877 Shares 1844 views

In alcuni ambienti abitati da organismi unicellulari?

Gli scienziati ritengono che i primi abitanti della terra sono stati questi organismi: Archaea ei batteri. Nonostante le sue antiche origini, sono stati scoperti solo di recente, con l'invenzione, ingrandimento ottico di oggetti al microscopio (A. Leeuwenhoek). microrganismo unicellulare comprende, rispettivamente, da una singola cellula, in contrasto multicellulare. Tale struttura semplice ha molti batteri, alcuni funghi ed alghe. Così, questa categoria – non sistematica, che comprende rappresentanti di diversi re di fauna selvatica.


Procarioti ed eucarioti

Il primo non ha chiaramente preso forma nel nucleo cellulare e altri organismi, come la membrana membrana nucleare e organelli. Sono apparsi sul pianeta nei tempi antichi, si dice che abbia più di tre miliardi di anni. In secondo luogo – si esprime nel nucleo e il protoplasma della cellula. Secondo l'ipotesi, che già esistevano due miliardi di anni fa. Con tutti gli organismi, eccetto i batteri e di archeobatteri – nucleare (eucarioti).

unicellulari habitat

I più numerosi rappresentanti di organismi unicellulari – batteri e di archeobatteri. Sulla questione del luogo in cui vivono, la risposta è semplice: in tutto il mondo! Importante questi microrganismi a medio (o – substrato) era adatto alla vita. E, soprattutto – la presenza di sufficiente umidità, la disponibilità di acqua. Tra l'altro, se le condizioni sono sfavorevoli – non è un problema: molti dei batteri possono formare spore che sono una forma particolare di esistenza, "in scatola". In alcuni ambienti abitati da batteri unicellulari? L'atmosfera nel terreno, in acqua, in altri organismi. Considerare i dettagli.

Nel terreno

Se parliamo di ambienti pubblici abitati da unicellulare, il suolo che contengono la maggior quantità. Il humus, chernozem e altri terreni che sono favorevoli substrato, ci sono ottimali per le funzioni vitali: nutrienti, una certa quantità di liquido. Non v'è inoltre alcuna luce diretta del sole, ma la temperatura confortevole, che consente a un unicellulare prosperano e si moltiplicano. La maggior parte di questi batteri eseguire una trasformazione della funzione organismi morti, la loro decomposizione nelle sue varie componenti – gli oligoelementi e composti. Saprophagous (cosiddetti batteri che si nutrono dei resti) sono coinvolti nella formazione di un humus fertile. Tuttavia, tra i batteri benefici e gli agenti patogeni sono presenti. Ad esempio, agenti tetano e il botulismo, che possono entrare nel corpo umano per varie lesioni della pelle.

Nell'acqua

Parlando di ambienti pubblici abitati dai batteri unicellulari, per non parlare della distesa d'acqua che copre gran parte del territorio del pianeta Terra. Qui vengono lavate dal suolo principalmente. Così, in acqua, in particolare in piedi, così come nel terreno, può essere milioni di batteri (alcuni grammi di liquido). Comunità è completa e senza unicellulari dannoso. Tra di loro – gli agenti causali di tifo, dissenteria, colera e altre malattie gravi per gli esseri umani.

Nell'aria

Qui i rappresentanti unicellulari non sono tanti, ma è più che sufficiente. È noto che molte malattie infettive trasferiti principalmente da goccioline di bordo. In aria, questi rientrano unicellulari con particelle di polvere e micro-gocce di correnti d'aria acqua in aumento. Gli scienziati hanno scoperto che i batteri possono "raggiungere la periferia" in un modo simile ai confini dell'atmosfera terrestre. Bad alcuni unicellulari e si sentono sotto vuoto, formando una forma di vita in scatola – spore.

Sulla pelle e dentro di noi

Un altro ambienti pubblici abitati da organismi unicellulari? La massa di batteri è sulla pelle umana, in alcune delle sue zone: ascelle, inguine, membrane mucose. All'interno del cittadino medio "vive" di circa tre chilogrammi di peso vivo batteri. Un enorme esercito di organismi (in termini quantitativi – miliardi), che non può essere ignorato. Questo è principalmente vicini amichevoli, formando microflora di una persona sana. Ma ci sono anche alcuni agenti patogeni che possono causare gravi danni, e in certe condizioni.