301 Shares 9211 views

sistema immunitario

Apertura delle prime cellule del sistema immunitario (1887) – fagociti (macrofagi) – appartiene I. I. Mechnikovu. Fagocitosi (assorbimento di alcune altre cellule) era già noto dal 1862. Tuttavia Mechnikov prima volta stabilito un collegamento tra questo processo e la funzione di protezione, che ha il sistema immunitario. Secondo molti ricercatori, da quel momento ha cominciato a esistere una nuova branca della medicina – immunologia.


Il sistema immunitario del corpo umano è un insieme di strutture anatomiche. La sua funzione è quella di garantire protezione contro la penetrazione di diversi agenti infettivi da loro prodotti metabolici, sostanze e tessuti dotati estere proprietà antigeniche.

Il sistema immunitario è in grado di riconoscere una quantità enorme di agenti patogeni – dai microbi ai vermi, in tal modo che le distinguono dalle molecole biologiche proprie cellule. In molti casi, la definizione di un agente infettivo è molto difficile per la sua capacità di adattarsi attraverso lo sviluppo di nuovi modi di penetrazione e di infezione.

Gli antigeni sono molecole che provocano reazioni specifiche. Non necessariamente patogeno entra nel corpo dall'esterno. Ad esempio, in patologie autoimmuni come antigeni sono cellule del corpo.

L'obiettivo finale è quello di distruggere l'agente patogeno dannoso struttura protettiva. Il sistema immunitario è dotato di una varietà di metodi e strumenti per la rilevazione e l'eliminazione di agenti stranieri. Tutto questo processo è noto come "la risposta". La risposta immunitaria può essere acquisita o congenita.

reazione acquisito differisce da elevata specificità reazione intrinseca del determinato tipo di agente esterno esistente. Esso consente la penetrazione ripetuta del patogeno per identificare ed eliminare il più presto possibile.

In alcuni casi, una persona ha formato una protezione permanente contro la penetrazione di determinati antigeni, per esempio, dopo la varicella, difterite, morbillo.

Da un punto di vista anatomico, il sistema immunitario è alquanto frammentato. Nonostante alcuni dispersione del corpo, tutte le sue strutture hanno una stretta relazione con i vasi linfatici e sanguigni. Agenzie struttura protettiva è diviso in centrale e periferico. Ci sono anche le cellule del sistema immunitario.

Agli organi linfoidi centrali di protezione includono timo (timo), formazione linfoide nel colon, appendice, fegato fetale, midollo osseo.

cellule immunocompetenti sono considerate leucociti polinucleari, monociti, linfociti, cellule di Langerhans (pelle bianca epidermotsitov di processo), e altri.

Per proteggere gli organi linfoidi periferici comprendono la milza, linfonodi.

La massa totale di tutte le cellule e gli organi che coinvolge il sistema immunitario di un adulto è di circa un chilogrammo.

La differenziazione strutture periferiche verifica (comparsa di differenze tra le cellule omogenee) e la proliferazione di antigene. Negli organi centrali e delle strutture tra le cellule immunocompetenti mature. L'ultima (la maggior parte di essi) sono costantemente in circolazione. Così, parte delle cellule immunitarie dal letto vascolare muove verso qualsiasi dispositivo di protezione della carta e indietro. Tutti i componenti dei componenti di protezione della struttura sono interconnessi. Le cellule interagiscono tra loro in modo permanente inserendo direttamente la connessione o rilasciando citochine e immunoglobuline (anticorpi) nell'ambiente. Citochine, che sono formate da monociti e macrofagi, noti come monochine, e ha formato dai linfociti – linfochine.

Così, l'interrelazione di tutte le strutture del sistema immunitario e suo anticorpo cella assegnata forma un complesso meccanismo di autoprotezione.