708 Shares 1482 views

Drago giapponese. Leggende e miti sui draghi Giappone

drago giapponese è la personificazione di una varietà di poteri divini. Si tratta di una creatura favolosa può essere il male e il bene, nobile e traditore. La sua immagine è legata indissolubilmente con l'acqua che il suo potere e l'imprevedibilità in quanto incarna la potenza impressionante del possente animale. Circa il ruolo giocato in mitologia giapponese, draghi, saranno discussi in questo articolo.


origine

Non è noto come autosufficiente il drago giapponese. In primo luogo, tutti gli animali favolosi orientali (tra cui coreano e cinese) sono molto simili tra loro. In secondo luogo, registrato negli annali della miti giapponesi non solo di replicare pienamente le leggende del vicino di casa lontana, ma anche in cinese. Eppure, draghi leggenda in Giappone ha il suo colore, diverso dalle tradizioni delle altre nazioni. Sulla peculiarità del folklore nazionale del paese sarà discusso più avanti.

alterità

drago giapponese è diverso dai cinesi, in particolare caratteristiche fisiologiche. Il fatto che il numero di artigli, le code e le teste di questi esseri differenti. Il mostro giapponese appena tre artigli. Gli scienziati attribuiscono questo fatto per il fatto che in precedenza e in Cina il drago sembrava lo stesso. Inoltre, la sua strada ha rappresentato la forza e la potenza del paese. Tuttavia, dopo la conquista dei Mongoli in Cina hanno creato su un piedistallo Dragon Trainer, che aveva quattro artigli in un segno che è molto più potente rispetto al suo predecessore. Quando i cinesi hanno guadagnato la loro indipendenza, poi hanno fatto del loro meglio per dimenticare il dominio mongolo. Sono ancora una volta alterato il suo drago, lui un'altra artiglio pririsoval. Naturalmente, tutte queste metamorfosi drago giapponese non viene toccato. E 'come un tre dita è venuto dalla Cina, e lo è ancora. Ma lui ha un sacco di teste e code. Pertanto, non è stato facile far fronte con il mostro furioso. Tutte le leggende giapponesi attestano a questo.

habitat

Un habitat naturale per il drago è l'acqua. Nelle leggende si è indissolubilmente legato con le divinità giapponese acqua. Nel vecchio drago, ed era considerato un prodotto potente dei cieli, che è venerato in diverse parti del paese. Il centro di culto di questi esseri è la provincia di Kanagawa. Leggende e miti del Giappone stato che ha vissuto in precedenza qui tutto due famoso drago. I nove mostro viveva nel lago Asinoko che nelle montagne di Hakone, a cinque teste – sull'isola di Enoshima. Ognuna di queste creature favolose ha la sua storia particolare.

Drago a cupola

Su Enoshima santuario dedicato al drago apparso in 552 anni. Si trova nella parte rocciosa settentrionale dell'isola. Nei pressi del tempio, in riva al mare, è la grotta dove la tradizione vive ancora drago giapponese. A cinque teste patrono divinità l'isola non è diventata in una sola volta. Per questo ha dovuto sposare la dea.

Nel 6 ° secolo aC, in Giappone ha sviluppato un culto del culto della dea Benten – patrona del focolare, le donne, le arti e l'eloquenza di fuoco. Secondo la leggenda, era così bella che ha conquistato il grande drago. Ha corteggiato a Benten e ha ricevuto il consenso. Da allora, la bestia a cinque teste è diventata membro a pieno titolo del pantheon giapponese del divino. E 'stato riconosciuto come il datore di umidità per la terra Sagami. L'animale viene anche assegnato un nome speciale – Ryukomeydzin, che si traduce come "brillante drago divinità."

i riti sacri

Sulla costa in prossimità del cinque cupole Etnosimy essenzialmente dedicata ad un ampio tempio, e l'isola è un santuario della sua nobile moglie – la dea Benten. I giapponesi credono che l'amore è ovunque e sempre insieme. mitologia orientale comporta la commissione di determinati rituali. Così, il primo giorno del calendario lunare (giorno del Serpente) si tiene ogni anno la cerimonia: dal santuario di drago in un tempio della dea Benten ha inviato un'immagine simbolica della divinità. I coniugi, di conseguenza, si trovano nelle vicinanze. E una volta nei 60 anni del tempio di dragone con ogni sorta di onori imposto statua in legno, che viene poi trasportato alla statua di Benten Island.

