174 Shares 7097 views

Ivanovsky Convento a Mosca: indirizzo, le indicazioni e le foto

Ivanovsky Convento a Mosca – uno dei conventi più antichi, non solo nella capitale ma anche in Russia. Era un luogo preferito di pellegrinaggio per gli zar russi, un dungeon per le donne aristocratiche ed è ancora pieno di segreti e misteri.


storie enigma

Ivanovsky Convento a Mosca – una delle chiese più antiche non solo capitale, ma anche la Russia ortodossa. Non mantenuto un unico documento, anche se allude al momento della sua costruzione. inventario Collegiata dal 1763, dice: "E quando il suddetto monastero fu costruito, in cui l'imperatore, e uno stato di alfabetizzazione, e in quale anno del monastero in un designati nessuna notizia precisa." architetti contemporanei e storici ritengono che ci fosse una fattoria nel 15 ° secolo, come testimoniano antica fondazione conservato.

La leggenda della costruzione del monastero ci dice che Giovanni il monastero fu costruito per volere di Elena Glinsky, la granduchessa, che ha deciso di costruire un tempio in onore della nascita del suo primogenito, Giovanni. La storia è una continuazione – presumibilmente la nascita del futuro re è stata accompagnata da una tempesta senza precedenti di prendere d'assalto, è per questo che il personaggio è stato corrispondente – spontanea, e il nickname del monarca – Dark.

Convento Ivanovsky è stato menzionato nella volontà di Basilio I nel 1423. Alla fine del 15 ° secolo, la tenuta cadde in rovina ed è stato costruito vicino a St Vladimir Church convento.

Secondo un'altra ipotesi, monastero Ivanovsky apparso a cavallo del 14-15 secoli a Mosca e ha servito una funzione difensiva. Essendo costruito su una collina (collina Ivanovo), ha ricoperto la posizione migliore per garantire la sicurezza Grande Posada e il monastero Ion Zlatoustinskiy (distrutto nel 1930).
Si può citare alcune ipotesi ragionate circa il momento della comparsa del monastero, ma in modo significativo la data esatta aiuterà solo un miracolo o di una ulteriore ricerca di archeologi.

sviluppo

La prima riparazione cattedrale si è verificato nella seconda metà del 15 ° secolo, si ritiene che il rinnovamento promosso zar Ivan il Terribile. Ivanovsky Convento a Mosca ha avuto i propri possedimenti e vissuto solo donazioni di parrocchiani e benefattori, che sono stati impostati. Le immobilizzazioni il contenuto monastero provenivano dalla famiglia reale, è obbligato monastero per fare alcune concessioni per quanto riguarda i donatori che ha guadagnato per il monastero pieno di segreti e misteri della storia.

Agli inizi del 18 ° secolo, il monastero fu costruito attorno alla chiesa di pietra alto recinzione e cancello, consacrata in onore della origine del pregiato legno della Santa Croce. Il centro del complesso del monastero fu la cattedrale. edifici in pietra nel territorio passò sotto il decreto di Pietro I, che ha comandato di sostituire tutti gli edifici in legno. La costruzione è stata effettuata su denaro pubblico.

società di Napoleone ha portato distruzione nel Convento Ivanovsky a Mosca. Un incendio nel 1812 distrusse completamente il monastero, e sopra di esso minacciata abolizione. Nel 1860-1879 anni di cellule e la cattedrale è stata ricostruita sul sito del vecchio piano interrato. autore del progetto fu l'architetto M. Bykovsky.

La rinascita del monastero ha contribuito podpolkovnitsa Elizabeth Mazurina postumo donare ad una buona causa 600 mila rubli. Esecutrice ed esecutore della volontà del defunto era sua figlia – Mariya Aleksandrovna Mazurina. I suoi sforzi e gli sforzi del monastero acquisito le forme così sorprendente grazia e bellezza ai nostri giorni.

