788 Shares 4807 views

Q del circuito e la ricezione radiofonica

In qualsiasi radio basato sul principio di segnale riproduzione selettiva modulato da una certa frequenza portante, a sua volta determinata dalla risonanza del circuito oscillante, che è l'elemento principale del circuito ricevitore. Su come correggere questa frequenza, dipende verrà selezionata la qualità del segnale ricevuto.

Selettività, o il ricevitore selettività è determinata da quanto saranno attenuati i segnali interferenti accoglienza sostenibile, mentre utili – sono rinforzati. Q del circuito – è l'importo oggettivamente dimostrata in termini numerici, il successo di questo compito.

La frequenza di risonanza del circuito è determinato dalla formula Thompson:

f = 1 / (2π√LC), in cui

L – è l'induttanza;

C – il valore di capacitanza.

Al fine di comprendere come le oscillazioni si verificano nel circuito, è necessario comprendere come funziona.

E capacitivi e carichi induttivi prevenire il verificarsi di una corrente elettrica, ma fanno in contrario. Così, si creano le condizioni per la nascita del processo di oscillazione, circa lo stesso come fa su un'oscillazione quando i due pattinatori li spingono in direzioni diverse alternativamente. Teoricamente, modificando il valore del condensatore o batteria, si può ottenere che la frequenza di risonanza del circuito coincide con la frequenza portante radio trasmittente. Più a lungo sono diversi, minore sarà la qualità del segnale. In pratica, il ricevitore è sintonizzato modificando la capacità del condensatore.

L'intera questione è, come affilata picco sul grafico della risposta in frequenza del ricevitore. Solo così si può capire visivamente segnale come utile come sarà rafforzata l'interferenza soppressa. E Q del circuito è il parametro che determina la selettività di ricezione.

Essa è definita dalla formula:

Q = 2πFW / P, dove

F – la frequenza di risonanza del circuito;

W – energia nel circuito risonante;

P – dissipazione di potenza.

Q del circuito collegato in parallelo e l'induttanza del condensatore è determinato dalla seguente formula:

Q = R√ (C / L)

Dai valori di induttanza e capacità chiaro, e come per R, si ricorda che oltre la reattanza bobina e una componente resistiva. Pertanto, il circuito spesso raffigurano circuito includente ivi tre elementi: la capacità C, induttanza L e la resistenza R.

Q del circuito è un valore inversamente proporzionale alla velocità di decadimento di oscillazione in esso. Più grande è, più lento è il rilassamento del sistema.

In pratica, il fattore più importante che riguarda il Q del circuito è la qualità della bobina, che dipende dalla permeabilità del suo nucleo, il numero di giri, il grado di legare l'isolamento e la sua resistenza, e anche da perdite durante il passaggio di correnti ad alta frequenza. Pertanto, per regolare la frequenza di somministrazione viene solitamente utilizzato un condensatore variabile, che sono due insiemi di wafer verso e da ogni altro durante la rotazione. Tale sistema è tipico per quasi tutte le radio non digitali.

Tuttavia, nel ricevitore con sintonia digitale ha anche propri circuiti risonanti, semplicemente loro cambiamenti frequenza di risonanza differente.