluzione inglese si è conclusa definitivamente. Nel 1660, Carlo II fu incoronato.

I risultati della rivoluzione inglese

L'obiettivo principale della rivolta è stato raggiunto – Inghilterra è diventata una monarchia costituzionale. In futuro, un parlamento forte, che riduce in modo significativo il potere era formata da famiglia reale. Ora l'amministrazione dello stato ha avuto accesso ei rappresentanti della borghesia.

E 'stato proclamato e il libero scambio, che ha notevolmente migliorato la condizione della tesoreria dello Stato, così come l'indebolimento dei Paesi Bassi, che è stato considerato il principale rivale dell'Inghilterra.