Il periodo sovietico

Ivanovsky Convento a Mosca dopo la rivoluzione era chiuso uno dei primi nel 1918. Dal 1919, il territorio del monastero è stato istituito un campo di concentramento, che poco tempo ha ottenuto lo status di speciale. Nel 1923, i prigionieri contenute nel presente documento sono utilizzati per il lavoro forzato, e dal 1927 c'è funzionare un reparto specializzato in cui scopi scientifici hanno studiato il comportamento del reo e la criminalità come fenomeno. Dal 1930, campo Ivanovo era una parte di una delle colonie di lavoro di Mosca.

Nel 1917, Ivanovsky Convento a Mosca è stato abitato da 43 suore, 33 novizi e più di un centinaio di donne in libertà vigilata. Prima della chiusura del monastero vicino a Mosca monastero stata sfrattata in azienda a lavorare nella comunità. Nel 1929, tutte le aziende private furono nazionalizzate, e non volevano accettare tale proposta hanno imposto tasse enormi. Sorelle dovuto vendere tutti i beni, e da due anni lavoretti. Nel 1931 la decisione delle autorità infermieri imprigionati nel carcere di Butyrka, dopo un processo rapido di tutti esiliato in Kazakistan.

Nel 1980, la maggior parte del monastero è stato gestito dal Ministero dell'Interno. Sotto l'altare era situata nel poligono di tiro sotterraneo, nel territorio sono stati dotati di palestra, piscina, sauna. All'interno della cattedrale è stato dotato di storage di archiviazione. Nella casa del clero lavorato laboratorio di cucito, un paio di altre camere occupate servizio Mosenergo. Tutti gli edifici del monastero Ivanovo a Mosca non sono stati riparati dal 1917, che ha portato alla perdita di quasi il patrimonio culturale e storico.

rinascita

Nel 2002, il russo Chiesa ortodossa Monastero di Ivanovo a Mosca è stato restituito. La storia ha fatto un altro giro, e la rinascita del convento con l'stauropegic rango. Alcuni edifici sono ancora a disposizione del Ministero degli Interni. Nel villaggio di Island in the antico palazzo nobiliare, le sorelle di stabilirsi forze cortile del monastero, che già opera un ospizio.

Per le sorelle sono corsi aperti, progettati per diversi anni, dove ha studiato la Sacra Scrittura, il catechismo, la storia della Chiesa, scritti ortodossi e altro ancora. Nel 2008, il museo è stato fondato nel monastero, dove gli oggetti esposti sono gli oggetti rinvenuti durante i lavori di restauro, così come i materiali d'archivio conservati nelle mura del monastero dal momento che la posizione di archiviazione. Alcuni documenti fanno riferimento al 1918, quando l'Ivanovsky Convento a Mosca è stato chiuso. Foto e video delle epoche passate sono rappresentati anche nel museo.

santuari speciali

Ivanovsky convento così antichi santuari che ci sono anche le pietre di cui sono piegate le pareti. Il luminoso splendore del monastero nel 17 ° secolo ha portato il santo benedetto Martha vissuto qui. Lei è stato premiato al famiglia reale, e si credeva che dopo la sua morte ha continuato a proteggere la casa di Romanov. Dal 1638 le sue reliquie furono tenuti in soggezione la cattedrale principale, ma dopo la rivoluzione sono stati sequestrati per la sepoltura al cimitero Vagankovsky. Il destino ulteriore del santuario è sconosciuta. Oggi conserva un elegante tomba di marmo.

Un'altra straordinaria reliquia del monastero è l'icona miracolosa di S. Ioanna Krestitelya con annessa al suo cerchio di rame di Kyoto. Ha attaccato una catena di metallo ed è considerato una misura della testa di San Giovanni Battista. Sul bordo della scritta mezza cancellata può essere letto, fatta di scrittura slava: "grande precursore e battista Spasov Ioanne prega per noi." Secondo alcune indicazioni, l'età del cerchio viene conteggiato dal 19 ° secolo e in precedenza memorizzato nella cappella del monastero, in quanto vi sono record negli annali del monastero. Hoop icona e santuari considerati, aiutano i credenti sbarazzarsi di molte malattie.

