341 Shares 8940 views

favola di Krylov "Il gallo e la perla": trama e analisi

Di solito l'interpretazione semplice di questi piccoli pezzi come favola. "Il gallo e la perla" non fa eccezione, ma se qualcuno improvvisamente interpretando qualsiasi problema, si propone di fare la conoscenza con la nostra comprensione del testo.


storia

Cazzo scavato in un mucchio di letame, e ha trovato pearl corn. L'eroe non si rende conto che nelle vostre mani (o ali), ha ottenuto il tesoro, e cominciò a lamentarsi del destino e dire che sarebbe stato più che felice di trovare commestibili, e, in generale, le perle – oggetto di una vuota e inutile.

Ivan A. prendersi cura di nervi del lettore, così nelle ultime due linee di lavoro (che significa favola) "Gallo e la perla" Krylov è collocato moralità.

moralità

Quando una persona non capisce niente, anche se il soggetto come la maggior parte, non troverà in essa nulla di importante, bello e utile. Piuttosto, egli annuncerà la spazzatura cosa (o eventi), e renderlo sicuro per alta voce e pubblicamente, per mostrare la loro "consapevolezza".

E 'facile capire che le frecce critiche miranti autore. favola di Krylov "Il gallo e la perla" espone gli ignoranti. Essi non vogliono sapere nulla di nuovo, non hanno la curiosità di esplorare l'ignoto e allo stesso tempo cercare di dare loro ignoranza di "opinione dissenziente".

IA Krylov e Socrate

L'analogia suggerisce, non è vero? Solo l'uomo saggio può ammettere apertamente la loro ignoranza in qualche materia. Socrate disse: "Io so solo che non so nulla." Perché l'atteggiamento greca a se stessi, senza il dovuto rispetto? Molto semplicemente, più un uomo sa, più si rende conto di quanto poco in realtà sa. Ambito di ignoranza cresce di pari passo con il campo delle conoscenze, la prima è molto maggiore della seconda, e l'espansione di questi spazi nel potenziale è infinito. Ma ciò che è ovvio per il saggio, è un mistero per gli ignoranti. Una favola "Il Gallo e la Perla", non dice un saggio.

Perché la gente persistono nella loro delusione?

Naturalmente, è chiaro che una persona dovrebbe gestire nobili motivi (il desiderio di verità, per esempio), ma in realtà è completamente arrendersi al potere della paura, un uomo della sua serva. Se ricordiamo che per la maggior parte della nostra vita, abbiamo paura, prima "babaek" in un angolo buio, che poi supero l'esame (scuola, università), poi – non trovare un lavoro, poi – non pagare il prestito. Infine, qualcuno ha paura della morte, la morte improvvisa.

Le persone sono così abituati al timore che avvelena anche un meraviglioso occupazione tale, come la conoscenza. L'uomo, anche qui non può crescere le ali e scendere a terra, dimenticando Vale terrena di dolore, ma invece era preoccupato per tutto il tempo, anche il fatto che egli non è soggetto. Tale è l'uomo.

Ma la maggior parte non sono così raffinati paura. Di solito le persone hanno molta paura di sbagliare, perché tutti pensano che la sua vita è la migliore, e la sua esperienza è preziosa, e solo il saggio e sputare sulla sua vita, e l'esperienza e di essere giusto agli occhi della maggioranza, in quanto viene data la conoscenza dell'anima.

E tutti questi argomenti a prima vista sembrano lontano da ciò che è scritto Krylov. "Il gallo e la perla" (così come qualsiasi favola) – lavoro profondamente filosofica che coinvolge diversi strati di essere.