815 Shares 4725 views

Vera Davidova – Soviet cantante lirica: biografia, curiosità, creatività

Singer Vera Davidova vissuto una vita molto lunga. Purtroppo, la storia è quasi mantenuto la sua voce, ma l'impressione resta ascoltatori che una volta erano affascinati da loro. Il suo nome è ora spesso ricordato a fianco della menzione di Stalin, anche se è abbastanza ingiusto. Vera Aleksandrovna Davydova era eccellente cantante degno di rimanere nella storia dell'arte.


infanzia

Nato futuro dell'opera stelle Vera Davydova 17 Settembre 1906 a Nizhny Novgorod in una famiglia nobile. Il suo tipo di materna salito al Pozharsky, anche nella famiglia erano mercanti, ma nessuno ha mai avuto alcuna relazione con l'arte. La famiglia aveva cinque figli. Il padre spesso si perde nel Novgorod Fiera Nizhny, e tutta la cura dei bambini giaceva sulle spalle della madre. Alla fine, mia madre non poteva sopportare la Fede, ha raccolto i bambini e si è trasferito in Estremo Oriente, dove si risposò. E 'patrigno notato un insolito ragazze musicalità e insistito sul fatto che ha iniziato lo studio della musica.

Nel 1912, Vera è andato a scuola e in parallelo ha preso lezioni di pianoforte e canto. A scuola, in primo luogo ha venuto sulla scena. Quando il Far East spazzato la guerra civile, la famiglia si trasferì a Vera in Blagoveshchensk. C'è un futuro diva ha continuato a studiare musica con il pianista L. Kuksinskoy. Ha organizzato fede solista nel coro della cattedrale della città.

anni di studio

I successi delle donne nella musica sono stati grandi, una volta sentito che era in città con un tour della famosa cantante lirica A. Labinskiy e la esortò a continuare i suoi studi. E nel 1924, Vera Davidova inviato a Leningrado per ricevere un'istruzione. Glazunov, che ha condotto l'audizione al Conservatorio di Leningrado, fu colpito dalla forza e la bellezza della voce Fede, allora ha più volte sostenuto. E nell'autunno del 1924 Davidov ha visto il suo nome nella lista degli studenti che d'inverno. NA Rimsky-Korsakov. Ha studiato in classe E. Devos-Soboleva, frequentato corsi presso lo studio opera di I. Ershov. Con il primo corso del suo immediatamente trasferita al terzo, perché poco successo nello sviluppo di un programma di formazione.

all'inizio della strada

Indietro nei suoi giorni da studente Vera Davidova ha debuttato sul palcoscenico del famoso Balletto Kirov. Ha effettuato la pagina del gioco a Urbana opera "Les Huguenots". Dopo la laurea al conservatorio nel 1930. La credenza nei due anni ha lavorato occasionalmente al Teatro Kirov, dove si è esibita in ruoli Martha "Khovanshchina" e Amneris in "Aida" e anche cantato in vari programmi modulari molte delle parti opera classici.

carriera operistica

Nel 1932, Vera Davidova, un cantante d'opera con un unico mezzosoprano, è stato invitato al Teatro Bolshoi. Debutto partito del cantante sul palco principale del paese era l'Amneris nell'opera "Aida". Poi, uno dopo l'altro, seguito da tutti i migliori parti del repertorio lirico mondo: Lyubava in "Sadko", Lyubasha in "La sposa dello Zar", Marfa in "Khovanshchina" Aksinya in "Quiet scorre il Don", Marina Mniszek in "Boris Godunov". Ma il suo principale partito ed eccezionale è diventato Carmen. I critici e conoscitori dell'opera riconosciuto che Davidov è stato il migliore di Carmen sul palco sovietico.

Durante la guerra, il cantante è stato evacuato a Tbilisi, dove ha cantato nel teatro d'opera, e negli anni ha fatto un giro in Azerbaigian, negli ospedali nel Mar Nero, in Armenia. La sua carriera in teatro ha avuto molto successo, non aveva concorrenti. Davidov ha lavorato presso il Bolshoi fino al 1956.

Lei ha più volte tournée all'estero, il suo nome era ben noto in Finlandia, Norvegia, Ungheria, Svezia.

Per l'esecuzione di Davydova era corretta straordinaria combinazione di canto e recitazione espressione. I critici hanno scritto che Vera Alexandrovna era non solo eccellente tecnica, ma anche i dati di un attore eccezionale. Le sue eroine colpito profonda esperienza e incredibile ricchezza.

musica da camera

Oltre opera Davydova dedicare molto tempo alle opere da camera di esecuzione. Nel 1944, ha eseguito il ciclo di "storia d'amore russa dalle origini ai giorni nostri", che comprendeva 200 opere, che vanno da inni del 17 ° secolo e termina con il poco conosciuto lavori pubblici Glier, Mjaskovskij, Shaporin. Inoltre incluso nel programma di composizione Rimsky-Korsakoff e S.Rakhmaninov.

