380 Shares 6756 views

L'Apostolo Iakov Zevedeev: Vita di San

Avvio di una conversazione su l'apostolo Giacomo, figlio di Zebedeo ─ uno dei 12 discepoli e seguaci di Gesù Cristo più vicini, dovremmo prestare attenzione al fatto che è spesso confuso con altri due santi del Nuovo Testamento, il nome indossato. Uno di loro è l'apostolo Iakov Alfeev, è incluso anche nelle vicine dintorni del Salvatore. Inoltre, James è stato chiamato il fratello di Gesù Cristo ─ il figlio di Giuseppe, nato prima del suo fidanzamento con la Vergine Maria. L'errore è particolarmente evidente durante la lettura del tropario a San Giacomo di Zebedeo, e dedicata a sue preghiere e Akathistos.


"Sons of Thunder"

In Evageliyah Matteo (4:21) e Mark (1:19) descrive la scena chiamando al ministero di Gesù Cristo, il futuro degli Apostoli Iakova Zevedeeva, e suo fratello minore Ioanna Bogoslova. Entrambi erano figli di Zebedeo il pescatore e, proprio come il loro padre, per guadagnarsi da vivere, gettando le reti nelle acque del Mare di Galilea (nome moderno ─ Mare di Galilea). Per rafficato e temperamento sfrenato, Gesù chiamò i fratelli in nome di Boanerges, che viene tradotto da aramaico significa "figli del tuono".

Tratti che servivano come pretesto per un nome così insolito, appaiono nell'episodio, descritta da San Luca (09:54), quando i fratelli offrono Gesù rovesciare il fuoco celeste sugli abitanti del villaggio samoryanskogo, l'ospitalità negato.

Lo stesso può essere visto anche in una scena del Vangelo di Marco (10:35 ─ 37), dove l'Apostolo Iakov Zevedeev e suo fratello chiedendo agli insegnanti di dare loro posti d'onore nel regno dei cieli. In entrambi i casi, il Signore è facile sulle esplosioni emotive dei loro studenti che utilizzano la loro temerarietà e l'innocenza, come occasione per la guida saggia.

Insieme con gli apostoli Pietro e Giovanni Evangelista, Iakov Zavedeev era uno dei discepoli più vicini e seguaci di Gesù Cristo. Che Egli li testimoni dei tre eventi più importanti della Evangelica fatto ─ risurrezione della figlia di Giairo (Mc 5:37.), La trasformazione miracolosa sulla cima del monte Tabor (Matteo 17 :. 1, Mc 9 :. 2 e Luca 9:28). E pieno di scene drammatiche nel giardino del Getsemani.

Predicatori della dottrina di Cristo

Circa le attività di cui si è dedicata all'Apostolo Iakov Zevedeev, dopo la Resurrezione e Ascensione di Gesù Cristo, impariamo dalle pagine di un altro libro, inclusi nel Nuovo Testamento. Questa "Atti degli Apostoli". Racconta la storia di come, pieno di Spirito Santo discese sugli Apostoli il cinquantesimo giorno dopo l'Ascensione di Gesù (Pentecoste), lui e gli altri discepoli di Cristo lavorò la dispensazione delle prime comunità cristiane.

Per la predicazione della parola di Dio a ciascuno di essi è stato ordinato per la sua strada. L'Apostolo Iakov Zevedeev, la cui vita è stata scritta poco dopo la sua morte, è stato impegnato nel lavoro missionario tra il popolo spagnolo, mentre annegamento nelle tenebre del paganesimo. Tornando poi in Giudea, il discepolo di Gesù Cristo ha continuato a dichiarare con coraggio Lui come il Salvatore del mondo, confermando le sue parole di citazioni della Scrittura.

La predicazione nelle sinagoghe e nelle piazze di Gerusalemme, ha sempre raccolto folle di ascoltatori. Molti di loro, ascoltando le sue parole semplici e sagge, si raggiunge il profondo del cuore, rivolto alla nuova fede e di nascosto da tutti i battezzati. E 'a causa di loro successivamente sviluppato quelle prime comunità attraverso il quale il cristianesimo della Chiesa Catacomba è diventato una religione leader mondiale.

Manipolazione il filosofo stregone al cristianesimo

Discorso che ha agito apostolo Iakov Zevedeev, spesso causata dalla reazione virulenta ebrei ortodossi, che si è aperta nel durezza del accusati, fariseismo e incredulità, coprire farsa devozione. Non avendo una sufficiente conoscenza della teologia di entrare in un dibattito pubblico con il suo nemico, gli ebrei assunto per un corrispettivo in contanti di un filosofo-mago di nome Ermogene.

È stato incaricato un grande raduno di persone, gli argomenti per confutare gli insegnamenti del Vangelo della venuta al mondo di Cristo Salvatore e del Regno dei Cieli, in attesa che tutti i seguaci che ha creato la Chiesa. Prima dell'inizio di una disputa teologica apostolo Iakov Zevedeev ero una conversazione con uno studente stregone Filippo, il quale, dopo aver ascoltato un discorso pieno di saggezza del loro futuro avversario, ha creduto in Cristo.

Non ho persistono nella loro errori e Ermogene. Penetrando l'essenza profonda della dottrina predicata da l'apostolo, ha negato con forza l'ex convinzione, bruciato i suoi libri e empio, sono stati battezzati, è stato tra i più ardenti sostenitori della fede cristiana. Questo esempio è molto significativo, perché dimostra il potere di persuasione, che il Salvatore ha dato ai suoi discepoli più vicini.

