690 Shares 938 views

Nero-giallo-bianco bandiera – di chi è?

Ogni persona dovrebbe avere per conoscere non solo il passato del paese, ma anche per le origini dei suoi principali simboli del potere statale. In questo articolo vogliamo descrivere l'imperiale, o timbro del Popolo, nero-giallo-bianco bandiera, la cui era, quando apparve, e che è personificata.


Che cosa significa la bandiera?

Banner di qualsiasi paese ha un significato profondo e sacrale esprime chiaramente la sua identità. Questo simbolo ufficiale dello Stato rappresenta la nazione, che descrive la sua realtà spirituale. Su bandiere rappresentato un importante emblemi simbolico, emblema o suoi singoli elementi, che condizionalmente può dire sugli eventi significativi storici, tradizioni, credenze, e anche una situazione economica e geografica del paese. I colori della bandiera hanno sempre un significato profondo, che esprime l'unità del popolo, il suo potere, il desiderio di libertà e di pace. Russo bandiera nera-giallo-bianco è diventato un simbolo sacro del grande paese, il potere dello stato e la forza, la stabilità e l'inviolabilità dei confini della nostra patria storica. Su di lui descriviamo in dettaglio di seguito.

La storia della nascita della bandiera russa. La prima bandiera di stato

bandiere nazionali, così come gli inni hanno iniziato ad apparire in Europa solo a partire dalla fine del XVIII secolo. Fino a quel momento, naturalmente, ci sono stati vari banner e stemmi delle famiglie aristocratiche, dinastie, flotte commerciali e militari, icone corporazioni e negozi. In Russia, la lotta contro le bandiere, sono state distribuite le bandiere. Essi sono spesso raffigurati i volti della Madre di Dio, il Salvatore e dei santi. Essi erano sacri come icone, spesso di fronte a loro pregato e servito preghiere. Reali bandiera bandiere considerato lo stato, ma fino XVII secolo, non ha avuto lo status formale così spesso cambiare il loro aspetto, il colore e la forma. Si ritiene che l'inizio della comparsa della prima bandiera russa messo zar Alexei Mikhailovich, che ha pubblicato due apposito decreto nel 1668-1669 gg. Essi sono prescritti per raccogliere oltre navi da guerra russe bandiera bianca-blu-rosso.

Bandiere del regno di Pietro I e Elizabeth

In futuro, Peter mi ha proseguito l'opera della creazione dello Stato di bandiera. Nel 1693 una nave da guerra "San Pietro" è stata sollevata dal "re della bandiera di Mosca", che è un panno (4,6 da 4,9 m) di fasce orizzontali di colori blu, rosso e bianco. Sulla bandiera nel bel mezzo di un oro vernice aquila bicipite è stato raffigurato. Nel 1699, il re ha il suo disegno a tre bande bandiera russa regno. Oltre al tricolore usato in tribunali militari, Peter mi ha approvato un altro standard di Stato – bandiera gialla dipinta con un aquila nera al centro, che era in possesso di quattro carte con le immagini del Mar Caspio, Mar Bianco e Mar d'Azov e il Golfo di Finlandia. Il passo successivo nella creazione dello Stato di bandiera russa è diventata la procedura dell'incoronazione di Elisabetta. Per la cerimonia (1742) è stato progettato dal nuovo banner dell'Impero russo, che consisteva di stoffa gialla con l'immagine di un nero aquila bicipite, circondato da scudi ovali con stemmi.

bandiera russa è nero, giallo, bianco – "imperka"

Successivo Stato di bandiera è stato creato il giorno dell'incoronazione di Alessandro II. Sembrava come segue: su un panno d'oro è stato mostrato l'aquila bianco e nero Georgiy Pobedonosets a cavallo. Egli ha proposto la creazione di un tale bandiera heraldist B. V. Kone, che sta sviluppando le stemmi di dell'impero russo e della dinastia dei Romanov. Egli credeva che la nuova bandiera nazionale russa deve installare i colori di bollo – nero, argento e oro, come era consuetudine in araldica di molti paesi europei. Più tardi, 11 giugno 1856, Alessandro II ha emesso un ordine approvato una nuova immagine dello Stato di bandiera e ha stabilito ora che tutte le bandiere, gagliardetti e altri oggetti utilizzati in occasioni cerimoniali, dovrebbero avere un colore del timbro impero russo. Così, in Russia c'è stata una bandiera nera-giallo-bianco. Questo tricolore è stato utilizzato in una varietà di giorni di festa, tra cui l'incoronazione di Alessandro III. Sembrava nero e giallo-bianco bandiera impero russo, come mostrato nella figura seguente.

