528 Shares 6530 views

AS "Cloud" Puskin. l'analisi della poesia

Uno dei più brillanti poeti del XIX secolo, è considerato Aleksandr Sergeevich Pushkin. "Cloud" – un inno alla pioggia in una giornata estiva. Poesia trasuda freschezza che viene dopo una tempesta, è permeata con luce solare riscalda il suolo. Il poeta ha aperto un nuovo stile di scrittura poetica nelle sue opere ha utilizzato un dispositivo di identificazione letteraria con gli esseri viventi della natura. Gli alberi, rocce, mare, cielo, terra – tutti loro hanno la capacità di sentire, esperienza, amore. Come gli esseri viventi, sono stati disegnati da Puskin.


Cloud – è il personaggio principale del verso, l'atteggiamento dell'autore ad esso è ambiguo. Nella prima quartina che aggressivamente sintonizzato in relazione ad esso. Nuvola porta alla disperazione del poeta, così lui stava aspettando quando sarà nascosto alla vista, e il cielo sarà chiaro. Autore nuvola rimprovera per quello che non scomparve nel tempo e mettersi al passo con i suoi ricordi di tempesta, pioggia, tempesta. Anche se si sentiva ammirazione per il modo in cui il mondo funziona, ma assomiglia ancora il pellegrino celeste sul completamento della sua missione, Pushkin.

Una nuvola nella seconda quartina appare come un sovrano del cielo, che è dove ha raggiunto una grandezza di tutti i tempi. L'autore riconosce il fatto che era necessario per il suo popolo arrivo attesa e la natura. nuvola terra bevuto acqua che dà la vita, lei era all'apice del potere quando è avvolto un lampo abbagliante. Ma ecco l'ultimo rombo del tuono è morto verso il basso, la pioggia ha smesso e la nuvola è diventata superflua nel cielo, si è strappata, alla ricerca di un riparo, ma tutto il resto fallisce.

La terza quartina già più calmo e pieno di appeasement fatto Pushkin. La nube non sembra minaccioso e maestosa, diventa ancora patetico. L'autore non minaccia nessuno, e chiede solo di nascondere e non deprimente. La prima quartina è un'introduzione, egli dice al lettore sul personaggio principale, definisce lo stato d'animo di tutta la poesia. Qui scivola la depressione, il senso di delusione. Nella seconda quartina prevale spirito combattivo, è il culmine di un apoteosi. Il poeta è ispirato, descrive la brillante colori acquazzone giorno d'estate immagine. Ringhiosi consonanti ripetitivi permettono di percepire meglio lo stato d'animo che Puskin stava cercando di trasmettere.

Poem "nuvola" si conclude in un'atmosfera rilassante e pacificante. L'autore non si richiede nulla – chiede di lasciare e di non interferire. Alexander vividamente raffigurato il risveglio della natura dopo la pioggia, la freschezza è sentito nelle linee. Variabilità, diversità del mondo, la subordinazione leggi stabilite – tutto passò la poesia "cloud". Pushkin (analisi delle prestazioni ha sottolineato che nella comprensione del mondo dell'autore è governato da un potere superiore, non le persone) hanno mostrato che la mancanza di armonia priva la persona e la natura della felicità.

Per tutto il tempo: nella siccità tutti si aspettavano la nube, ha chiesto per la pioggia, che potrebbe irrigare l'umidità terra assetata. Dopo un acquazzone la gente vuole vedere il sole, pulita, cielo blu, non una nube di tempesta. Il poeta insiste sul fatto che tutto dovrebbe essere fatto in tempo, in modo da non essere espulso e non rimpiangere giorni passati per sempre in futuro. Cloud rappresenta una persona che non era il momento e fuori luogo, e quindi non è stato capito.