Pena di discepolo di Cristo

Sacra Tradizione narra del martirio, che nel 44 dC è stato il culmine della vita terrena Iakova Zevedeeva. I nemici del Santo Apostolo, rimanendo sordi alle sue prediche divinamente ispirate, hanno convinto governato nei giorni del re Erode Agrippa odiavo Jacob arrestare e perseguire per violazione dei fondamenti della fede ebraica.

Il processo è stata rapida e ingiusta. Condannato a morte l'apostolo anche negli ultimi momenti di vita, ha continuato a testimoniare circa i suoi carnefici grande missione di Gesù Cristo. Irritato dal re, estrasse la spada, tagliare la sua testa. Questo tragico episodio è menzionato nel libro "Atti degli Apostoli" (2: 1-4). Tra l'altro, Iakov Zevedeev era l'unico apostolo cui morte è descritta nel Nuovo Testamento.

Ultimo viaggio di San Giacomo

Successivo Sacra Tradizione dice che dopo l'esecuzione dei resti dei santi martiri erano su ordine del re Iroda Agrippy messo in barca, che è stato messo sulle onde del Mar Mediterraneo. Ma il Signore non ha lasciato l'abisso senza lasciare traccia le reliquie del suo allievo.

Dopo qualche tempo, perseguitato da una forza sconosciuta la barca in modo sicuro raggiunto la costa della Spagna nel luogo dove una volta ha ascoltato sermoni infuocati l'apostolo Giacomo, ed è stato buttato fuori dalle onde sulla riva. Lì giaceva, nascosto da occhi umani, per diversi secoli.

L'inizio della venerazione del Santo Apostolo

Nell'anno 813, secondo la leggenda, in località ha vissuto un solitario monaco-eremita di nome Pelayo. Quando fu certa visione sotto forma di una stella polare, indicato la strada per l'arca con le reliquie incorruttibili dell'apostolo. Da quel momento è iniziata la loro venerazione universale, e nel 898, il re spagnolo Alfonso III ordinò di erigere un luogo di scoperte meravigliosa Chiesa di San Giacomo, figlio di Zebedeo.

Secondo i documenti storici di quegli anni, era solo una piccola chiesa in piedi in riva al mare e aperto a tutti i venti, ma comunque aveva cominciato, e nei secoli che seguirono questa tradizione continuò in molti paesi cristiani.

A titolo di esempio, la chiesa di Mosca di San Iakova Zevedeeva in un insediamento del governo, prima menzione registrata di che si riferisce al 1620, vale a dire il periodo del regno del fondatore della dinastia dei Romanov ─ sovrano Mikhail Fedorovich. Più volte ricostruito, in base alle mutevoli caratteristiche architettoniche di epoche diverse, è venuto a noi come un monumento unico di architettura della chiesa. E oggi ci sono regolarmente sentito preghiere e Akathistos all'apostolo Giacomo di Zebedeo, la cui festa della Chiesa ortodossa celebra il 13 maggio e il 13 luglio.

Sotto la protezione del santo patrono

Ma per la Spagna. I suoi abitanti in memoria del miracoloso ritrovamento delle reliquie e la visione, per visitare la volta eremita Pelayo, divenne noto come il tratto di costa Compostella, che si traduce dal latino come "luogo, la stella." Nel corso del tempo è stata regolata, trasformando infine in una città grande e vivace.

Il Santo apostolo Giacomo è venerato come uno dei celeste patrono della Spagna. La sua petizione davanti al trono del Padre nei cieli particolarmente aiutato gli spagnoli durante la cosiddetta Reconquista ─ lotta per la liberazione della penisola iberica dagli arabi, che durò dal VIII al XV secolo. Per quasi 700 anni, sono andati in battaglia, rafforzato il loro spirito di preghiera a San Giacomo di Zebedeo.

James Way

In contrasto con il mondo ortodosso, i cattolici celebrano la memoria di questo santo il 25 luglio, e se la festa cade di Domenica, in Spagna ufficialmente dichiarato "Anno di San Giacomo, durante la quale tutte le feste a lui dedicate tenuto uno splendore speciale. La venerazione dell'apostolo Iakova Zevedeeva tra gli spagnoli diventato così diffuso, che il luogo di acquisizione delle reliquie si chiama Santiago de Compostela. Dal momento che l'XI secolo, è diventato il secondo più importante luogo di pellegrinaggio, secondo solo a Gerusalemme.

Nel XX secolo, la tradizione della sua visita ai cattolici ha guadagnato una forma molto particolare. Al fine di essere considerato un vero e proprio pellegrinaggio è necessario, al momento dell'arrivo in città per ricevere un certificato speciale. Esso viene rilasciato solo a coloro che sono diretti a Santiago de Compostela, passerà il cosiddetto percorso di Giacobbe. Per fare questo, superare 100 chilometri a piedi o in bicicletta 200.

L'immagine dell'Apostolo Iakova Zevedeeva nelle arti visive

Dal momento che, secondo la tradizione sacra, nei giorni del suo ministero terreno, l'apostolo spesso prendono ulteriormente pellegrinaggio, una delle quali era la sua visita in Spagna, i cattolici, egli è il santo patrono dei viaggiatori. A questo proposito, gli artisti di epoche diverse ritratte nelle vesti di un pellegrino, tenendo in mano un bastone o di una conchiglia, è un emblema accettato del pellegrinaggio a Compostela, che ha per molti secoli le sue reliquie si trovano. E 'noto come la sua immagine di un cavaliere a cavallo. Una tale interpretazione delle immagini relative al suo ruolo nella cacciata degli arabi da Pirineyskogo penisola.