Il secolare camera segreta

Mosca monastero Ivanovsky era non solo un luogo di preghiera e di vita monastica, ma anche un luogo delle donne collegamenti da famiglie nobili. Nella tradizione di invio indesiderato cominciò Ivan Grozny cancello, facendo riferimento alle cantine del monastero di due mogli di suo figlio. Per molte mogli indesiderati monastero divenne un luogo di voti violenti, i loro parenti sorelle hanno donato grandi somme di denaro per il mantenimento dei prigionieri di sesso femminile e il più nobile dimora.

La notorietà ha aggiunto agenzia investigativa, l'invio di qui in detenzione di donne coinvolte in intrighi politici o di procedimenti penali. pareti monastero divenne l'ultimo rifugio per raskolnits che dopo torture e abusi con la scusa dei malati di mente sono stati inviati in cellule di pietra Ivanovsky monastero sotto la supervisione delle suore.

prigionieri famosi

Qualche tempo nel monastero furono sepolti fondatori della setta fruste Ivan Suslov e Prokofy Lupkin. Le loro tombe sono visitati Mosca per un lungo tempo sostenitori della fede, non ha ancora avuto un processo di fruste nel 1739, e poi scavato la tomba ei loro corpi bruciati e le ceneri sparse al vento.

Uno dei famosi monastero di prigionieri femminile era inquietante Saltychikha (Darya Nikolaevna Saltykova), torturato più di 100 persone nella tenuta suburbana. Atrocità durato per sette anni e si fermarono solo l'intervento personale di Caterina II, che salì al trono solo. Saltykov fu processato da un tribunale civile nel 1778 ed è stato inviato a servire la sua prigionia eterna.

Il monastero costruito per lei una cella speciale – ha scavato una profonda buca, sul quale è stato eretto un edificio in legno senza finestre, solo quando ha portato il cibo, mettere una candela, era tutta la luce che aveva visto per molti anni. Durante i servizi monastici sommati più vicino al luogo in cui sono state ascoltate le preghiere, la corrispondenza e le conversazioni sono stati vietati. Così ha trascorso 11 anni, dopo aver fatto una piccola indulgenza, lo spostamento nella cella con una piccola finestra attraverso la quale poteva parlare con lei che desiderano.

Un altro famoso prigioniero era principessa Tarakanov – figlia della regina Elisabetta. Dopo aver trascorso quarant'anni di fuori della Russia, è tornato e ha parlato con Caterina II, si ritirò nel monastero di Ivanovo. La principessa ha vissuto in un monastero con il comfort, un monaco è stato nominato Dositeo. Infatti è stato allocato in cella sono due stanze con forno, nel servizio è stato messo a capo di un novizio, ogni anno dal tesoro assegnate una considerevole quantità di fondi ricevuti da numerosi donatori, la maggior parte delle donazioni Principessa spesi per carità e donazioni. Dopo la morte del suo sepolto nel monastero Novospassky lapide è apparso solo dopo 100 anni ed è sopravvissuto fino ad oggi.

Questo non è tutti i segreti del monastero, saperne di più e visitare il servizio ora può essere chiunque di visitare il Convento Ivanovsky a Mosca. Indirizzo: Maly Ivanovsky Lane, Edificio 2.

Come arrivare

Nel monastero servizi divini tutti i giorni alle San Giovanni Battista Cattedrale o chiesa di Santa Elisabetta Chudotvoritsy. Mattina Liturgia alle ore 7:30, servizio serale inizia alle 17:00. Cappella di Ioanna Predtechi, dove si può toccare l'immagine miracolosa e il cerchio è aperto sette giorni su sette.

Dov'è l'Ivanovsky Convento a Mosca? Su una collina a Ivanovo Ivanovo Piccola vicolo della casa №2. Le suore danno guidate al pubblico su appuntamento. Il programma include la visita delle chiese del monastero, il museo, che fa parte del Monastero di Ivanovo a Mosca. Indirizzo, come raggiungere il monastero – ha chiesto a questo proposito un sacco. Hai bisogno di andare in metropolitana alla stazione "China Town", seguito da una passeggiata lungo la strada e percorrere Solyansky Zabelin al Maly Ivanovsky Lane, Edificio 2 Telefono – (495) 624-01-50.