nove drago

Questa creatura di Asinoko c'era un destino molto diverso. E 'considerato un animale molto antica, che da tempo immemorabile scelto sulla costa del lago e mangiare i bambini dai villaggi circostanti. Nessuno poteva resistere al mostro vorace fino a quando non apparve in quelle parti pio sacerdote chiamato Managan. Drago Hunter spesso descritto tradizione orientale, e ogni volta, tranne per il coraggio che hanno una notevole nitidezza. Un mittente scintoista possedeva non solo la Parola di Dio, ma anche la magia della recitazione. Con l'aiuto della magia eroe è riuscito a domare il drago e la catena incatenato al tronco di un albero enorme che cresce sul fondo del lago. Sono passati più di mille anni – e nessuno è stato poi visto su terra scelta drago vorace.

lacrime di guarigione

Il Giappone è famoso per tali tradizioni. Le leggende più interessanti fondatori credevano che il male mostro è possibile rieducare. Si ritiene, per esempio, che l' abitante del lago Asinoko tempo fa si pentì dei suoi atti criminali e piangendo amaramente, li richiama. Ma non c'è nessuno a disilludere il drago, perché Managan è morto molto tempo fa. Lacrime di creature fatate sono considerate curative, quindi le acque Asinoko accreditato con proprietà medicinali. Alcune persone giapponesi vengono in questa regione per recuperare da malattie e lesioni. E 'conservata anche via sulla quale è stato scelto il drago fuori del lago. Sopra di esso è ora costruito lago santuario Torii.

Patrono della felicità della famiglia

Per qualche ragione, di nove drago è considerato il santo patrono di matchmaking, e ora due volte l'anno – al festival giapponese di amanti Tanabata e giorno di San Valentino occidentale – non sposate le donne giapponesi correre a riva del lago di Asinoko a chiedere il benessere delle fantastiche creature nella loro vita personale. E ogni mese, il 13, un santuario drago servita, durante il quale un patronato dio chiedendo a tutti che desidera per ottenere la felicità della famiglia.

Yamata no Orochi

folklore giapponese parla di un'altra terribile drago, che fissano e fallito – ha dovuto essere distrutta. Si dice che nella parte meridionale dell'isola di Honshu, a Izumo, rampage mostro indomabile chiamato Yamata no Orochi. Particolarmente sfortunato una famiglia – aveva otto figlie, e ogni anno il favoloso essere rapito e mangiato uno di loro. Descrizione Drago dice – è stato terribile. Red-, mostro vosmiglavy differiva eccezionale valore: la sua lunghezza è di otto colline e valli otto. Inoltre, ha avuto otto code, e sul dorso del mostro è cresciuto alberi e muschio. pancia di drago era sempre in fiamme e nessuno poteva resistere i suoi crimini. Una volta che la casa dei genitori sfortunati hanno un solo figlio, sono venuti Susanoo no Mikoto (dio locale), e si offrì di aiutare. Invece, ha chiesto la mano ha salvato sua figlia. Naturalmente, gli anziani hanno concordato, e Dio ha ordinato di procedere nel modo seguente. Ha detto acquisire una grande quantità di sake, che viene poi versato in otto grandi botti. Poi Susanoo no Mikoto alcool posto su una collina, circondato da una recinzione alta. Ciascuno di essi è stato fatto un'apertura per la testa del drago. Serpente, che, a quanto pare, non era indifferente al bene, non percepì un pasto trucco cotto e bere ciascuno degli obiettivi. Ha subito caduto ubriaco addormentato, e che ha permesso il dio furbo tagliare in pezzi. Poi Susanoo no Mikoto prese per moglie in salvo la ragazza, e in uno della coda di un drago trovato la spada Kusanagi, ha proprietà magiche. Più tardi, il soggetto è diventato un simbolo del potere imperiale.

