531 Shares 9430 views

bassi livelli di ferro nel sangue possono essere associati con la perdita di udito

Quando le persone hanno un basso contenuto di ferro nel sangue, può portare alla cosiddetta anemia da carenza di ferro, che colpisce la salute generale. Recenti studi hanno dimostrato che, oltre alla debolezza generale, la malattia può essere associata a deficit uditivo.


Le conseguenze di anemia

Lo studio ha trovato che gli adulti che soffrono di anemia sono a rischio per problemi di udito in due volte più sano. Questa malattia si chiama anche una perdita combinata di udito.

Sottoposta a sperimentazioni cliniche 300.000 adulti da Pennsylvania. I partecipanti sono stati 21 e 90 anni, l'età media era di 50 anni. Gli scienziati hanno cercato di selezionare per i pazienti dello studio, i quali avevano carenza di ferro, e danni all'udito.

Quello che sappiamo circa la perdita dell'udito?

Ci sono 3 categorie di perdita dell'udito neurosensoriale: (o percettivo) che provoca danni all'orecchio interno, danni al sistema nervoso, l'orecchio di legame al cervello o disturbo di attività cerebrale; conduttivo caratterizzati da scarsa permeabilità del suono, e perdita di udito combinato, che unisce le caratteristiche dei due precedenti.

disturbi combinati

I ricercatori hanno scoperto che le persone con anemia erano 2,4 volte più sensibili alla combinazione di 1,8 volte e – perdita dell'udito neurosensoriale, rispetto a coloro che hanno questa malattia non è stato. Ma non c'era alcuna relazione tra carenza di ferro e problemi con le orecchie, stranamente, no, secondo gli scienziati.

La relazione sulle prove precedenti sotto la direzione di Kathleen Shniffer, uno studente dello State College of Medicine in Pennsylvania, è stato riferito che ci sono alcune ragioni per cui i livelli di ferro e ipoacusia neurosensoriale possono essere collegati tra loro.

compromissione neurosensoriale

sordità percettiva può verificarsi a causa di danni ai piccoli vasi sanguigni dell'orecchio, e l'anemia può provocare proprio questo processo. Ad esempio, la carenza di ferro porta a problemi di circolazione sanguigna, che colpisce l'intero corpo in generale, in modo che possa facilmente danneggiare i vasi sanguigni di piccole dimensioni. Inoltre, la malattia spesso provoca la distruzione della guaina mielinica dei nervi, comprese quelle che collegano le orecchie e il cervello.

In effetti, i ricercatori hanno ipotizzato che l'anemia può essere associato con ipoacusia neurosensoriale, e non conduttivo. Ad esempio, in una precedente relazione sullo studio di questo problema di Taiwan ha detto che improvvisa sordità percettiva può svilupparsi entro 72 ore nei pazienti affetti da carenza di ferro.

disturbi condotti

D'altra parte, il più conduttivo è chiamato problemi "meccaniche", come congestione nelle orecchie, l'ingresso di corpi estranei o danneggiare il timpano. Ecco perché gli scienziati hanno suggerito che questo tipo di perdita dell'udito può essere associata ad anemia.

Ma, come i ricercatori hanno osservato, nonostante il fatto che i pazienti con bassi livelli di ferro sono più a rischio di perdita dell'udito, ma appunto stabilito rapporti tra le due malattie. I test dimostrano risultato impreciso, in quanto non è stato considerato un diversi partiti di sesso, se hanno il diabete o cattive abitudini, e non verificare la presenza di indicatori di pressione.

In futuro si prevede di condurre uno studio più approfondito di questo problema. Dal momento che la carenza di ferro nel sangue può effettivamente provocare la perdita dell'udito, forse possiamo fermare il verificarsi di perdita dell'udito nei pazienti, eliminando i sintomi di anemia.