420 Shares 6711 views

Serata letteraria

Il 16 novembre, "La serata letteraria sul giornalismo", una sorta di celebrazione della creatività e talenti sconosciuti. Il pubblico riunito 308 studenti del primo anno di docenti di giornalismo e gli studenti fanno Gorky. Presente e guida pervokursnikov- Zueva Polina Ruslanovna e Kushnarenko Georgiy Dmitrievich. L'idea di tenere questa sera appartiene Ekaterine Sapozhnikovoy, 102 gruppi di studenti. Grazie ai suoi sforzi, tra il pubblico erano una quindicina di poeti (come lo chiamiamo gli studenti di talento) e una ventina di visitatori-studenti, compresi i bambini con foto e giornalismo televisivo, girato l'azione sulla macchina fotografica. Coloro che erano per eseguire, molto preoccupato, anche se, come si è scoperto, il pubblico era riconoscente e cordiale.


Francamente, l'idea di questa serata letteraria mi ha attratto fin dall'inizio. Volevo sentire nuove voci, idee fresche, di sentire che i nostri calendari di facoltà non solo sanno come fare, ma anche opere letterarie creano. Era il momento di cominciare a creare un ritratto del primo corso. E abbiamo iniziato.

Il primo oratore E. Vera, 102 gruppi di studenti, delle sue opere mi ricordo la poesia "War" (sì, il tema è vecchio come il mondo, ma Vera era in grado di riempire con nuove immagini!). Poi, nella fase fino Maria Kireeva (101 gruppo). Masha ha iniziato a scrivere poesie da 8 anni, ma il lavoro più serio si riferisce a 15. Tra le sue opere – "Mysterious Skin", "nella favela spense la luce," "Regina del re dei folli" e altro ancora. IADS leggono otto versi, ciascuna in contrasto con il lavoro delle donne precedenti (le motivazioni di primavera, vento, pioggia cambiato in oscurità, notte, luci). Nelle poesie di diffusore successivo, abbiamo preso le note di umori Majakovskij – creatività Matveya Flinta che ricorda l'umore Futurismo e bruschi cambiamenti di tono. Piaciuto di più.

Autunno e l'inverno motivi riempito il pubblico con performance di Sasha e Dasha caldaia Krylova, le ragazze non solo emotivamente recitato le loro poesie, ma anche causato i sorrisi del pubblico (quanto grande che le persone imparano ad solare! Al primo corso). Non lasciare le prestazioni indifferente e Ossa Sinitsyn, le sue opere "The Dance" e "chi sei?" Esso ha portato a una reazione molto misto: metà del pubblico accettato con piacere, e il resto – la critica, che è anche importante per l'autore alle prime armi.

Purtroppo, la lista e descrivere tutti gli autori non consente il formato del materiale, quindi mi limito a citarne alcuni. Vorrei aggiungere qualche parola circa le prestazioni di Katie Sapozhnikova, organizzatore della serata. Devo dire che le poesie di Katya ci aspettavamo all'inizio della manifestazione, ma lei ha deciso di terminare la sua performance l'intero recital, per riassumere il senso. Uno di loro è qui presente, per la trasmissione di sfuggente meravigliosi momenti della sera di novembre:

Avvolgere in una coperta di qualcun altro

Dormire ovunque, senza rimuovere le lenti,

Che, come di regola, abbiamo abbastanza.

Si – minimalismo della Gioventù.

Prendete un pad e penna.

Passaporto, biglietti di ritorno.

Di solito qualcuno che abbiamo incontrato,

E, di regola, abbiamo sempre i benvenuti ovunque.

Una volta tra la strana freddezza

Sai quanto poco, in effetti,

Dovresti.

possono essere proprio così? Notebook, penna – e fino alla fine, per la verità? In silenzio per mezz'ora, solo ha ascoltato le voci dei matricole. Strano, ma la conclusione non si pone. Per dire che essi riflettono i sentimenti su carta? Troppo facile. Che hanno toccato ogni cuore con molto? Noioso. Hanno giocato un ruolo da essi richiesto un interno la forza, lo spirito di creatività e ricerca – questo è un po 'più vicino alla verità. La torsione delle parole, sapevano il significato dei loro modi e punti di vista. Painted loro ritratti suoni immagini, rendendolo sicuro e questo è vero, di bello.

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato a questa sera, e gli autori, organizzatori e pubblico. La nostra vita è diventata più un'altra calda serata "zhurfakovskim".