170 Shares 3639 views

Una breve analisi letteraria: "Giubileo" (Majakovskij). Caratteristiche poesie dell'autore

Di grande importanza per le caratteristiche della poesia russa del 1920, ha una revisione della letteratura sovietica e la sua analisi. "Giubileo" (Majakovskij – l'autore del poema) a questo proposito è molto interessante, perché in essa il poeta ha espresso la sua visione della letteratura classica e moderna. E in un, suo solito una forma originale simbolica, ha riassunto la sua biografia poetica in questa fase.


preistoria

Per la comprensione del poeta Consideriamo una delle più importanti opere dell'autore, condurrà la sua analisi. "Giubileo" Majakovskij scrisse nel 1924, proprio nel momento in cui egli era un po 'rivisto le sue opinioni sulla letteratura classica. La creazione di questo lavoro dovrebbe essere indissolubilmente legata alla scrittura di loro dodici anni fa un futuristi opuscolo, che ha chiamato a dimenticare le conquiste della letteratura classica, scartare tutte le ex autorità e cominciare a creare una nuova lingua e la poesia.

Questo opuscolo, realizzato nello spirito del suo tempo, tuttavia, era una protesta pubblica, dal momento che la maggior parte degli scrittori, anche se alla ricerca di completamente nuove forme di espressione dei loro pensieri e sentimenti, ma o si è concentrato sui classici, o per lo meno rispettoso di loro. Majakovskij ei suoi sostenitori hanno esaminato in modo diverso ed erano posizioni estremamente radicali nel rinnovamento della letteratura. Tuttavia, un decennio più tardi, l'autore ha ripensato il suo atteggiamento verso la letteratura classica, che si riflette nel suo nuovo lavoro.

su Pushkin

Con il titolo della poesia dovrebbe iniziare la sua revisione e l'analisi. "Giubileo" (Majakovskij così simbolicamente lo ha chiamato perché stava avvicinando 125 ° anniversario della nascita di Pushkin) inizia con un riferimento al Aleksandru Sergeevichu. Scritto nella sua caratteristica maniera offerta familiarmente per parlare cuore a cuore. Già in questo appello alla simpatia di Majakovskij, "il sole della poesia russa". Nonostante il tono piuttosto familiare, l'autore, tuttavia, molto rispettoso parla di Puskin, riconosce i suoi successi nello sviluppo della letteratura russa in generale e la poesia in particolare. Si mette con esso sullo stesso piano, e si rammarica che il poeta ha vissuto in un momento diverso. In questo immediato tentativo di mettere il vostro nome accanto a Pushkin evidente il desiderio dell'autore di venire a patti con i classici. Majakovskij anche scusato con Aleksandrom Sergeevichem per i loro opuscoli, dicendo che ora tutte queste passioni giovanili sono finita per lui.

Sulle altre poeti

Oltre al Pushkin, il poeta fornisce una stima e predecessori e contemporanei. Ad esempio, egli loda Nekrasov per il fatto che egli era "loro uomo", anche se quest'ultimo ha anche scritto un amore e testi sentimentali, che si oppone da Majakovskij, considerandolo inutile e inutile per la propaganda rivoluzionaria. Per valutare lo stato della prima fase di sviluppo della poesia sovietica dovrebbe essere notato le opere più significative e per tenere la loro analisi del testo. "Giubileo" (Majakovskij in questo saggio fornisce una stima della letteratura russa) batte in questo senso, un posto speciale. Ha inoltre menzionato il poeta Esenin, che ha risposto piuttosto bruscamente. E 'noto che sono ideologicamente opposti l'uno all'altro: troppo diverso è stato il lavoro di queste persone.

valore

Considerato il prodotto è molto significativo per comprendere l'evoluzione del punto di vista del poeta. Majakovskij nel suo complesso è rimasta fedele ai suoi principi artistici: non abbandona la comprensione della poesia come un potente mezzo per la lotta rivoluzionaria e la trasformazione concreta della società, ma è rivedere il suo atteggiamento verso predecessori, che un uomo come l'autore, è stato molto importante. Majakovskij poesia "Giubileo" è interessante perché in esso l'autore, anche se in un nascosta, velata, ammette alcuni errori di gioventù. Dà le parole di un grande artista, che ha realizzato il loro errore e realizza nella sua forma abituale sarcasmo confessato a loro.

Inoltre, il lavoro è interessante con il suo contenuto filosofico: si solleva questioni di vita o di morte (per esempio, il poeta parla di eternità, che equilibrio e conciliare con Puskin), l'importanza della poesia nella vita pubblica (qui l'autore è abbastanza duro nelle loro valutazioni, po- ancora criticare i testi e temi romantici). Questo lavoro è scritto in una caratteristica di molte opere di Majakovskij modulo. È costruito sotto forma di una scala, una breve linea di pensiero espressa in modo sintetico e conciso. La poesia "Giubileo" (Majakovskij) ha dimensioni versi accentual, che gli conferisce grande sonorità e la fermezza di stile, perché è ordinato solo l'uso di tamburi e sillabe atone sono utilizzati in un ordine casuale. Su corsi di letteratura della scuola nello studio del programma educativo era sovietica offre bambini analizzano la poesia "Giubileo". Majakovskij – un poeta piuttosto particolare, è per questo che il suo lavoro richiede una dettagliata analisi e comprensione.