756 Shares 944 views

Metropolita di Ryazan e Mihaylovskiy Marco. It tempi apostolici

Metropolita di Ryazan e Mihaylovskiy Marco è convinto che la Russia ora venire tempi apostolici. La gente ha bisogno missionari, ed è il dovere principale dei preti e vescovi. Non è un caso, al momento un sacco di giovani sacerdoti, perché al fine di far rivivere la vita della Chiesa, hanno bisogno di forze giovani. Ed ogni credente, non importa – un monaco o un laico, è stato progettato per misurare le proprie forze per essere un vero testimone.


Metropolita di Ryazan e Mihaylovskiy Marco. biografia

Nato Metropolitan Marc il 31 marzo 1964 a Perm. Nel mondo il suo nome era Sergey Anatolevich Golovkov. A parte Sergei cresciuto in una famiglia di due più figli e tre figlie. Padre del futuro Vladyka Anatoliy Grigorevich Golovkov, ha studiato presso il Seminario di Saratov e anche un lavoro permanente nel mondo, servito da un suddiacono, cantava nel coro. Una volta, era come tesoriere presso la Cattedrale della città di Perm. Sin dai tempi sovietici, le chiese erano pochi, sempre qualcosa stava facendo in azienda al tempio, dove ha servito, pur non dimenticando le altre chiese.

I bambini, che, insieme alla moglie, Anna Vasilievna, è stato portato in uno spirito cristiano, che al tempo equiparato al feat. Anatoly capito che i bambini hanno bisogno di infondere un amore di Dio, che avevano una visione religiosa del mondo. Per questo, egli inizia ad insegnare loro a leggere la letteratura religiosa, che viene raccolto da molti anni. Metropolita di Ryazan e Mihaylovskiy Mark mi ha detto che suo padre era una letteratura antico su temi religiosi, edizioni pre-rivoluzionarie accademie teologiche incontrato tra i libri.

Madre Metropolitan Mark differiva gentilezza rara e diligenza. Nella memoria del ragazzo colpito mentre raccontava i bambini circa le gesta dei santi asceti, ho letto le vite dei santi. Anna V., come ricorda l'arcivescovo, sempre servito nella diocesi, ha cantato nel coro.

archpastor giovani

Molta fortuna e felicità – a nascere in una famiglia in cui la vita spirituale è in prima linea. Ma questo richiede capacità di resistenza e fermezza nelle convinzioni. A quel tempo, essere un credente significa andare contro ogni sfida per la società.

Sergey testa come il resto dei ragazzi sovietici è andato a una scuola normale ed è stato anche ricoverato in ottobristi e pionieri. Non c'era niente di male, perché allora nessuno perché da lui non ha richiesto la rinuncia di Cristo, facciamo solo cravatta e icona di allegato. Ma il futuro metropolita di Ryazan e Mihaylovskiy Mark conosceva il suo bersaglio. Dopo la laurea presso i dieci anni del liceo, il giovane decide di andare in seminario, ma a quel tempo in questi luoghi solo coloro che hanno servito nell'esercito ha preso. Pertanto, Sergei, non presentando i documenti ad altre università, è andato dritto al comitato di selezione l'ufficio di reclutamento.

Seduto di fronte a un medico, si accorse che su un foglio (ed era caratteristico della scuola) è stato sottolineato, "Sono stata educata in un ambiente religioso." E 'stata l'occasione per garantire che la testina Commissione gli gridò: "Che cosa stai, un credente, si servirà?". Ma il giovane sapeva già come controllare se stesso e con calma rispose che come tutti gli altri, così ha fatto. Anni di servizio Metropolitan ricorda con affetto. Signore gli impediva di casi eclatanti di bullismo e altri problemi in questo momento lui è maturato e ha guadagnato la vita l'esperienza lontano da casa e persone care.

Anni di seminario

Nel dell'Accademia teologica di Mosca, calmo, gentile, Sergei Golovkov fatto molti amici. Mentre interesse per la fede, la religione divenne a poco a poco si manifesta tra i diversi segmenti della popolazione. Seminaristi principalmente consisteva di bambini che sono cresciuti in una famiglia di credenti, sacerdoti figli. E 'stato, ma molto meno frequentemente, i giovani che sono cresciuti in famiglia atea, e nonostante i genitori che sono venuti a l'Accademia.

