688 Shares 3909 views

Parti a sinistra ea destra – chi sono e cosa vogliono?

Le forze di destra hanno tenuto un rally … Il centro-sinistra non ha sostenuto il disegno di legge … Queste parole sono costantemente sentite dagli schermi televisivi, possono essere visti sulle pagine dei giornali. Chi sono la destra e la sinistra, che stanno parlando costantemente? E perché sono chiamati proprio così?


Origine dei termini

Queste definizioni delle tendenze politiche sono abbastanza vecchie. Appena in Francia, durante la rivoluzione borghese. E avevano un significato assolutamente letterale.

Cioè, c'erano veramente centristi sinistri, realmente veri e veri e veri. Semplicemente perché così i sostenitori di alcune correnti politiche hanno preso posto in parlamento. A sinistra si sedette la sinistra e verso destra – il diritto reale. Chi erano queste persone? Rappresentanti di tre feste: felini, Girondini e Yakbeans.

I figli erano convinti dei sostenitori della monarchia, esistente in quel momento in Francia. Erano il primo "giusto". Chi sono i leftisti? I loro avversari, i giacobini sono rivoluzionari e sovversivi delle fondamenta. E al centro erano i Girondini, un partito moderato che sosteneva l'idea di creare una repubblica, ma non in una forma così radicale come i giacobini.

Girare a destra

Così nacque questi termini. E se in un primo momento vennero chiamati appunto i sostenitori della monarchia e della repubblica borghese, poi più tardi queste parole cominciarono ad essere etichettate semplicemente conservatori, che sostengono la conservazione del vecchio ordine e dei radicali che si sforzano di cambiamenti significativi. La conseguenza di questo era un incidente linguistico divertente. Durante la Rivoluzione Francese, i Yakobot combattevano per il rovesciamento della monarchia e la creazione di una repubblica borghese. E sono rimasti. E poi, dopo molti anni, le repubbliche borghesi divenivano la norma politica. E i rivoluzionari combattono per il socialismo. Secondo l'abitudine di tali lottatori con il sistema esistente, si chiamavano sinistra. Ma chi hanno ragione? Naturalmente, i loro avversari sono conservatori. Sono già i sostenitori della corrente borghese. Così i termini al tempo stesso mantennero il vecchio significato e la persero. I rivoluzionari rimasero i leftists, ma ora non si combattevano contro la repubblica borghese, ma contro di essa.

Tali fanatici

Più tardi i termini hanno cambiato il contenuto semantico più volte. Negli anni Trenta in Germania alla domanda: "Chi sono i giusti?" Potrebbe essere una sola risposta.

Naturalmente, il partito dei lavoratori nazionalsocialisti! Ma questa corrente è ora chiamata solo il fascismo. Niente a che fare con i sostenitori francesi della monarchia o gli aderenti russi della dottrina della repubblica borghese.

Negli anni '60, i francesi di destra rappresentavano un movimento politico che negava la possibilità di uguali diritti e opportunità per tutti i membri della società.

Ovviamente, è impossibile dare una chiara risposta alla domanda di che tipo di corrente politica sia. Perché ovunque ci sono stati diversi diritti. Chi queste persone e ciò che vogliono dipende dal paese e dal periodo storico.

Conservatori e innovatori

L'unica cosa che unisce tutti i partiti giusti – sono per definizione conservatori. La forza che promuove la conservazione del sistema esistente è giusta, per il suo rovesciamento categorico – la sinistra. E i sostenitori di cambiamenti e compromessi successivi sono centristi.

I partiti moderni di destra rispettano solitamente proprietà privata, considerano un certo livello di diseguaglianza di classe come naturale e inevitabile e sostengono una forte verticale di potere.

Questo, un canale piuttosto conservatore, è detenuto da partiti che hanno nel cuore della loro ideologia una religione oi principi di autocoscienza nazionale.

Questo è ciò che sembrano le medie destra. Chi sono allora la sinistra?

Adesso queste tendenze si adattano al concetto di minimizzare l'influenza dello stato sulla vita dei cittadini. Spesso si propone di introdurre la proprietà pubblica dei mezzi di produzione – almeno il più grande. E, naturalmente, sostengono l'uguaglianza totale e universale. Cioè, in qualche modo utopici. I partiti di sinistra sono di solito denominati socialisti, comunisti, anarchici e attuali, basati sui principi della parità di classe – associazioni di lavoratori, sindacati. Paradosso curioso. Se le correnti nazionaliste si trovano di solito alle convinzioni di sinistra, allora i vari movimenti di liberazione che lottano per l'indipendenza sono al contrario giusti.

Critica dei termini

Al momento, tale bipolarità dei sistemi di partito esiste solo sulle pagine dei giornali e nelle conversazioni dei cittadini. Gli scienziati politici preferiscono utilizzare definizioni più precise.

Tuttavia, l'immagine politica del mondo, costituita da sinistra, destra e centristo, è troppo simile. Molte ideologie hanno perso confini chiari, sono diventati meno radicali, perché è già difficile dire se i conservatori siano o, al contrario, sostenitori del cambiamento. La corrente politica può contemporaneamente credere che lo stato debba avere la vita sociale e l'economia, in quanto è caratteristico delle correnti correnti. Ma se questa influenza viene utilizzata dalle autorità su obiettivi tipicamente "a sinistra", assicurando l'uguaglianza e garantendo la protezione sociale.

Un buon esempio è molto vicino. Al momento è piuttosto difficile determinare chi sono gli alleati di destra e di sinistra in Ucraina – almeno dal punto di vista dell'interpretazione classica dei termini.

Difficoltà pratiche di classificazione

I sostenitori della Repubblica democratica popolare e della Repubblica popolare di Polonia si collocano come partiti di sinistra. Ma le loro idee si trovano più nel piano della destra. Dopo tutto, il principale ostacolo è il cambiamento incostituzionale del potere nella repubblica e sono i "separatisti" che non accettano questi cambiamenti. La loro piattaforma politica è assolutamente conservatrice.

È anche difficile capire chi sono i radicali di destra in Ucraina. A causa del tradizionale conservatorismo nella corrente non c'è niente di più. Il "settore giusto" non è tanto la definizione di posizione che il nome. Questa parte orientata a livello nazionale ha partecipato attivamente al cambiamento del sistema politico nel 2013, anche se, per definizione, questo è il partito dei partiti di sinistra.

Ovviamente, in questo caso i termini non vengono utilizzati nella classica comprensione internazionale di "conservatori e innovatori", ma specifici, formati dalle tradizioni locali. La sinistra è comunista, il diritto è nazionalista. È improbabile che, con una vasta gamma di interpretazioni, questi termini possano essere considerati corretti.