356 Shares 5907 views

Organoidi Cellulari

Gli organoidi cellulari sono strutture permanenti che assicurano la prestazione di funzioni specifiche nel processo della sua attività vitale – crescita e sviluppo, divisione e riproduzione, ecc. Le cellule eucarioti (nucleari) delle piante e degli animali hanno una struttura simile e un insieme quasi identico di organelli e le cellule prokaryotiche (non nucleari) hanno una struttura primitiva e prive di molti organoidi.


Gli organoidi cellulari, a seconda della presenza di componenti della membrana, sono suddivisi in membrane non membrane e membrane. Gli organi non membranali includono: i ribosomi e centrioli e organoidi del movimento (microtubuli e microfilamenti). I ribosomi sono corpi arrotondati o allungati, costituiti da due unità – grandi e piccole. Combinandosi tra loro, i ribosomi formano polisomi. Questa organella è presente sia in cellule prokaryotiche che in eucarioti. I ribosomi svolgono un ruolo molto importante, dal momento che raccolgono le proteine dagli amminoacidi. I centrioli sono cilindri cavi, costituiti da triple e microtubuli. Centrioli formano un centro cellulare, che partecipa alla divisione cellulare. Gli organoidi del movimento sono tubi cavi o filamenti che possono verificarsi liberamente nel citoplasma o che fanno parte di flagella, cilia o mandrino di fissione.

Le cellule organelle a membrana sono divise in singole e doppie membrane. A singola membrana Includono: EPS (membrana endoplasmatica), apparecchio Golgi, lisosomi, vacuole (trovati in piante e animali unicellulari).

Il reticolo endoplasmatico è una rete ramificata di canali e cavità che permeano l'intera cellula. È diviso in liscio e ruvido. EPS liscia contiene enzimi che sono coinvolti nel metabolismo dei carboidrati e del grasso. Rough EPS partecipa alla sintesi di proteine, che si verifica nei ribosomi ad esso collegati.

Il dispositivo (complesso) Golgi è un mucchio di cavità impilate che sono collegate a EPS. Partecipa attivamente al metabolismo e alla formazione di lisosomi.

I lisosomi sono piccoli corpuscoli arrotondati riempiti di un enzima capace di dividere organiche "rotte" e intere cellule se necessario. Esegue una funzione protettiva.

Gli organelli a due membrane della cellula sono mitocondri e plastidi inerenti solo alle piante. La loro caratteristica è la presenza di due membrane, esterne e interne. La membrana esterna (esterna) esegue la funzione di scambio e di comunicazione di questi organelli con altri componenti della cellula e la membrana interna forma pieghe, lo spazio tra di essi è riempito con una sostanza a matrice liquida. Le pieghe interne dei mitocondri sono chiamate cristae, ei plasti-cloroplasti sono chiamati granuli. Questi organoli cellulari contengono RNA e DNA. I mitocondri sintetizzano ATP, che in seguito serve come fonte di energia. La funzione dei plastidi dipenderà dalla loro colorazione – i carboidrati, incolori (o leucoplasti), conservano carboidrati, in particolare l'amido; Giallo, arancio, rosso (o cromoplasto) – dare colore a fiori e frutti; Cloroplasti verdi – forniscono sintesi di ATP e carboidrati.

Gli organi principali della cellula, uniti tra loro dal citoplasma e dalle membrane, costituiscono un unico sistema integrato.