A quel tempo (già iniziata la ristrutturazione) samizdat ha cominciato a pubblicare molti libri su argomenti religiosi, e presso l'Accademia Teologica ha cominciato ad attrarre persone interessate nella fede, di leggere, di scavare in profondità nelle opere scritte da grandi asceti del cristianesimo. Non a caso, molti adulti che si sono laureati da un istituto secolare di presentare una domanda per l'Accademia, e si sedette in una sola volta al secondo anno.

Prima di tutto, un seminarista Sergei Golovkov apprezzare l'amicizia, la comunicazione sincera tra studenti e insegnanti. Per lui, il seminario era come (questo è stato detto in un colloquio con il metropolita di Ryazan e Mihaylovskiy Mark) famiglia. Loro (il seminario), poi fusi in un unico gregge, radunato attorno al Signore tra di loro non hanno mai avuto alcun litigi, non c'era inganno. Tutti cercavano di apprezzare l'amicizia e il tempo trascorso con l'altro.

monkhood

Nel 1990, Sergei Golovkova tonsura come un monaco con il nome di Marco in onore dell'apostolo ed evangelista Marco. Nello stesso anno è stato ordinato diacono, e pochi mesi – al sacerdozio. 12 agosto 1992 Mark priest diventa un membro della missione ecclesiastica russa a Gerusalemme.

Per lui, Israele, senza esagerazione, è diventato una seconda casa. Il giovane non era ancora trentenne, ma già v'è la necessità nella patria di Cristo per comunicare con una varietà di "mondi paralleli", come ha detto questo.

Il ministero della Terra Santa

In primo luogo, Gerusalemme – il luogo in cui le prime persone di ascoltare la predicazione del Divino, è il luogo santo: Calvario, Getsemani, il Santo Sepolcro, Betlemme, che avranno sicuramente alla preghiera e alla contemplazione spirituale. In secondo luogo – questo è il mondo russo, il personale della missione, i monaci, contadini, lavoratori in Israele. Il terzo – una familiarità con i gerarchi ei sacerdoti della Chiesa ortodossa e altre denominazioni: cattolici, protestanti, APC (Chiesa apostolica armena), e tutti avevano di comunicare e collaborare.

A Gerusalemme, il metropolita di Ryazan e Mihaylovskiy Mark ha ricevuto un'occasione unica per immergersi nell'atmosfera della Russia pre-rivoluzionaria, per vedere e ascoltare frammenti di questo magnifico impero.

Metropolitan ha ricordato l'insolito russo nobile suono delle campane durante il servizio nella Cattedrale della Trinità e il suono gli ricordò di una patria perduta. Vide i doni: le icone, arredi sacri, vasi che sono stati donati alla chiesa di Gerusalemme nel periodo pre-rivoluzionario e che sono stati utilizzati nel culto. In Russia moderna, queste reliquie sono nei musei.

La rinascita del cristianesimo. Come raggiungere questo obiettivo?

Il fatto che la Chiesa ortodossa russa è ora sotto controllo su di lei molto detto e scritto – dimostra che ogni persona, nell'anima del popolo russo è un cristiano, e si manifesta. Così dice il Metropolita di Ryazan e Mihaylovskiy Marco. Recensioni del lato spirituale delle persone gradevoli vescovo, nonostante i molti fenomeni negativi nella società. A suo avviso, la chiesa non è abbastanza lavoratori, circa come dimostra il Vangelo: "La messe è molta, ma gli operai sono pochi". Non sufficiente di persone che non avrebbero servito la Chiesa per il bene e la vana gloria. Manca di unità, un sacco di litigi, lotte tra i parrocchiani, e separa, divide le persone. Hai bisogno di imparare e di unità nel più breve tempo possibile.

26 febbraio prima della Grande Quadragesima Metropolita di Ryazan e Mihaylovskiy Mark ha guidato la Vespri nella Cattedrale della Natività della città di Ryazan. Signore ha detto che la Santa Grande Quaresima (Quaresima) – questo è il momento in cui i credenti devono superare la tirannia della carne e non affogare nella tempesta di preoccupazioni quotidiane.