In seguito divenne noto come lo stemma bandiera nazionale. Secondo il governo, la gente comune, contemplando il colore del timbro sulla bandiera dello stato, attaccati alla cultura e la storia russa.

Che simboleggiava la bandiera, approvato dal imperatore Alessandro II

Ogni colore della bandiera – nero, giallo, bianco – era profondamente simbolico. Diamo uno sguardo più attento a quello che significano. Nero, il colore di l'aquila a due teste, che mostra il potere imperiale, uno stato, lo stato, la forza e la stabilità. Indicò l'inviolabilità dei confini dell'Impero russo, che si estendeva dal Pacifico al Mar Baltico. Ha segnato la forza e la potenza del vasto paese. L'oro (o giallo) di colore ed era di grande importanza. In passato era la combinazione di colori principale e la bandiera di Bisanzio ortodossa è stata percepita dal popolo russo come simbolo di spiritualità e religiosità. Giallo simboleggia il desiderio di sviluppo morale, il miglioramento, e forza d'animo. Ha segnato la conservazione della purezza della fede ortodossa e la comprensione della verità divina. Bianco simboleggia la purezza e l'eternità. Per il popolo russo, è un riflesso di San Georgiya Pobedonostsa agisce e mezzi che cercano di difendere la loro patria e mantenere la terra russa, anche sacrificando se stesso. Bianco ha parlato dell'enorme potere dello spirito del carattere nazionale, resilienza e la fermezza difensori russi della terra russa. Ortodossia, l'autocrazia e nazionalità – questo è ciò che è simboleggiato imperiale bandiera nero-giallo-bianco. Che significa che è difficile sopravvalutare – era l'espressione della tradizione ortodossa russa, il potere autocratico e la resistenza della gente comune.

Quale bandiera: nero, giallo, bianco, o "tricolore" di Peter è stato utilizzato alla fine del XIX secolo.?

Nonostante il fatto che la nuova bandiera russa, il nero-giallo-bianco, si è basata sul francobollo governo di colori che portano un onere significativo sacra, la società è stata percepita esclusivamente come standard del governo. i colori nero e giallo di molte persone russi associati con l'Austria e la casa d'Asburgo. Ma il "petrino" tricolore bianco-blu-rosso era più vicino alla gente ed era considerato un civile, acquisendo gradualmente lo status di "filistea". Pertanto, negli anni 70 – 80 anni. XIX secolo l'impero russo ha avuto luogo per essere chiamato il "dualismo" del simbolo dello stato. Allo stesso tempo, ci sono stati utilizzati due banner – bandiera bianca e giallo e nero della Russia (il governo) e il tricolore bianco-blu-rosso nazionale. Spesso è il secondo favorito – è apparso per le strade, è stato istituito intorno monumenti ed è stato utilizzato in occasioni speciali.

"Peter" tricolore – la bandiera nazionale dell'Impero russo

Durante l'incoronazione di Alessandro III sono rimasto sorpreso che il Cremlino stesso e la solenne processione fu decorate nelle tonalità del timbro, e la capitale decorate con il bianco-blu-rosso bandiera. Più tardi, l'imperatore ha emesso un decreto in base al quale "petrino" tricolore ha acquisito lo status ufficiale ed è diventato la bandiera nazionale dell'Impero russo. Dall'entrata in vigore della bandiera "nero, bianco, striscia gialla", è stato considerato come la bandiera della Casa regnante dei Romanov. L'imperatore Nicola II emanò un decreto sul 1896 ha consolidato la posizione della bandiera bianco-blu-rosso come l'unico stato.

Ritorno della bandiera nero-giallo-bianco

Ravvicinamento data importante – il 300 ° anniversario del regno della Romanov House, così come la rivoluzione democratico-borghese ha causato la svolta nella politica in materia di colori nazionali. Gli aderenti delle fondazioni monarchici vogliono tornare la bandiera è "nero, giallo, fascia bianca", che per loro è un simbolo di protezione dell'Impero russo sul futuro degli eventi drammatici. Nel 1914, un tentativo di combinare le due bandiere è stato fatto – tricolore "Peter" e in bianco e nero e giallo "imperku". Di conseguenza, una nuova bandiera, a cui hanno partecipato i colori – blu, nero, rosso, giallo, bianco. La bandiera è stata la seguente: in alto angolo del bianco-blu-rosso quadrato stoffa rettangolare che si trova è giallo. E 'stato dipinto nero aquila bicipite. Questa combinazione è stato quello di esprimere l'unità del popolo e le autorità, così come il patriottismo e fede nella vittoria. Tuttavia, una bandiera come eclettico non viene catturato e non diventa un cittadino. Ha servito come simbolo ufficiale di Stato a lungo – fino al 1917. La successiva abdicazione di Nicola II, e poi la rivoluzione di febbraio ha messo fine alla realizzazione del simbolismo imperiale.

