310 Shares 7618 views

La risposta a "grazie" e come rendere grazie

Bello vedere la gioia di un uomo durante una presentazione di doni a lui, soprattutto se quest'ultimo è scelto con cura e lunga. Ma c'è un problema: di regola, ha ricevuto un dono, un complimento o aiutare una persona dice "grazie". Tale risposta è in qualche modo confuso. Infatti, ciò che può rispondere grazie? E perché scegliere la risposta che difficile?


Qual è l'intoppo?

Grazie – una reazione umana naturale per il quale qualcuno ha fatto qualcosa di buono. E 'un segno di cortesia. Ma la risposta alla parola "grazie"? E se si desidera rispondere? Le opzioni più comuni sono: "per favore", "per niente", e anche divertente "salute" "devi" o "meglio di denaro".

Se si guarda, nessuno di loro non è corretta. Ad esempio, i doni non promuovono sempre la salute. La parola "per favore" sta per "venire al tavolo." E se un regalo prezioso, in qualche modo, e non osano dire "per niente". Se a tutto approfondire la questione, ricordare i segni. Uno di loro, per esempio, dice: colui che dice, "Salute", dà l'altra parte è la più salute. Poi la risposta a "grazie", se qualsiasi versione è sbagliato?

Sul significato delle parole "grazie"

Oltre ad accettare e goffaggine naturale confusa origine della parola "grazie". Non è che altri, come "God Save!". Non tutti i giovani sanno che la frase può essere facilmente preso per insulto. In risposta a questo dono parola o un complimento, in realtà la persona si rifiuta di sprecare le sue energie sulla gratitudine e sposta questo compito a un dio.

Se il "grazie" si avvale di un credente, allora non fa male a chiedersi se egli ha il diritto, un semplice mortale, per indicare Dio, che ha salvato. Se un ateo, grazie, l'uso della parola "grazie" e non ha senso per lui.

Tutto questo potrebbe essere visto con scetticismo. Alla fine, il "grazie" – una semplice parola di cortesia, per cui i genitori insegnato come un bambino. Pochi mette un significato nascosto in essa. Tuttavia, stazione di programmazione psicolinguistica non è stato annullato. Su un livello subconscio, la parola è percepito come inizialmente concepita. Probabilmente a causa di queste considerazioni, la risposta è arrivata, "per niente" – una sorta di frase-reparto. Come, per salvare qualcosa da qualcuno o da ciò che, dopo tutto darivshy fatto nulla di male.

Circa materiale

Quindi, abbiamo parlato di cose alte, e ora si segnalano i momenti più banali. galateo Supponiamo che, così come la lingua – un pezzo sostituibile. Supponiamo che duecento anni fa, dicendo "grazie", ma la vita è cambiata, e oggi è utilizzato 'grazie'. Segni – anche questioni minori.

Ma pensateci: non significativa risposta personale alla gratitudine che deruba di funzionalità aggiuntive. Ad esempio, ci si rende conto che hai davvero fatto qualcosa di speciale per la persona. Eppure, a pensarci bene, la risposta a "grazie" respingere "Oh, andiamo, no!"

Ma grazie a questo, è possibile rispondere in modo diverso, dicendo: "Non ho alcun dubbio che si farà con me." O almeno gettare un semplice "sono numerati." In questo caso, l'allineamento sarà totalmente diverso, perché portare la relazione a un livello in cui può tranquillamente chiedere aiuto a vicenda. Si ricordi la persona che per il servizio sarebbe bene per ripagare in futuro.

E non tormentato dalla coscienza. "Tu – Io, io – tu" – è la norma di ogni rapporto. Dopo una tale risposta non significa che per fare un regalo o aiutandovi sicuro che avrà bisogno di qualcosa in cambio. Ma se tutto ad un tratto ci fu una situazione avversa per voi e per il modo in cui si deve chiedere aiuto, allora sarà più facile da applicare a coloro che potenzialmente pronti a servire come un ringraziamento.

Come rispondere ai doni e complimenti?

Che non vi era alcun dubbio che la risposta alla "grazie", è necessario eliminare la causa. In particolare, ricordare che in risposta ad un complimento o regalo è meglio dire "grazie" o "e grazie" al posto di "grazie".

Usando una parola, una persona condivide una parte dei loro benefici. Dopo tutto, c'è una verità non detta: il dono di sempre implica un dono di ritorno. E 'abbastanza normale per una persona che riceve il beneficio di qualcun altro (se materiale verbale), condivide la sua (anche non è importante in una forma simbolica o reale). E non scrivere fuori la responsabilità su Dio o qualcun altro, ma vuole personalmente qualsiasi "panini" al suo donatore.

Con la stessa logica si applica la parola "ciao". Chi dice, vuole interlocutore la salute, e lo fa personalmente da se stesso e non da Dio.

nota

Nonostante tutto quanto sopra, vi consigliamo di non essere categorica sulla questione di come rispondere al "grazie". In caso contrario, può accadere che la frase corretta non avete mai trovate. Dopo tutto, se si parla di religione, Dio, la salvezza, e così via, la parola "grazie" sarebbe inappropriato. Perché dare buoni – è anche la prerogativa dell'Onnipotente, non è l'uomo comune, non è vero?

Ora sapete come si può discutere a trovare la risposta a una domanda, la risposta a "grazie". Essere veramente gentile, riconoscente e reattivo, e poi ci sono le parole stesse.