I critici hanno notato che le prestazioni di cattura diversa Vera Alexandrovna il personaggio più fine e lo spirito di questa musica complessa. Ogni canzone, eseguita Davydova, è una mini-storia con cura raffinata in cui la voce di un grande cantante ha sottolineato il significato dell'opera. Un grande successo tra il pubblico ha goduto Vera programma Alexandrovna, tra cui opere di Grieg, Sinding, Sibelius e altri compositori dalla Scandinavia.

La vita in Georgia

Dopo il ritiro dal Teatro Bolshoi nel 1956, Vera Alexandrovna e il marito si trasferì a Tbilisi. Qui, ha lavorato dal 1959 presso il Conservatorio di Stato di Tbilisi. Nel corso degli anni di insegnamento Davydova ha prodotto una galassia di artisti eccezionali, tra cui Maklavu Kasrashvili, solista del Teatro Bolshoi, Artista del Popolo dell'URSS. Nel 1964, Davydova è stato assegnato il titolo di professore al Conservatorio. Ha lavorato con gli studenti cinesi, che in particolare è venuto a l'Unione Sovietica per controllare la tecnica della scuola dell'opera sovietica. A Tbilisi, Vera Alexandrovna ha vissuto fino alla sua morte.

Legacy e la memoria

Purtroppo, ad essere sopravvissuto un bel po 'di voce magica Registrazioni Vera Davidova. Oggi è possibile ascoltare la registrazione nel 1937 l'opera di Bizet "Carmen" opera di Tchaikovsky "Mazepa" (dopo 1948), di Verdi "Aida" (1952), NA di Rimsky-Korsakov "Sadko" (1952).

Il cantante non ha dimenticato la sua terra natale. In onore del 105 compleanno a Nizhny Novgorod ha ospitato una serata in ricordo di Vera Davidova, nel 2012, dopo il suo concerto si è tenuto, in cui ha cantato i suoi ruoli opera preferita e romanzi.

Premi e titoli

Vera Davidova più volte premiato per il suo talento eccezionale. Ha ricevuto il Premio Stalin per tre volte. Nel 1937, ha ricevuto il titolo di "Artista Onorata della RSFSR," nel 1951 le è stato conferito il titolo di "Artista del Popolo della RSFSR". Mentre viveva a Tbilisi, è diventata il proprietario del titolo di "Artista del Popolo della SSR georgiano". Vera Alexandrovna ha ricevuto numerose medaglie, Bandiera Rossa del Lavoro e "Badge of Honor".

vita personale

Vera Alexandrovna sposata quando ha studiato al Conservatorio di Leningrado, con il cantante di talento dalla Georgia Dmitry Mchelidze. Insieme la coppia ha vissuto per quasi 60 anni. Dmitry Semenovich era eccezionale bass, ha cantato al Teatro Mariinsky, e poi la coppia si sono riuniti al Teatro Bolshoi. Nel 1950 divenne capo della compagnia del teatro. Nel 1951 Dmitry trasferito a lavorare a Tbilisi, è andato dopo di lui e Vera Alexandrovna. La coppia ha insegnato insieme al Conservatorio di Tbilisi. Quando il marito è morto nel 1983, i parenti offerto Vera Alexandrovna ritorno a Mosca, ma non osava lasciare la tomba della moglie.

Vera Davidova e Stalin: la verità e finzione

Oggi, il nome Vera Davidova più spesso ricordato non solo a causa del suo lavoro, e in relazione con la persona di Stalin. Anche durante il lavoro del cantante ai detrattori Bolshoi Theatre sussurrate dietro di lei, tutti i suoi successi sono associati con alto patrocinio.

Nel 1993 fu pubblicato un libro a Londra da L. Gendlin "Confessioni di una padrona di Stalin", scritto dal volto del cantante. Quando Vera Alexandrovna scoperto su questa pubblicazione, è negato categoricamente tutti i fatti che sono stati presentati lì. Il suo nipote Olga Mchelidze dice ciò che questo libro ha causato la morte di sua nonna, che non poteva sopportare un tale insulto. Olga, secondo il cantante, sostiene che non v'è alcuna connessione tra Stalin e Davydova non era. Che una volta è stato portato alla sua dacia, dove c'era una breve conversazione, e in questa relazione mai finita. Le persone che vivevano in quei tempi, dicono, è improbabile che il cantante sarebbe in grado di sopravvivere se non è riuscito leader. Ma prove documentali e prova reale di comunicazione tra il cantante e Stalin no.

fatti interessanti

Vera Davidova era un deputato del Soviet supremo della seconda e terza convocazione. Durante la seconda guerra mondiale, la cantante ha dato un paio di concerti, le tasse da cui sono stati inviati alla Defense Fund. Davydov non ha ricevuto il titolo di "Artista del Popolo dell'URSS", dire il suo nome dalle liste sulla concessione colpito da Stalin stesso.