313 Shares 1233 views

L'origine dell'uomo: teoria di base

L'origine dell'uomo è studiato da varie scienze, tra cui l'antropologia, la filosofia, la storia, la teologia, la paleontologia, e altri. Pertanto, oggi ci sono un certo numero di teorie della comparsa dei Social attività singolo prodotto entità biologiche extraterrestri le persone :., ecc Ad oggi, nessuna delle teorie esistenti non sono rigorosamente provata. Caratterizzare tutte le teorie esistenti è abbastanza difficile, ma considerano il più convincente è possibile.


La teoria più popolare di origini umane è il creazionismo (creazione divina) e il darwinismo (origine evolutiva).

In creazionismo esistono diverse ipotesi. Secondo uno di loro, sono i discendenti degli dei. D'altra parte, l'uomo è stato creato in un unico Dio. La maggior parte degli scienziati sono interpretazioni religiose e filosofiche respinti. Circa la metà del mondo accademico e altri ricercatori della questione condividono le idee del darwinismo, che si basa sul fatto che l'origine dell'uomo è dovuta alla selezione naturale.

Il creazionismo è caratterizzato da una vista più filosofico che scientifico. La versione di questa gamma teoria dalla puramente teologica la rivendicazione abbastanza fiducia per essere scientifica. I creazionisti rifiutano evoluzione e audaci tentativi di dimostrare scientificamente i fatti descritti nella Bibbia. L'ipotesi della creazione è improbabile che possa essere ancora dimostrata o smentita, così sarà sempre coesistere con le teorie scientifiche.

Secondo la teoria delle origini umane di Darwin è stato reso possibile dall'evoluzione di scimmie che hanno imparato a gestire il bastone e si fermò su due gambe. Questa teoria si basa su una seria base di fatti e dati antropologici, rappresenta un sistema scientifico coerente.

Il creatore della teoria dell'evoluzione ha riassunto i risultati della biologia, pratiche di allevamento e le proprie osservazioni. Egli è stato in grado di dimostrare l'ipotesi, che spiega l'origine della scimmia dell'evoluzione umana. Secondo la sua teoria della diversità di animali e piante che popolano la terra – questo è il risultato di mutazioni frequenti, che vengono aggiunti insieme per secoli e millenni. Poi inizia il selezione naturale. Adattate alla vita dell'individuo e della specie sono spinti verso la periferia, consentendo una più rapida per sviluppare altri che erano più adatti alle nuove condizioni.

Sulla base della teoria di Darwin, questo concetto è stato derivato come anthropogeny sotto il quale comprendere oggi il processo di separazione dal mondo animale dell'uomo. Si ritiene che i più lontani antenati dell'uomo erano scimmie, che nella sua evoluzione ha attraversato diverse fasi per formare il risultato finale. linea Evolution è costruito in modo tale: Australopithecus (Homo habilis) – Pithecanthropus (Homo erectus) – paleanthropic (uomo di Neanderthal) – Cro-Magnon (persona ragionevole). Va detto che un centinaio di anni fa, questa teoria completamente soddisfatto con il mondo scientifico. Ma aperto tutti i nuovi fatti che portano alla critica del darwinismo.

Oggi è anche una teoria molto popolare per spiegare l'origine dell'uomo nel mondo esterno interferenze. Secondo lei, la gente apparso sulla terra, grazie al lavoro di altre civiltà. Secondo un'ipotesi esseri umani moderni discendono da sbarcati sulla Terra agli alieni preistorici. ipotesi più complessi suggeriscono che l'uomo è apparso attraversando i rappresentanti di altri pianeti con gli antenati dei moderni terrestri; grazie all'ingegneria genetica, anomalie di spazio, etc. Tuttavia, molte di queste teorie assomigliano l'idea di un intervento divino.