614 Shares 3330 views

Il significato diretto e figurativo di una parola, o un gioco divertente di parole

Parole, frasi, frasi e frasi – tutto questo e molto altro è incorporato nel concetto di "linguaggio". Quanto è nascosto in esso e quanto poco sappiamo della lingua! Ogni giorno e persino ogni minuto trascorriamo con lui – diciamo i nostri pensieri ad alta voce o condottiamo un dialogo interiore, leggiamo o ascoltiamo la radio … La lingua, il nostro discorso è un'arte vera e dovrebbe essere bellissima. E la sua bellezza deve essere autentica. Che cosa aiuta a trovare la vera bellezza del linguaggio e del discorso?


Il significato diretto e figurativo delle parole è quello che arricchisce il nostro linguaggio, lo sviluppa e lo trasforma. Come succede? Vediamo questo processo infinito, quando, come si dice, crescono parole di parole.

Innanzitutto è necessario capire qual è il significato diretto e figurativo della parola e quali sono le principali specie in cui sono divisi. Ogni parola può avere una sola o una serie di significati. Le parole con un solo significato sono chiamate singole parole valutate. Nella lingua russa, sono notevolmente meno di quelle di parole con molti significati diversi. Esempi sono parole come computer, cenere, raso, manica. Una parola che può essere utilizzata in diversi significati, inclusa quella figurativa, è una parola multi-valorizzata, esempi: una casa può essere utilizzata nel senso di un edificio, una stanza per le persone a vivere, il modo della famiglia, ecc .; Il cielo è lo spazio aereo sopra la terra, così come la posizione delle luci visibili, o il potere divino, la tenuta.

Nel caso della polisema si distingue il significato diretto e portatile di una parola. Il primo significato della parola, la sua base – questo è il significato diretto della parola. A proposito, la parola "diretta" in questo contesto ha un carattere portatile, cioè il significato principale della parola è "qualcosa di liscio, Senza curve "- viene trasferito ad un altro oggetto o fenomeno con il significato" letterale, espresso in modo non ambiguo ". Quindi non è necessario andare lontano – basta essere più attenti e attenti nei termini che usiamo, quando e come.

Dall'esempio sopra è già chiaro che il valore portatile è un significato secondario della parola che è sorto quando il significato letterale di una parola è stato trasferito ad un altro oggetto. A seconda di quale caratteristica dell'oggetto serve come occasione per il trasferimento del significato, esistono diversi tipi di significato portatile, come metonimi, metafora, sincdoche.

Il significato diretto e figurativo di una parola può risuonarsi tra di loro sulla base della somiglianza – questa è la metafora. Ad esempio:

Acqua di ghiaccio – mani di ghiaccio (sulla base di);

Fungo velenoso – velenoso in natura (sulla base di);

Una stella nel cielo – una stella in mano (nella posizione);

Caramella al cioccolato – cioccolato al cioccolato (basato sul colore).

La metonimia è la selezione in un fenomeno o oggetto di una proprietà che per sua natura può sostituire gli altri. Ad esempio:

Gioielli d'oro – ha oro nelle sue orecchie;

Articoli di porcellana – sugli scaffali erano in porcellana;

Un mal di testa – la mia testa è passata.

E, infine, una synecdoc è una specie di metonimie, quando una parola viene sostituita da un'altra sulla base di un rapporto costante, effettivamente esistente, da parte a tutto, e viceversa. Ad esempio:

È una vera testa (nel senso di essere molto intelligente, la testa è la parte del corpo in cui si trova il cervello).

L'intero villaggio era al suo fianco – ogni abitante, cioè "il villaggio" nel suo complesso, che sostituisce la sua parte.

Cosa possiamo dire in conclusione? Solo una cosa: se conosci il significato diretto e figurativo di una parola, non puoi usare correttamente alcune parole, ma arricchisci il tuo discorso e imparare a trasmettere i tuoi pensieri e sentimenti, e forse un giorno potrai trovare la metafora o la metonimosità … Chi lui lo sa?