735 Shares 9014 views

Malattie dei gladioli (segni e metodi di trattamento)

Durante la stagione crescente, i fiori di giardino sono suscettibili a varie malattie. Così, le malattie dei gladioli possono verificarsi da primavera all'autunno. Come determinare il tipo di lesione e scegliere il metodo del suo trattamento? Le più famose malattie dei gladioli sono la botrittite, la rottura secca, la septoria, la fusariosi, la rottura del penicillium, il mosaico, la scab, i thrips del gladiolo. Di seguito sono riportati i segni delle malattie di questa pianta e le modalità del loro trattamento.


Le malattie del Gladiolus possono influenzare tutte le parti di questo fiore. Possono apparire su cormi, steli, foglie e fiori. Quindi, la fusariosi colpisce per primi i tuberi ei cormi. Sembrano aree scure. Con una sezione longitudinale, puoi vedere sosudiki neri. Le lampadine interessate germinano male. In queste piante le foglie diventano gialle e le radici muoiono. È meglio bruciare le piante colpite dalla fusariosi.

Tali malattie dei gladioli, come la septoriosis, la secchezza e la rottura del penicillium, botrytitis, influenzano anche tutte le loro parti. Sulle foglie ci sono macchie di diverse dimensioni e sfumature. I sintomi della malattia sono visibili sui corm. Tutte le lesioni fungine si verificano più spesso in condizioni di pioggia o quando la piantagione è troppo spesso. Possono apparire delle malattie dei gladioli e di abusare concimi organici e di azoto, nonché di sbagliare l'essiccazione delle lampadine dopo la loro scavatura. Spesso vengono trasmessi attraverso terreni contaminati. Le malattie gladioli, il cui trattamento è giustificato solo con lesioni minori, sono molto contagiose. Il trattamento delle piante inizia con la spruzzatura dei fiori con 0,5% di cloruro di rame e di un preparato di sapone di rame (200 g di sapone lavandino e 2 g di solfato di rame per 10 litri d'acqua ) per tutta la stagione di crescita. Il materiale di impianto viene trattato con una base di 0,2%. I contenitori ei contenitori in cui vengono conservati i cormi sono trattati con formalina al 4% e solfato di rame al 5%. Le piante con lesioni significative devono essere scavate e bruciate.

Ci sono malattie meno note dei gladioli. Il trattamento (foto a destra) di una pianta colpita da un mosaico non dà alcun risultato. Questa malattia virale è causata dal cetriolo o dal mosaico di fagioli. Allo stesso tempo, i volantini presentano strisce verdi e macchie di diverse dimensioni. I fiori del gladiolo mostrano una variegazione. Le piante malate devono essere scavate e bruciate.

Il prezzemolo di Gladiolus è causato da batteri che infettano i cormi. Essi appaiono oscure, depressioni intrecciate con una superficie lucida. Le misure di controllo per questa malattia sono le stesse come nel caso della septoriosis e della rottura.

Le malattie del Gladiolus non sono sempre provocate da virus e batteri. Molto spesso questo fiore è influenzato da piccoli insetti di colore marrone scuro. Essi sono chiamati thrips gladiolus. Se la temperatura dei cormi è superiore a 10 ° C, può essere influenzata da questi insetti. Dai loro morsi i cormi acquistano una superficie bruciata e ruvida. Durante il periodo di vegetazione, le trecce si accumulano sulla freccia del fiore. Quindi danneggiano i fiori. Il segno principale della comparsa di thrips è la torsione dei germogli. Metodi di lotta: prima di piantare i cormi vengono incisi con 0.2% baseol, mescolati con carbofos 0,2%. Durante la stagione di coltivazione (specialmente durante il periodo di fioritura) viene effettuata la normale lavorazione delle piante con carbofos 0,2%. Periodicità della spruzzatura – ogni 10-14 giorni.