draghi colorati

Drago Giapponese – di essere molto imprevedibile. Si può cambiare il suo aspetto, dimensione, forma, e anche diventare invisibile. animali leggendari variano di colore. Forse questa è la loro unica caratteristica permanente. Ogni colore ha un suo significato. Golden Dragon porta felicità, ricchezza e fortuna. Blu (o verde) simboleggia la primavera, promette di incontrarlo buona fortuna e buona salute. Red è sinonimo di alimentazione, attività, e una tempesta di estate. Black Dragon è un inverno, a nord, la tempesta, la vendetta e l'ansia. Bianco è associato con il lutto nella caduta e la morte.

Vatatsumi no Kami

Ryujin o Vatatsumi-kami – il dio del elemento acqua, il drago. Egli è considerato il santo patrono di un buon Giappone. creature di fantasia accreditati con molte gesta gloriose. Un esempio, ha salvato il Giappone da invasione mongola: causato uragano e affondò la flotta nemica. In Netske questo drago è raffigurato come un vecchio dai capelli grigi in abiti Imperial. Ma la gente è molto più popolare aspetto completamente diverso: nudo fino alla Ryujin vita, con la barba e con i capelli lunghi, in possesso di un perla, controllare le maree, e dietro il dio appollaiato un drago enorme o polpo.

I giapponesi credono che Ryujin possiede enormi ricchezze ed è il più potente essere nel mondo. Egli vive sul fondo del mare, ma a volte si trasforma in un popolo umano e visitare. La sua attenzione si suppone apprezzato le donne più attraenti del paese. I bambini del Drago sono molto belle: hanno gli occhi verdi e capelli neri. E che possiedono la magia nera.

Legend of Ryujin

Questo drago è composto di molte leggende. Si dice, per esempio, che una volta due dei (Hoderi- Mikoto pescatore e cacciatore Hoor-Mikoto) ha deciso di cambiare professione al fine di scoprire se essi saranno in grado di padroneggiare la cosa poco familiare per se stessi. Erano fratelli, e amati di competere per qualsiasi motivo. Hoor-no Mikoto, mentre la pesca annegato fratello gancio magia. Per restituire la perdita, l'eroe doveva andare giù al fondo del mare. Lì incontrò Tootama bime-no Mikoto, figlia Ryujin, si innamorò e la sposò. Basta pescatore sfortunato ricordato perché era venuto tre anni più tardi. Dio del Mare trovato rapidamente un gancio e consegnato il suo figlio-in. Ha anche presentato il Hoor-Mikoto due perle, una governati dalle maree, e l'altro – le maree. Eroe è tornato a terra, è stato riconciliato con suo fratello e viveva con la sua bella moglie felicemente.

ryo Wo

Legend of the Dragon, dice, molti di loro hanno palazzi sul fondo del mare, come si addice a un potente dio del mare. Ryo Wo è così spazioso casa che ha collocato tutti annegati persone. Questo drago si distingue la nobiltà e la saggezza. Lui – il patrono di Shinto fede. I giapponesi credere che questa creatura ha più potere e può viaggiare in tutto il mondo. Egli è anche molto bello e intelligente. Ryo Wo a volte non mi dispiace giocare con le nuvole e, quindi, produrre pioggia o un uragano. Un altro punto debole – perla. Per caso raro di un drago giapponese è capace di molto.

draghi noti

Guerra dei Draghi in Giappone è ampia e diversificata. Ma il più famoso, in Giappone ci sono anche altre, meno noto. Qui ci sono alcuni di loro:

  1. Fuku Riu – drago porta fortuna. E 'difficilmente può essere definito feroce, in modo di vederlo sognando di qualsiasi giapponese. Dopo tutto, questa creatura simboleggia buona fortuna, prosperità e abbondanza.
  2. Sui Riu – il drago, che potrebbe causare la pioggia. Ed è un colore rosso sangue e può far presagire problemi.
  3. Han Riu – drago multicolore. Il suo corpo è decorato con strisce di nove colori diversi. Inoltre, la sua lunghezza del corpo è di 40 piedi. Questa creatura è sempre impegnata al cielo, ma non sarà mai in grado di raggiungerli.
  4. Ka Riu – piccolo drago scarlatto. E 'lunga sette piedi, ma il suo corpo è sempre avvolto in fiamme.
  5. Ri Riu – drago vigile. Egli vede ad una distanza di 100 miglia.
  6. Benten – dea giapponese. Secondo la leggenda, a volte scende dal cielo al quarto drago e fermare le atrocità di altre creature di fantasia.
  7. Kinryu – drago dorato.
  8. Kiyo – essere donna. Inizialmente, questo drago era cameriera attraente, poi rinata ed è ora considerato il santo patrono delle locande.
  9. O Goncho – drago bianco, feroce mostro eternamente affamati. Egli dà la caccia con il fratello, rosso Uwibami. Attacca la gente mangia e grandi uomini.

Templi e santuari

Dragonshrine trova in tutte le prefetture del Giappone. In genere, si trovano sulle rive dei mari e dei fiumi, perché queste creature – gli animali acquatici. Nel Mare Interno è la famosa isola del Tempio. La sua visita a meditare e pregare il grande drago. I discendenti di queste creature leggendarie, secondo la legenda, sono i governanti. Sculture raffiguranti draghi adornano i lati esterni dei templi buddisti e castelli in Giappone. Essi simboleggiano tutti gli ostacoli e le difficoltà che devono essere superate persona per raggiungere successivamente l'illuminazione.

danza del drago d'oro

In Acasuso nel tempio Sensoyi alla folla festante ballare ogni anno un drago d'oro simbolica. Era presente durante la sfilata e poi con tutti gli onori indietro al santuario. In un primo momento, le persone gettano monete nel tempio dei bar e cercare di toccare il drago per buona fortuna. Dopo di che, l'animale simbolo di portare in strada, dove è stato "ballare" di fronte alla folla plaudente. Questo festival annuale si svolge in onore dell'apertura 628, il tempio della dea Canon simboleggia la carità. Santuario trovato due fratelli pescatori caccia sul fiume Sumida. Secondo la leggenda, hanno trovato il tempio, perché ci ha volato due drago d'oro. Il festival si svolge al fine di portare buona fortuna per tutto l'anno a venire.

"Black Dragon"

Come accennato in precedenza, il drago nero – simbolo di preoccupazione e di retribuzione. Si presume che, prima della seconda guerra mondiale, una società segreta influente operato in Giappone. E 'stato presieduto dal Ministro degli Affari Militari Tojo, l'uomo che sognava di andare in guerra con gli Stati Uniti e vincerla. L'organizzazione chiamata "Black Dragon". Giappone poi cercato di difendere la sua superiorità militare rispetto agli altri paesi. I membri dell'organizzazione terroristica ha effettuato una serie di omicidi di alto profilo, spianando la strada al potere. Secondo alcuni rapporti, la seconda guerra mondiale nel Pacifico ha iniziato grazie alle attività della società, perché ha incluso membri della nobiltà, che odiava gli Stati Uniti. Tojo divenne l'unico dittatore del Giappone, ma il suo potere non durerà a lungo. L'FBI sta ancora studiando le attività dell'organizzazione, "Black Dragon" e scopre nuove prove dei suoi crimini.

Ora si sa che le donne giapponesi la mitologia è un secolare patrimonio culturale. Draghi in Giappone continuano a idolatrare. Il loro culto è molto più di animali reali. Ad esempio, la Yakuza giapponese, si trovano strane creature e il loro patrono non solo sono tatuaggi con la sua immagine, ma le sue statue adornano le loro case. Drago Hunter nella mitologia giapponese – un fenomeno raro. In effetti, le leggende locali, il più delle volte non assomigliano a feroci mostri delle favole e con loro si può sempre negoziare. Un uomo che è stato in grado di fare appello a un tale fatto, possono tutti trovare la felicità, la ricchezza e la longevità.