La bandiera rossa dell'URSS

Dopo la Rivoluzione d'Ottobre, la bandiera di stato ha acquisito un nuovo look: si trattava di una semplice forma rettangolare bandiera rossa non stampata, e tutti i marchi. E 'diventato un simbolo di libertà e ha segnato l'inizio di una nuova era nella vita del paese. 8 aprile 1918 in occasione della riunione dei Commissari del Popolo del Consiglio proposta è stata fatta sulla approvazione come bandiera ufficiale rossa con le lettere "PV SS" si riferisce al famoso motto, chiamato per l'unificazione dei proletari di tutti i paesi. Inoltre, nel mese di aprile 1918, la bandiera di stato era considerato una bandiera rossa con la scritta: "La Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa." Poiché l'unificazione della RSFSR e BSSR, Ucraina e Federazione transcaucasica dell'URSS era una forma rettangolare bandiera scarlatto. E 'raffigurato in alto del martello d'oro falce e, caramello, e sopra di loro – a stelle rosse a cinque punte con un bordo d'oro.

Utilizzando la bandiera bianco-blu-rosso

C 1923-1991. ufficiale è stato trovato qui come bandiera. Tuttavia, "Petrovsky" tricolore continuò ad essere usato in alcuni casi.

Durante la seconda guerra mondiale, ha, insieme con la bandiera di S. Andrea servito alcuni gruppi anti-sovietici. Ad esempio, l'esercito di liberazione russa sotto il comando del tenente generale A. A. Vlasova usato leggermente modificato la bandiera di S. Andrea con una striscia rossa sul bordo. Si noti che l'uso dei simboli nazionali russi erano comuni nelle formazioni collaborazioniste del Terzo Reich. Più tardi, negli anni '70. colori bianco, blu e rosso usato nella organizzazione anticomunista – VSKHSON. Nel 1987, il tricolore "petrino" cominciato ad applicare varie forze patriottiche, come la società "Memoria". Nel 1989, il movimento democratico di massa ha adottato il tricolore come simbolo ufficiale. Allo stesso tempo, i monarchici ei seguaci del movimento conservatore di nuovo cominciato ad usare la bandiera nero-giallo-bianco della Russia imperiale. Nel 1989, l'Associazione Patriottica "Russian Standard" ha pubblicato una proposta di annullare la bandiera rossa e ri-fare la bandiera ufficiale bianco-blu-rosso. RSFSR Consiglio Supremo ha deciso (22.08.91g.) Riconoscere il tricolore bianco-blu-rosso il simbolo ufficiale dello Stato. 1 novembre 1991, è stato adottato come bandiera dello stato della RSFSR.

Il significato simbolico dei colori bianco, blu e rosso della bandiera russa moderna

Al giorno d'oggi, ci sono diverse interpretazioni dei colori della bandiera della Federazione Russa. Sin dai tempi antichi, bianco stava per onestà e nobiltà, blu – l'onestà, la castità, la fedeltà e perfezione, e il rosso – l'amore, la generosità, il coraggio e l'audacia. Un'altra interpretazione comune è di mettere in relazione i colori per il territorio storico della Russia. Così, Bianca ha contattato bianco, blu – Minore, e rosso – il Grande Rus, a simboleggiare l'unione dei tre popoli – ucraini, bielorussi e Grandi Russi. Ci sono altre interpretazioni del simbolismo del colore. Ad esempio, il colore bianco è stato considerato come un simbolo di libertà, rosso – statualità, e blu – la Madre di Dio ha significato. A volte, i colori tricolore "petrino" interpretato come la trinità del potere reale, la fede ortodossa e popolo russo.

invece di una conclusione

Quindi, in questo articolo abbiamo guardato la bandiera nero-giallo-bianco: chi tocca quando c'era, e che è personificata. Abbiamo imparato come si sono evoluti nel tempo bandiere russe e ciò che essi rappresentano. Descriviamo non solo lo striscione "petrino", ma la bandiera rossa dell'Unione Sovietica. E, naturalmente, mi è stato detto quando è stato adottato da un tricolore bianco-blu-rosso come il personaggio principale dello stato della Federazione Russa.