560 Shares 5383 views

clorato di potassio

Molto spesso si tratta di una sostanza chiamata clorato di potassio sale, un chimico di nome Francia – Berthollet, che ha aperto il clorato di potassio, la cui formula è registrato come KClO3. Berthollet nei loro esperimenti ricevono il materiale per mezzo di cloro in soluzione alcalina ad alta temperatura durante la reazione. Come risultato di questa reazione sono stati ottenuti cloruro di potassio, clorato di potassio e tre molecole di acqua. Se analizziamo la formula della sostanza, dovrebbe prestare attenzione a ciò che bertoletova sale molto ricco di ossigeno.


Esternamente bertoletova sale è un cristalli incolori che hanno una densità di 2,32 grammi per centimetro cubo a un 356oS temperatura iniziano a fondere ea 400 ° C – decompongono. La solubilità della sostanza è 3,25 grammi per cento grammi di una soluzione acquosa ad una temperatura di 0 ° C. Con l'aumentare della temperatura aumenta la solubilità di clorato di potassio pure.

Con temperatura di riscaldamento sufficiente è molto facile da "parted" atomi di ossigeno che possono essere visualizzati da tale equazione: 2KClO3 = 2KCl + 3O2.

Tipicamente, potassio clorato viene fatto reagire, in cui il gas di cloro è passato sotto pressione aria forzata attraverso una soluzione a temperatura elevata di potassio – idrossido o carbonato.

Durante la reazione con idrossidi, flusso di cloro viene diretta attraverso una soluzione di idrossido di potassio al 30%, e quando viene utilizzato come filtro carbonati tali atti concentrate ad un livello di soluzione di carbonato di potassio al 45%.

È importante che durante questa operazione le sostanze cristalli risultanti non intasare i percorsi gas portante dovrebbero pertanto fornire utilizzo durante alonzha reazione.

Poi, clorato di potassio, ottenuto sotto forma di cristalli dovrebbe essere filtrato attraverso la lana di vetro e asciugato bene. Dovrebbe essere evitato l'uso della tecnologia filtro materiali cartacei perché bertoletova sale può reagire con la fibra contenuta nella carta, e causare un'esplosione.

Ci sono molti modi attraverso cui è possibile ottenere il sale clorato di potassio. Descriviamo alcuni di loro.

Bandiera boccetta Wurtz 5-10 grammi permanganato, e quindi utilizzando un imbuto che era stato precedentemente necessario inserire un matraccio con la soluzione, una raffica di circa 30-70 millimetri di acido cloridrico concentrato. Meglio generale fare gocciolamento, perché in questo modo più efficace regolato dalla velocità di formazione di cloro durante la reazione.

Ottenere clorato di potassio per elettrolisi e can. A tal fine una soluzione concentrata di ordinaria sale decomposto corrente elettrica. Questa reazione viene condotta come segue. Ci vuole una certa quantità di sale, il miglior grosso non iodato e. La qualità del materiale utilizzato dai due elettrodi di grafite, vetro, fili elettrici, un bicchiere, un pallone fondo Wurtz. Conduttori collegati al trasformatore abbassatore tramite un raddrizzatore che converte AC a DC. Elettrolisi è stata condotta ad una temperatura della soluzione di 70 – 80 gradi.

La reazione forma cloruro di potassio, che è molto più solubile in acqua rispetto bertoletova salata. Pertanto, dopo il corso della reazione, clorato di potassio deposita sulle pareti del recipiente e il cloruro di potassio viene disciolto in acqua.

Durante l'esecuzione di vari esperimenti e le reazioni con la sostanza necessario prestare attenzione al fatto che le miscele, in particolare con materiali organici – estremamente esplosivi, così come "sensibili" per rispondere a tutti i tipi di punzoni, l'esposizione alle alte temperature. Tra le sostanze più attive che reagiscono con il sale clorato di includere lo zolfo, l'antimonio, al solito nero di carbonio, fosforo rosso, anche lo zucchero e amido.

Un pericolo particolare, è perclorato di potassio – Il potassio perclorato. Questo composto ha un esplosivo molto potente, quindi è usato come "mezzo di lavoro" in granate, proiettili e mine. Se prolungato periodi di immagazzinamento, questo composto può accendersi spontaneamente.